CIV, Round2: In Gara1 conferma per  Di Giannantonio (Moto3) e Pirro (Superbike), riscossa Cruciani (Supersport)

Un clima variabile ha accolto i piloti sul circuito Piero Taruffi di Vallelunga (Roma)  per le gare del sabato del secondo round del Campionato Italiano Velocità.

CIV, Round2: In Gara1 conferma per  Di Giannantonio (Moto3) e Pirro (Superbike), riscossa Cruciani (Supersport)
Di Giannantonio - Fonte: web

Moto3: La gara della classe cadetta vede la conferma del pilota di casa Di Giannantonio, reduce dall'ottima prestazione nella Redbull Rookies Cup a Jerez, che conquista il gradino più alto del podio. Colpo di scena al primo giro: out Bezzecchi, il leader del campionato è costretto al ritiro anticipato per un highsigh alla curva "Esse". La gara diventa una lotta a tre per la vittoria tra Di Giannantonio, Spiranelli e Groppi, quest'ultimo in volata vede vanificare il secondo posto a soli 12 millesimi. A seguire, più staccati, Delbianco e Sintoni. Continua invece la sfortuna per Sabatucci che deve abbandonare la gara per una caduta alla curva "Roma" a soli 4 giri dalla fine. Gara da dimenticare per Mazzola e Gabellini, piloti del Kymco Oral Racing Team, entrambi costretti al ritiro nella prima parte di gara.

SuperSport: Dopo la mezza battuta a vuoto nel primo round di Misano, Cruciani conquista di forza una vittoria che lo rilancia nella rincorsa al titolo. A rendergli difficile la vita ci hanno pensato Roccoli, il leader della classifica generale, e Boscoscuro, che ha raggiunto il duo di testa negli ultimi giri. Chiudono più distaccati Giugovaz e Dionisi, che raccolgono comunque punti  preziosi per il campionato. Più in difficoltà Mercandelli e Morrentino, che non riescono a ripetere i buoni risultati del primo round. La classe di mezzo si conferma ancora una volta tra le più competitive ed equilibrate, con quattro diverse case costruttrici ai primi quattro posti.

Superbike: Cavalcata  in solitaria per il poleman Pirro che sotto la bandiera a scacchi precede di 5 secondi Tamburini e Goi, rispettivamente secondo e terzo. Ai piedi del podio si classifica Andreozzi seguito da Perotti a chiudere la top5. Con questo ordine di arrivo il collaudatore Ducati Motogp si porta in vetta alla classifica generale a scapito di Andreozzi, che scende al terzo posto scavalcato anche da Goi.

Premoto3: Nella classe 125 2T prima vittoria per Taccini, pilota del VL Team di Michel Fabrizio, davanti ai porta colori della RMU Triglia e Baldini. Nella categoria riservata alle 250 4T vince Nepa (come sempre seguito da un folto gruppo di tifosi) su Zannoni e Vietti Ramus.