Grave incidente per Cesare Fiorio

Il grande Direttore Sportivo di Lancia e Ferrari è stato protagonista di un incidente. Forse colto da un malore è caduto dalla sua bici, ha sbattuto la testa ed ora è ricoverato in codice rosso a Brindisi

Grave incidente per Cesare Fiorio
Grave incidente per Cesare Fiorio

Il mese di Maggio è ormai chiaro che non sia il mese migliore per chi è legato al mondo dei motori ed uno a cui Maggio ha sempre portato via qualcosa è Cesare Fiorio. Come ricordato già, il 2 Maggio è stato l'anniversario delle morti di Bettega, Toivonen e Cresto, uomini che correvano nella squadra corse Lancia Martini, coordinata da Fiorio. Ora, dalla Puglia, giunge notizia di un grave incidente che ha visto protagonista l'ex direttore sportivo di Lancia e Ferrari

Cesare Fiorio è stato ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Anestesia e Rianimazione all'ospedale di Brindisi, in seguito ad alcune ferite riportate alla testa e alle braccia in una caduta dalla bicicletta, avvenuta nel pomeriggio di mercoledì 3 maggio. Secondo le prime ricostruzioni, effettuate dagli agenti della Polizia Municipale di Carovigno, l'ex D.S è stato colto da un malore che gli avrebbe fatto perdere il controllo della bici. 

Sul luogo del sinistro è giunta un’ambulanza allertata dai numerosi passanti che hanno soccorso Fiorio. L'ambulanza, senza perdere tempo, ha trasportato Cesare Fiorio nel vicino plesso ospedaliero brindisino, dove è arrivato in codice rosso. 

Fiorio, per chi non lo sapesse, da anni vive ormai in Puglia, si stava concedendo una passeggiata in sella alla propria bici sulla provinciale che collega Carovigno a Ostuni, un percorso abituale per l'ex a.d di Maranello, che da anni vive a Ceglie Messapica all'interno di un agriturismo di sua proprietà. 

Nella sua carriera da manager Fiorio ha vinto 18 titoli mondiali Rally, prima di passare in Ferrari, dove si è trovato a ricoprire la pesante eredità di Enzo Ferrari. Nel suo periodo a Maranello Fiorio riuscì a sfiorare un mondiale con Prost e ottenne 25 podi e 9 vittorie in appena 36 Gran Premi, un palmares da far invidia a tutto il motorsport.

 

Da parte di Vavel Italia un in bocca al lupo ad una persona che ha portato in alto il nome e i colori italiani nel Mondo


Share on Facebook