Moto 2 - Jerez: Morbidelli alla riscossa

L'italiano è il più veloce nel secondo giorno di test sulla pista spagnola, precedendo il compagno di squadra Alex Marquez. Terzo Nakagami.

Moto 2 - Jerez: Morbidelli alla riscossa
Moto 2 - Jerez: Morbidelli alla riscossa

Dopo Bulega in Moto 3, un altro italiano spicca nelle classifiche dei test di Jerez: Franco Morbidelli è stato il più veloce nel secondo giorno sulla pista spagnola. Il Morbido dopo l'opaca prova di ieri, oggi è entrato in pista con il giusto piglio mettendo in riga tutti già nella sessione mattutina. Il tempo fatto registrare nella prima tornata di un'ora è di 1:42.301 che resterà imbattuto per tutta la giornata. 

Alle spalle dell'italiano c'è il suo compagno di squadra, Alex Marquez, attardato di due decimi e mezzo, che completa una giornata perfetta per il team Estrella Galicia - Marc VDS. Il fratellino di Marc, dopo due anni altalenanti nella classe di mezzo, sembra aver trovato il giusto bilanciamento tra aggressività e pacatezza, facendo girare al meglio la propria moto. Completa il podio di giornata Takaaki Nakagami. Il giapponese già ieri si era messo in luce ottenendo il secondo crono di giornata alle spalle di Oliveira (oggi più lento in di un secondo rispetto a ieri), ma oggi è riuscito a migliorare ulteriormente il proprio tempo sul giro, seppur solo di qualche centesimo, dimostrandosi uno dei piloti più costanti del gruppo. 

Migliorano ancora i tempi di Luca Marini e Mattia Pasini. I due italiani ieri rappresentavano i primi piloti a non essere scesi sotto il muro dell'1:43, ma stamattina ci sono riusciti entrambi, fermando il cronometro entrambi sull'1:42.8. Pasini, però, a differenza del fratellino di Rossi, non è sceso in pista nella sessione finale di oggi. Bene anche un ritrovato Quartararo che si piazza giusto prima della coppia italica, mentre resta indietro Tom Luthi che oggi non è sceso sotto l'1:43.257 della mattina. Sugli stessi tempi dello svizzero hanno girato anche Andrea Locatelli e Simone Corsi, mentre è continuata la sofferenza di Bagnaia che non ha ancora trovato il bandolo della matassa rappresentata dalla Kalex targata Sky VR 46.


Share on Facebook