Test Jerez, Miller e Rabat i migliori del primo giorno

Jack Miller è l'unico oggi tra i piloti Moto3 a scendere sotto l'1:47. Dietro di lui Isaac Viñales e Danny Kent, mentre giù dal podio ci sono Niccolò Antonelli e Romano Fenati. In Moto2, Esteve Rabat ottiene durante l'ultima sessione la prima piazza davanti a Thomas Lüthi, mentre è terzo Mika Kallio.

Test Jerez, Miller e Rabat i migliori del primo giorno
fonte: crash.net

Cominciano i tre giorni di test per le categorie Moto3 e Moto2 sul circuito spagnolo di Jerez de la Frontera. Si tratta di un primo giorno rallentato a causa del freddo e della pioggia caduta la notte scorsa:  durante il primo turno misto mattutino sono pochi i piloti scesi in pista, ma nel pomeriggio si è vista più azione in pista. Alla fine è Jack Miller il più veloce tra i piloti della categoria minore, mentre Esteve Rabat conferma la confidenza già trovata con la nuova moto ottenendo la prima piazza tra i piloti Moto2.

Partiamo dalla Moto3. I tempi più rapidi sono stati registrati quasi tutti durante l’ultima sessione di test, quando appunto le condizioni dell’asfalto e le temperature erano migliori. L’australiano del team Red Bull KTM Ajo ha fermato il cronometro su un 1:46.975, l’unico a portarsi sotto l’1:47 oggi. La seconda piazza va allo spagnolo Isaac Viñales, staccato di circa tre decimi dalla vetta, mentre chiude il podio il pilota Husqvarna Danny Kent, che accusa un distacco di poco meno di mezzo secondo. Quarta e quinta posizione per i primi due italiani in lista, Niccolò Antonelli e Romano Fenati, davanti alla prima Honda guidata da Efren Vázquez, sesto a circa otto decimi dalla testa della classifica. La lista continua con altre due KTM, quelle di Jakub Kornfeil e del debuttante e campione in carica della Red Bull Rookies Cup Karel Hanika, davanti al pilota tedesco Philipp Oettl, il primo pilota ad andare oltre il secondo di distacco dalla vetta. Chiude la top ten la prima delle Honda del team Estrella Galicia 0,0 , quella guidata da Alex Márquez, unico pilota ufficiale presente a Jerez. Il compagno di squadra Alex Rins, operato ieri al polso destro, viene sostituito in questi test dal campione del CEV Fabio Quartararo, undicesimo a fine giornata. Degli altri italiani, Francesco Bagnaia ottiene oggi la sedicesima posizione, Alessandro Tonucci la ventiseiesima, mentre Matteo Ferrari ed i debuttanti Enea Bastianini e Andrea Locatelli chiudono in coda.

La classifica dei tempi combinati:

1. Jack Miller – Red Bull KTM Ajo – KTM – 1:46.975

2. Isaac Viñales – Calvo Team – KTM – 1:47.277

3. Danny Kent – Red Bull Husqvarna Ajo – Husqvarna – 1:47.471

4. Niccolò Antonelli – Junior Team GO&FUN Moto3 – KTM – 1:47.480

5. Romano Fenati – Sky Racing Team VR46 – KTM – 1:47.735

6. Efren Vázquez – Saxoprint-RTG – Honda – 1:47.845

7. Jakub Kornfeil – Calvo Team – KTM – 1:47.910

8. Karel Hanika – Red Bull KTM Ajo – KTM – 1:47.960

9. Philipp Oettl – Interwetten Paddock Moto3 – Kalex-KTM – 1:48.113

10. Alex Márquez – Estrella Galicia 0,0 – Honda – 1:48.186

Passiamo alla Moto2. Poco movimento durante la mattinata, mentre nel pomeriggio per approfittare delle migliori condizioni della pista. Chiude in prima posizione lo spagnolo Esteve Rabat, sempre più a suo agio sulla sua Kalex, che supera a fine giornata Thomas Lüthi, per parecchio tempo in testa alla classifica provvisoria. Terza posizione per Mika Kallio, che precede di poco il campione in carica Supersport Sam Lowes ed il campione del mondo Moto3 Maverick Viñales. Sesta piazza a otto decimi dalla vetta per Takaaki Nakagami, protagonista anche di una scivolata senza conseguenze, davanti al primo campione del mondo Moto3 Sandro Cortese, riuscito alla fine a migliorarsi fino ad ottenere la settima posizione, ed al pilota del team Italtrans Julián Simón. In nona posizione troviamo il primo degli italiani, Simone Corsi, ad un secondo dalla vetta, mentre chiude la top ten il rookie Luis Salom, per soli 45 millesimi davanti ad Alex De Angelis. Per quanto riguarda gli altri italiani, Mattia Pasini ottiene la sedicesima posizione, Franco Morbidelli la ventiquattresima e Lorenzo Baldassarri la venticinquesima.

La classifica dei tempi combinati:

1. Esteve Rabat – Marc VDS Racing Team – Kalex – 1:42.747

2. Thomas Lüthi – Interwetten Paddock Moto2 – Suter – 1:42.989

3. Mika Kallio – Marc VDS Racing Team – Kalex – 1:436.320

4. Sam Lowes – Speed Up – Speed Up – 1:43.449

5. Maverick Viñales – Tuenti HP 40 – Kalex – 1:43.544

6. Takaaki Nakagami – Idemitsu Honda Team Asia – Kalex – 1:43.570

7. Sandro Cortese – Dynavolt Intact GP – Kalex – 1:43.634

8. Julián Simón – Italtrans Racing Team – Kalex – 1:43.695

9. Simone Corsi – NGM Forward Racing – Forward KLX – 1:43.748

10. Luis Salom – Tuenti HP 40 – Kalex – 1:43.793

Motori