Diretta ePrix Putrajaya, risultato Formula E live

Diretta ePrix Putrajaya, risultato Formula E live
Diretta ePrix Putrajaya, risultato Formula E live

La nostra cronaca finisce qua. Un saluto da Alessandro Pozzi e vavel Italia.

Giro veloce conquistato da Jaime Alguersuari. Quindi 2 punti conquistati in più per lo spagnolo di casa Virgin 

Bandiera a scacchi! vince Sam Bird davanti a Lucas di Grassi e Buemi. Quarto Prost seguito da D'ambrosio poi Chandhok e felix da Costa

Giro 31 Bird gestisce il suo vantaggio intanto Bruno Senna va a sbattere tentando di superare Buemi

Giro 31. Inizia l'ultimo giro

Giro 30 Bruno Senna si avvicina a Buemi

Giro 30 Sam Bird Vola via. 8 secondi di vantaggio su di Grassi.

Giro 29 Senna USA il Fanboost e passa Prost. 

Giro 29 e' il momento anche di Prost e Senna

Giro 29 Di grassi e Buemi passano Abt

Giro 28 Abt sta perdendo tempo anche su Di Grassi. A tre giri dal termine la batteria del tedesco e' sotto il 20%

Giro 27 Bird si riprende il comando. Intanto si ritira Jarno Trulli

Giro 27 problemi per  Jarno che  perde posizioni

Giro 26 Bird riduce il suo distacco da Abt a poco più di 2 secondi

Giro 26 giro Veloce di Alguersuari

Giro 25 alcune gocce di pioggia sul tracciato, intanto Abt con 29% di batteria ha ancora 8 secondi di vantaggio su Bird. Trulli intanto è' 12

Giro 24 rientra Jarno, intanto la battaglia per il terzo posto si sposta tra Di Grassi e Buemi

Giro 23 contatto tra Trulli e Piquet. Quest'ultimo si ferma in pista dopo aver tentato di superare Jarno che non ha ancora scontato la penalità 

Giro 22 penalità per Trulli, il comunicato e' riferito all'energia. Drive through per l'italiano. 

Giro 22 Trulli deve guardarsi le spalle da Lucas Di Grassi. La rimonta del leader del mondiale e' impressionante. Partito dal fondo ora si gioca il podio, dietro di lui un trenino composto da Piquet,Buemi e Prost 

Giro 21 la batteria della monoposto di Abt e' al 58%. Il tedesco prova l'azzardo di arrivare fino alla fine. Molto difficile ma stiamo a vedere

Giro 20 dopo il pit stop in testa c'è Daniel Abt seguito da Bird e Trulli 

Giro 19 traffico in pit line. rientra anche Bird ai box . Dietro battaglia tra Buemi e Prost

Giro 18 Lungo per Senna. Intento rientrano ai box tutti gli altri 

Giro 17 il trenino dei piloti rientra ai box. Solo Bird rimane fuori. Intanto si ferma in pista, forse un errore per Brabham

Giro 17 Trulli difende la sua seconda posizione. Dietro di lui il trenino interessante con nuovamente Montagny accodato. Il francese , dopo aver fatto il pit stop e' rientrato ancora nel gruppo

Giro 16 metà gara. Tra poco il fatidico pit-stop con cambio d'auto di gruppo. Intanto Montagny dopo il cambio auto firma il miglior crono

Giro 14 altro giro veloce per Bird. Ora il vantaggio sale a 6 secondi

Giro 13 3 secondi di vantaggio di Bird sul resto del grupp. Intanto dietro Lucas di Grassi ha raggiunto e superato Prost

Giro 12 contatto con ancora protagonista Montagny e Piquet Jr. Il pilota francese rientra ai box per cambiare il musetto della propria vettura

Giro 12 via ripartiti, Bird vola via! Trulli deve guardarsi le spalle da Chandhok

Giro 11 Daniel Abt esegue il cambio auto. Mossa azzardata ma sempre in regime di safety car. Può essere la mossa vincete visto che il tempo in corsia box e' di 50 secondi. Bisogna vedere se la batteria della monoposto del tedesco arriva fino alla fine. Intanto la safety car ha spento le luci ed è' pronta a rientrare ai box 

Giro 10 classifica dietro la safety car: Bird,Trulli, Chandhok ,Servia, Piquet Jr, Senna, Montagny,Sarrazin,Da Costa ,Prost

Giro 9 Safety car in pista, bisogna rimuovere l'auto dello sfortunatissimo Heidfeld.

Giro 8 Chandhok passa Servia ma esce ancora la bandiera Gialla. Sfortuna per Nick Heidfeld che viene spinto contro le barriere da Montagny

Giro 7 giro veloce di Sam Bird. Oriol Servia sembra in difficoltà e si avvicina molto ChandHok seguito da Piquet,Heidfeld  e Montagny. Chiude il gruppetto Sarrazin 

Giro 6 Trulli prende la posizione su Serviá. Ora e' 2 l'italiano. 

Giro 5: uno dei più combattivi e' Franck Montagny. Il francese del team Andretti e' molto veloce 

Giro 5 via! Bandiera verde. Subito Bird prova l'attacco su Servia, interno-esterno e alla fine passa il pilota Virgin 

Giro 4 Safety rientrerà in questo giro. 

Giro 3: ancora dietro alla safety car, la bellissima i8. Chi ha perso tante posizioni alla partenza e' Abt che è finito in fondo al gruppo.

Giro 2: Safety car in pista. Approfittiamo per definire la classifica: Servia,Bird , Trulli,Chandhok ,Piquet Jr, Heidfeld 

Giro 1: il primo incidente e' quello di Katherine Legge che prova a superare la nostra Cerruti , anche Brabham tenta un sorpasso azzardato e si tocca con un'auto del team venturi

Giro 1 : senza giro di ricognizione sono partiti! Ottima partenza di Jarno Trulli in 3 posizione

07:00 via! Partito il giro di ricognizione e poi 31 giri separano i piloti dalla bandiera a scacchi!

06: 55 ci siamo! La safety e' pronta, i tifosi sono numerosi lungo tutto il tracciato. Una perfetta cornice per una giornata di Motorsport

06:50 Nel primo Appuntamento la safety car ha fatto si che si gestisse la batteria in modo perfetto. Oggi che accadrà? 

06:45 Bruno Senna, Nick Heidfeld e Katherine Legge sono i vincitori dei 5 secondi di extra power. Il fanboost ha decretato questi tre piloti come "più amati" dal web

06:43 nei vari gruppi di qualifica e' quasi sempre apparsa la red Flag. Il tracciato e' molto interessante, come tutti i cittadini, però presenta delle insidie molto fastidiose per i piloti.

06:35 dopo la pole di quest'oggi Prost conquista  3 punti nel mondiale. Così come in China, l'autore della pole position  conquista i punti iridati. Nonostante cioè il francese del team E.Dams Renault non scatterà dalla prima fila causa della penalità pendente sulle spalle di Prost. Ricordate lo spaventoso incidente?

Benvenuti alla diretta scritta live e dell'ePrix Putrajaya, secondo appuntamento con la Formula E

Ecco lo schieramento di partenza:
1 Oriol Servia Venturi racing
2 Jerome D'ambrosio Venturi Racing
3 Sam Bird virgin Racing Team
4 Daniel Abt Audi sport Abt formula E
5 Jarno Trulli Team Trulli
6 Karun Chandhok Mahindra Racing
7 Piquet Jr China Racing
8 Nick Heidfeld venturi racing
9Bruno Senna Mahindra Racing
10 Mattew Brabham Andretti motorsport
11 Nicolas Prost e dams renault * (penalità )

Spettacolo: l'epilogo della prima gara di Beijing e' stato molto avvincente e pieno di colpi di scena terminando (quasi) in un thriller. Infatti Nick Heidfeld e Nicolas Prost si sono toccati all'ultima curva con il tedesco che ha preso il volo lasciando con il fiato sospeso tutti gli appassionati. Ricordando che le auto sono tutte uguali, lo spettacolo e' assicurato.

Casa Italia. La parte tricolore dello schieramento e' chiamata ad una svolta. E' vero che si tratta solo della seconda gara stagionale ma l'esperienza in terra cinese non e' stata certo delle migliori per il team Trulli. Jarno non ha disputato nemmeno un giro in gara per colpa dei problemi riscontrati sulla sua monoposto nella sessione di qualifiche mentre Michela Cerrutti non ha raggiunto la zona punti vittima di una penalizzazione. 

Capitolo pit-stop: Il momento della sosta e' molto particolare. Come avviene nella MotoGP nel cosiddetto "Flag to Flag" anche nella formula E il pit stop consiste nel cambiare completamente la monoposto durante la gara. 

Il circuito: Il tracciato di Putrajaya, al suo esordio in un contesto motoristico, è stato disegnato dall'architetto britannico Simon Gibbons ideatore, da nove anni, di circuiti di Formula 1. Il tracciato si trova a Sud di Perdana Putra, sede dell'ufficio del Primo Ministro malesiano. Gibbons ha realizzato un circuito stradale di 2.5km con 12 settori, puntando sulla spettacolarità del luogo, infatti tutte e 10 le tappe di questa prima stagione hanno in comune fantastici scenari.   

Dopo l'esordio in Cina in quel di Beijing la Formula E sbarca in Malesia e precisamente a Putrajaya. La formula più chiaccherata, più interessante e' già al secondo round a più di un mese dal suo esordio. Tanti sono stati i commenti, volti noti hanno speso parole anche pesanti. Su tutti Sebastian Vettel, neo Ferrarista, che di certo non ha dichiarato amore per questa nuova categoria. Altre discussioni hanno evidenziato la mancanza di velocità, quello che  conta e'  lo spettacolo che questa nuova "sezione" del Motorsport trasmette e mostra al pubblico.

Share on Facebook