CIVM - Scola fa tris e allunga

Il calabrese trionfa alla Fasano Selva, davanti al sardo Omar Maglione e al napoletano Piero Nappi

CIVM - Scola fa tris e allunga
CIVM - Scola fa tris e allunga

Sembrava dovesse essere la pioggia la protagonista dell'edizione numero 60 della Coppa Selva di Fasano e invece, a farla da padrone, sono stati il sole e il caldo tipicamente pugliesi. A riscaldare ancora di più l'area, poi, c'erano i motori delle oltre 240 vetture iscritte alla gara e pronte a darsi battaglia lungo gli oltre 5000 metri che da Fasano portano alla Selva.

A spuntarla è stato un fenomenale Domenico Scola, che è riuscito a far tris davanti al rivale Omar Magliona, fino ad ora sempre al top, ma mai in grado di sopravanzare i rivali per il successo. Scola è stato il migliore su entrambe le manches ed ha chiuso con un tempo totale di 4:11.01, grazie al quale ha staccato di 4"71 Omar Magliona che però continua a portare punti nella classifica del gruppo E2-SC. 

Chiude il podio un redivivo Piero Nappi, che però paga oltre 10" con il tempo di 4:21.04. Per Nappi podio anche in E2-SS, alle spalle del trionfatore assoluto Domenico Scola. Alle spalle dei primi tre, chiude Sebastiano Castellano, 2° in E2-SC, mentre 5° è Achille Lombardi, che infila la terza vittoria in CN. 6° tempo per l'idolo locale Ivan Pezzolla, seguito da Luca Caruso, Cosimo Rea e Luca Ligato, 8° e 9° assoluto, ma 2° e 3° in CN.

Chiude la Top10 Tommaso Carbone, su Osella PA2000, davanti a Diego De Gasperi e Marco Iacoangeli, che riesce a tornare al successo in classe E2-SH. Il driver romano, su Bmw Z4 GT3, è riuscito a staccare il rivale Carmine Tancredi su Bmw 320 CSW. Terzo, in E2-SH, è arrivato Luigi Sambuco. 

In E1-Italia, invece, il successo va ad Antonio Cardone, che trionfa su Audi RS4, davanti ai due rivali di sempre Giuseppe Aragona e Domenico Chirico, che si sono dati battaglia per tutta la gara. 

Tra le Gt vittoria di Lucio Peruggini, su 458 Italia GT3, davanti ad Ignazio Cannavò e Roberto Ragazzi, rispettivamente su Lamborghini Gallardo e 458 Italia. 

Nel Gr.A la vittoria è di Salvatore D'Amico, davanti a Angelo Guzzetta e Paolo Parlato, mentre Francesco Urti è solo 4°. Tra le Prod.E, invece, trionfa Nicola Cola, su Ford Sierra Cosworth, davanti alla VW Golf di Cataldo Baccaro e Saverio Caporaso, anch'egli su Ford Sierra CSW.

Antonino Migliuolo, su Lancer Evo, porta a casa la vittoria tra le Gr.N davanti a Antonio Vivone e Renato Geremia. Massimo Sannola e la sua Renault 5 GTT trionfano, invece, tra le Prod.S battendo la concorrenza di Martino Sisto e Vito Livrano, entrambi su Clio Williams.

Il gruppo RsPlus vede la vittoria di Francesco Savoia, che beffa Vito Tagliente, su Mini Cooper JCW, e Andrea Palazzo. Lotta a due in RSGT, con Gianmaria Latorre che batte Angelo Martucci. Infine, tra le Racing Start, vittoria di Antonio Scappa, che regola Giacomo Liuzzi e Gabriele De Matteo. 

Nel Trofeo Asso Minicar, riservato alle 500 e 126, Oronzo Montanaro trionfa davanti ad Antonio Ferragina e Angelo Alessandro Mercuri. Nella curiosa, e simpatica, categoria Vip, vittoria per Raffaello Balzo, che regola Fabiano Amati e Gigi Mastrangelo. 4° Alex Belli, mentre chiude al 9° posto assoluto, nella categoria VIP, Francesca Brambilla

Con Scola che continua ad essere leader, il CIVM ora si sposterà il Lombardia, per il Trofeo Vallecamonica.

Motori