Formula E, Putrajaya ePrix: vince Sam Bird, sfortunato Heidfeld

A Putrajaya vince l'inglese, Sam Bird, sulla sua monoposto Virgin. Alle sue spalle Lucas di Grassi, che partiva in fondo al gruppo dopo delle brutte qualifiche. La pessima strategia di Daniel ABT lo portano a concludere la gara 10° . L'incidente tra Montagny e Heidfeld porta quest'ultimo a ritirarsi per la seconda volta consecutiva. Stessa sorte per Jarno Trulli.

Formula E, Putrajaya ePrix: vince Sam Bird, sfortunato Heidfeld
sky sport

La seconda tappa del Campionato FIA Formula E, è stata vinta da un Sam Bird, Team Virgin Racing, seguito da Lucas Di Grassi, Team Audi Sport ABT, che con questa seconda posizione rimane Leader nella classifica piloti mentre la strategia sbagliata di Daniel ABT, l'ha portato a concludere in 10°. Terzo Buemi, edams Renault. Quarto Prost, Team e dams Renault seguito da D'amborsio, Team Venturi, 5°. Sfortunati Nick Heidfeld, che anche in questa gara è costretto a ritirarsi er errori altrui e Michela Cerruti, che a visto la sua gara condizionarsi dopo il contatto con Katherina Legge al primo giro. Positiva la prima parte di gara di Jarno Trulli, ma si ritira dopo pochi giri dallo sconto della penalità per uso inadeguato della potenza, della sua monoposto.

Cronaca di gara:

Seconda pole position consecutiva per Nicolas Prost (eDams Renault), ma che a causa della penalità inflitagli dopo il contatto con Nick Heidfeld (Venturi Racing) a Beijing, retrocede in undicesima posizione. Dunque a partire davanti a tutti è Oriol Servia (Venturi Racing), seguito dal team-mate Jerome D'ambrosio (Venturi Racing). Ottimo terzo posto per Sam Bird (Virgin Racing). Quarto Daniel ABT (Audi Sport ABT), mentre il compagno di Team , nonchè vincitore del Primo Round Formula E a Beijing, Lucas Di Grassi chiude la griglia di partenza, ventesimo. Jarno Trulli (Team Trulli) è quinto. Alle sue spalle Karun Chandhok ( Mahindra Racing) e Piquet Jr (China Racing) rispettivamente sesto e settimo. Nono Bruno Senna (Mahindra Racing), dietro di lui Mattew Abraham (Andretti Team), decimo. I vincitori del FanBoost sono Katherine Legge (Amlin Aguri), Bruno Senna (Mahindra Racing) e Nick Heidfeld (Venturi Racing).

Ottima partenza di Orio Servia, seguito da Sam Bird e Jarno Trulli. Grazie ad un contatto tra Katherien Legge e Michela Cerruti, la Safety Car fa il suo primo ingresso in pista. Buona anche la partenza di Lucas di Grassi, dodicesimo, che partiva ultimo in griglia di partenza mentre è meno buona la partenza del team-mate, Daniel ABT, che perde molte posizioni e finisce in fondo al gruppo. Sam Bird supera il pilota Venturi Racing, Servia, passando al comando del gruppo. Servia in netta difficoltà, viene prima superato da Trulli poi da Chandhok. Incidente tra Heidfeld e Montagny. Il francese spinge contro le barriere Heidfeld. Davvero molto sfortunato il pilota del Team Venturi, secondo incidente dopo Beijing. Rientra la Safety Car e le distanze vengono diminuite, sempre Bird al comando, seguito da Trulli, Chandhok, Servia, Piquet, Senna e Montagny. Strategia di Daniel ABT, che rientra ai box durante il rientro della Safety Car ed esegue il cambio d'auto. Di nuovo Montagny protagonista di un contatto con Piquet Jr. Il pilota rientra a box per sostituire il musetto danneggiato della sua monoosto. Il distacco di Bird dagli inseguitori si fa sempre più grande. A metà gara inniziano i rimi pit-stop con cambio di vettura. Dopo i vari pit-stop in testa c'è Daniel ABT, che con una strategia azzardata si ritrova con il 58 per cento di batteria. Iarno Trulli deve affrontare un Drive Through a causa del mal utilizzo dell'energia della sua monoposto. L'italiano rientra per scontare la penalità e la battaglia per il terzo posto si sposta tra Di Grassi e Buemi. Iniziano a caderele prime gocce di pioggia sul tracciato cittadino. Daniel ABT è AL 29 per cento di batteria, è seriamente in dubbio che riesca a finire la gara, anche se è in testa alla gara con 8 secondi di vantaggio su Bird. Trulli è dodicesimo. Bird riduce il distacco a 3 secondi mentre Trulli continua a perdere posizioni. Trulli si ritira dalla gara malesiana. Bird supera Abt, ma anche Di Grassi, Buemi, Prost e Senna superano il tedesco. Bird sempre più distante da Di Grassi sono otto, infatti i secondi che separano i due. Ultimo giro: Bird primo, secondo Di Grassi. Senna prova a superare Buemi per la terza posizione ma va a sbattere con la sua monoosto. L seconda tappa a Putrajaya viene vinta da Sam Bird, dietro di lui Di Grassi, terzo Buemi. Alguesuari segna il giro veloce e si aggiudica due punti extra.

Classifica e tempi:

Pos Pilota Team Gap

1 Sam Bird Virgin 51m11.979s

2 Lucas di Grassi Abt 4.175s

3 Sebastien Buemi e.dams 5.739s

4 Nicolas Prost e.dams 9.552s

5 Jerome D’Ambrosio Dragon 13.722s

6 Karun Chandhok Mahindra 17.158s

7 Oriol Servia Dragon 18.621s

8 Antonio Felix da Costa Aguri 19.926s

9 Jaime Alguersuari Virgin 20.053s

10 Daniel Abt Abt 45.663s


Share on Facebook