Moto2, Assen: Super Zarco, record e pole

Seconda pole consecutiva per il francese in sella alla Kalex del team Ajo Morosport, che frantuma il record della pista in 1'36.346 . Prima fila anche per Rabat e Lowes.

Moto2, Assen: Super Zarco, record e pole
Foto: Gettyimages

Sembrava tutto già segnato, ma a meno di 20 minuti dalla fine Johann Zarco cambia marcia e frantuma il record della pista,  appena battuto dal campione in carica Tito Rabat.

E' quest'ultimo infatti che si posiziona subito all'inizio del turno, rifilando caschi rossi ad ogni passaggio con un ritmo incredibile, anche in previsione gara. E' stato infatti il pilota in sella alla Kalex del team Marx VD ad abbattere il muro del 1'36, spodestando il record del 2012 di Marquez in 1'37.133. Tito Rabat fa segnare record su record, abbassando ulteriormente il suo crono con una facilità impressionante. Si posizione davanti a Zarco e Lowes a cui rifila più di mezzo secondo. Il leader del campionato però non ci stà a partire dalla seconda posizione, vuole la seconda pole consecutiva e con un super crono record fa segnare 1'36.346, rifilando 287 millesimi al suo diretto avversario Tito Rabat. Sam Lowes, in perenne terza posizione per tutta la durata del turno, anche lui si migliora e si avvicina ai primi due, a pochi minuti dalla fine, scendendo sotto il muro del 1'37. I primi tre del campionato sono gli unici a girare sotto il muro del 1'37, meritandosi di diritto questa super prima fila record. 

Avrebbe potuto conquistare la prima fila anche il nostro Simone Corsi, che nelle prime fasi del turno combatte per le prime posizioni, ma che a causa di una scivolata, senza conseguenze, è costretto al ritirno ai box e ad aspettare che il suo team sistemi la moto, pronto a rientrare in pista. Riuscirà a rientrare in pista solo a 7 minuti dalla fine, costretto nuovamente al ritiro per problemi tecnici. Mantiene in ogni caso la sua quarta posizione, riuscendo a partire domani in griglia primo della seconda fila. 

In ombra, per tutta la durata del turno, è Alex Rins. Il pilota spagnolo riesce a migliorarsi solo a pochi minuti dalla fine, riuscendo a conquistare la settima posizione in griglia di partenza. 

Sorprendono Axel Pons e Alex Marquez che combattono per la quinta e ottava posizione, salvo poi chiudere il turno rispettivamente in 11esima e 13esima posizione. 

Ottima performance per Lorenzo Baldassarri, che viene spodestato solo all'ultimo dalla terza fila chiudendo in nona posizione. Male invece Franco Morbidelli che non riesce ad essere incisivo, ne ad avvicinarsi al gruppetto che vale, finendo così al 20esimo posto. 

TEMPI E RISULTATI QP: 

1 5 Johann ZARCO FRA Ajo Motorsport Kalex 252.7 1'36.346

2 1 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Kalex 257.8 +0.287 
3 22 Sam LOWES GBR Speed Up Racing Speed Up 256.1 + 0.532 
4 3 Simone CORSI ITA Athinà Forward Racing Kalex 252.9 + 1.047 
5 94 Jonas FOLGER GER AGR Team Kalex 254.2 + 1.088 
6 19 Xavier SIMEON BEL Federal Oil Gresini Moto2 Kalex 255.7 +1.163 
7 40 Alex RINS SPA Paginas Amarillas HP 40 Kalex 257.0 + 1.197 
8 12 Thomas LUTHI SWI Derendinger Racing Interwetten Kalex 258.9 + 1.239 
9 7 Lorenzo BALDASSARRI ITA Athinà Forward Racing Kalex 254.1    + 1.245
10 30 Takaaki NAKAGAMI JPN IDEMITSU Honda Team Asia Kalex 253.2 + 1.252
11 49 Axel PONS SPA AGR Team Kalex 253.6 + 1.258 
12 60 Julian SIMON SPA QMMF Racing Team Speed Up 258.8 + 1.286
13 73 Alex MARQUEZ SPA EG 0,0 Marc VDS Kalex 255.1 + 1.292 
14 11 Sandro CORTESE GER Dynavolt Intact GP Kalex 257.2 + 1.304 
15 36 Mika KALLIO FIN Italtrans Racing Team Kalex 255.1 + 1.371
16 77 Dominique AEGERTER SWI Technomag Racing Interwetten Kalex 256.9 +1.418 
17 23 Marcel SCHROTTER GER Tech 3 Tech 3 253.2 +1.444
18 4 Randy KRUMMENACHER SWI JIR Racing Team Kalex 250.8 +1.696

Moto2