NFL Pre-season - A Canton, i Dallas Cowboys battono gli Arizona Cardinals

Nella giornata degli Hall Of Fame, i Dallas Cowboys riescono a sconfiggere, in rimonta, gli Arizona Cardinals. Per i Cowboys arriva anche il primo touchdown dell'ex ala grande dei Baylor Bears, Rico Gathers.

NFL Pre-season - A Canton, i Dallas Cowboys battono gli Arizona Cardinals
Rico Gathers festeggia il suo primo touchdown. Fonte Immagine: NFL.com

A Canton, nel giorno dell'introduzione dei sette nuovi Hall Of Famer (Morten Andersen, Terrel Davis, Kenny Easley, Jerry Jones, Jason Taylor, Kurt Warner e LaDainian Tomlinson), che vedranno i propri busti di bronzo nel museo del Pro Football Hall Of Fame, è andata in scena, anche la prima partita prestagionale della NFL, disputata tra i Dallas Cowboys, di Jerry Jones appunto, e gli Arizona Cardinals, che sfiorarono il Super Bowl, proprio con Kurt Warner in posizione di quarterback.

La partita in se non è stata bellissima, anche perchè in campo non è sceso quasi nessun starter. Tutti gli highlights della gara sono avvenuti nel primo tempo, dove i Cardinals, guidati da un ottimo Blaine Gabbert - terzo QB dei Cardinals dietro a Carson Palmer e Drew Stanton - e dai touchdown su cors di Kerwynn Williams ed Andre Ellington, si portano subito sul 14-0. Allora il quarterback dei Cowboys, Kellen Moore, decide di salire in cattedra e far vedere il perchè il quarterback più vincente della storia del college football. Il talento da Boise State lancia così una palombella per Rico Gathers, tight end. L'ex ala grande dei Baylor Bears, nonostante l'arcigna marcatura del difensore, non si scompone, salta e cattura il primo touchdown della sua carriera.

I Cowboys si fanno ancora più sotto nel secondo tempo, con i calci del rookie da Arkansas, Sam Irwin-Hill, che realizza i due field goal tentati in partita. Il touchdown decisivo, che indirizza la partita in direzione Cowboys, è lanciato dal rookie da Central Michigan, Cooper Rush, per Uzoma Nwachukwu. Partita che si conclude così con il punteggio di 20-18, per la franchigia texana.

Rod Smith con la stiff-arm nei confronti di un difensore dei Cardinals. Fonte Immagine: USA Today
Rod Smith con la stiff-arm nei confronti di un difensore dei Cardinals. Fonte Immagine: USA Today

Tracciamo un bilancio di cosa abbiamo imparato da questa prima gara di pre-stagione.

1 - La scelta del primo round dello scorso draft degli Arizona Cardinals, Hasson Reddick, durante la gara è sembrato migliorare snap dopo snap, riuscendo a superare gradualmente l'emozione della prima partita. Nonostante la distanza da Temple a Phoenix, Reddick si è spesso dimostrato a suo agio in questa prima gara con la maglia dei Cardinals. Inoltre con l'altro Rookie, Budda Baker, andrà a formare una delle coppie difensive più versatili della lega. Cardinals che quest'anno avranno sulla carta un'ottima difesa, basti pensare che a i due rookie si aggiunge uno dei cornerback più talentuosi della lega, Patrick Peterson.

2 - Senza nessuna sorpresa, la scelta del primo round del 2016 degli Arizona Cardinals, Robert Nkemdiche, non ha ricevuto un trattamento da buon veterano. La scorsa stagione è stata molto travagliata per Nkemediche, che però non è riuscito ad esprimere tutte le sue potenzialità. Questo per il defensive end potrebbe essere l'anno del rilancio, e buoni segnali arrivano anche dall'head coach Bruce Arians, che dopo il secondo quarto, per preservarlo, l'ha tirato fuori dalla gara.

3 - A differenza di Reddick, il rookie scelto al primo round dai Dallas Cowboys, Taco Charlton, ha giocato bene sin dall'inizio della gara. Il defensive end ha fatto vedere due o tre quick jumps ottimi ed inoltre ha giocato meglio sul running game. Sarà cruciale per lo Staff dei Cowboys seguire e sviluppare nel miglior modo possibile Charlton, il pass rusher che da anni serviva alla difesa di Dallas.

Andy Jones riceve un passaggio da Cooper Rush. Fonte Immagine: AZ Central
Andy Jones riceve un passaggio da Cooper Rush. Fonte Immagine: AZ Central

4 - Una nota positiva per Arizona è stata sicuramente il quarterback Blaine Gabbert. L'ex 49ers ha mostrato una grande accuratezza nei passaggi, concludendo con un ottimo 11-14, per 185 yards lanciate, senza touchdown ma anche senza intercetti. È questa la strada giusta per Blaine per continuare ad essere un solido backup quarterback in questa lega, e, perchè no, superare nelle gerarchie di coach Arians Drew Stanton e candidarsi al ruolo di successore di Carson Palmer, una volta ritiratosi.

5 - Il Tackle dei Cowboys, La'El Collins, per la prima volta in una gara, ha giocato da right tackle, ma al momento non convince molto. Collins è stato provato da RT per provare a trovare un sostituto in casa di Doug Free, attualmente l'anello debole della fantastica offensive line dei Dallas Cowboys. Vedremo se nelle prossime uscite dell'America's Team Collins riuscirà a migliorare e magari ad impensierire Free, nelle gererarchie di coach Jason Garrett.

6 - Ultimo punto, ma di certo non di meno importanza, anzi, è Rico Gathers. L'anno scorso nel draft, i Cowboys lo scelsero nel sesto round, come scommessa. Da ricordare però è che Gathers non toccava un pallone  di football dall'età di nove anni. Infatti per tutta la sua infanzia ed adolescenza, Rico ha messo come priorità il basket, riuscendo ad ottenere anche buone medie all'università, con i Baylor Bears. Vista l'impossibilità di esser scelto al draft NBA, Gathers ha scelto di mettere il suo nome anche in quello della NFL, finendo così in Texas. La scorsa gara, Gathers ha dimostrato che tutto l'ottimo lavoro svolto la passata stagione con la practice squad è servito a migliorare ed ad entrare nelle gerarchie di coach Garrett. Così in questa gara pre stagionale Rico è riuscito a catturare 3 passaggi per 59 yards ed un touchdown. Sembra che pian piano la fortuna stia tornando in casa do Jerry Jones, che negli ultimi due anni sta vincendo tutte le scommesse e perchè no, l'eccentrico proprietario dei Dallas Cowboys, potrà pensare proprio a Rico Gathers, come successore di Jason Witten, una volta ritiratosi.

Il boxscore della gara. Fonte Immagine: NFL.com
Il boxscore della gara. Fonte Immagine: NFL.com

Share on Facebook