Moto 3 Phillip Island: Jack Miller conquista la vittoria con tenacia

Doveva essere una gara di gruppo e così è' stato. A regolare il plotone Il padrone di casa Jack Miller che fa valere la sua sete di vittoria. Secondo Marquez , terzo Rins. Il podio dei tre contendenti del mondiale visto l'out di Fenati.

Un Australiano in Australia. Jack Miller vince il gran premio di casa della classe moto 3 dopo una battaglia di sorpassi durata 23 giri. Seconda posizione per il capo classifica Alex Marquez che arriva a soli 29 millesimi dal vincitore. Completa il podio Alex Rins. Una gara mozzafiato, tanti contatti che hanno tolto dai giochi Fenati. Jack Miller guadagna 5 punti nella classifica mondiale su Marquez facendo impazzire il pubblico australiano che non si esaltava così tanto dai tempi , ormai lontani, di Casey Stoner. Primo degli italiani Antonelli (10).

cronaca:

Pronti via e il primo pilota ad avere problemi e' la Wild card Australiana Remy Gardener che non parte per il giro di ricognizione. Al via della gara Romano Fenati non si fa sorprendere e guadagna la quarta posizione. Partono molto forti anche le due Honda del team Estrella Galicia che monopolizzano la testa della Gara. Dopo il primo giro si crea un gruppo di testa formato da 11 piloti. Dopo questo "armamento" i primi sono i due piloti del team Go&Fun Antonelli e Bastianini. Inizia una gara fantastica per il gruppo di testa, ad ogni curva cambiano almeno 3 posizioni ogni volta. Provano a creare il buco le Honda di Marquez e Rins ma Binder dietro loro due non si fa sorprendere e seguito da Miller tappa questo tentativo sterile di fuga. Al termine del terzo giro sono 11 i piloti che costituiscono il gruppo di testa ( Miller,Marquez,Rins,Fenati,Vazquez, Vinales, Masbou,McPhee, Binder, Guevara e Kent). Iniziano le prime scaramuccie e a suon di carenate cambiano le posizioni in testa al gruppetto. Il problema delle "sportellate" e' che ogni qualvolta si prova a resistere ad un sorpasso e si finisce lunghi si perdono 4/5 posizioni, la battaglia e' agguerritissima. Rins gioca il Jolly al 4 giro quando in una curva veloce prima del tornantino il codone della Honda numero 42 scoda pericolosamente facendo tremare il capotecnico Emilio Alzamora. Jack Miller inizia a crescere, sente la gara e aumenta sempre più la sua sete di vittoria. L'australiano inizia a risalire e mantiene le posizioni di testa del gruppetto. Dietro si forma un altro gruppone forte di una decina di unità dove provano ad emergere Kornfeil e Oliveira. Al 7 giro perdiamo il primo italiano. Andrea Locatelli si tocca con Khairuddin e finisce la gara di entrambe. Non e' la prima volta quest'anno che i due si toccano ed e' chiaro che non c'è un bel rapporto tra i due piloti. Peccato per Andrea che aveva le carte in regola per fare un bel risultato. Nel gruppo di testa a farne le spese dei continui contatti sono Guevara e Vinales che si toccano alla curva 2 buttando alle ortiche la loro gara. Queste due scivolate creano un piccolo strappo nel gruppo di testa che però si richiude immediatamente.al 13 giro arriva il ritiro del secondi italiano. La Ktm di Enea Bastianini perde potenza e appieda il giovane Romagnolo. A 8 giri dal termine i contendenti al titolo non si fanno sorprendere e occupano i primi quattro posti del gruppo di testa. Quando mancano 7 giri alla bandiera a scacchi Kent e Fenati lottano tra di loro arrivando un pelo lungo in staccata. L'italiano viene infilato da tutto il gruppetto. Costretto a risalire inizia lo show di Romani Fenati che utilizza i sorpassi all'esterno come faceva una volta Jorge Lorenzo; sorpassi degni del aggettivo "porfuera". Il mondiale per Fenati termina a 2 giri dalla fine quando in curva due viene toccato da Vazquez e finisce nelle ghiaia. Curva 3 Miller infila Binder che per inerzia tocca Kent e cadono entrambe. Ultimo giro al cardio palma per Miller che prende la testa e non la molla più fino alla fine del giro, conquistando con i denti la vittoria. Seconda posizione per Marquez che in volata beffa Rins. Vazquez arriva quarto abbandonando anche lui le speranze di titolo Mondiale. Masbou viene battuto da McPhee. Il gruppetto Oliveira/Kornfeil viene regolato dal portoghese. Per quanto riguarda gli italiani Antonelli precede Bagnaia. A punti anche Tonucci (14).

classifica

1    25    8    Jack MILLER    AUS    Red Bull KTM Ajo    KTM    164.0    37'25.209
2    20    12    Alex MARQUEZ    SPA    Estrella Galicia 0,0    Honda    164.0    +0.029
3    16    42    Alex RINS    SPA    Estrella Galicia 0,0    Honda    164.0    +0.032
4    13    7    Efren VAZQUEZ    SPA    SaxoPrint-RTG    Honda    164.0    +0.044
5    11    17    John MCPHEE    GBR    SaxoPrint-RTG    Honda    164.0    +0.134
6    10    10    Alexis MASBOU    FRA    Ongetta-Rivacold    Honda    164.0    +0.242
7    9    44    Miguel OLIVEIRA    POR    Mahindra Racing    Mahindra    163.8    +2.753
8    8    84    Jakub KORNFEIL    CZE    Calvo Team    KTM    163.7    +3.455
9    7    31    Niklas AJO    FIN    Avant Tecno Husqvarna Ajo    Husqvarna    162.7    +18.118
10    6    23    Niccolò ANTONELLI    ITA    Junior Team GO&FUN Moto3    KTM    162.7    +18.119
11    5    21    Francesco BAGNAIA    ITA    SKY Racing Team VR46    KTM    162.7    +18.204
12    4    99    Jorge NAVARRO    SPA    Marc VDS Racing Team    Kalex KTM    162.7    +18.226
13    3    98    Karel HANIKA    CZE    Red Bull KTM Ajo    KTM    162.7    +18.278
14    2    19    Alessandro TONUCCI    ITA    CIP    Mahindra    162.6    +18.544
15    1    41    Brad BINDER    RSA    Ambrogio Racing    Mahindra    162.5    +20.468
16        13    Jasper IWEMA    NED    CIP    Mahindra    162.3    +23.434
17        16    Andrea MIGNO    ITA    Mahindra Racing    Mahindra    162.1    +25.892
18        38    Hafiq AZMI    MAL    SIC-AJO    KTM    162.1    +25.894
19        43    Luca GRÜNWALD    GER    Kiefer Racing    Kalex KTM    161.4    +35.571
20        52    Danny KENT    GBR    Red Bull Husqvarna Ajo    Husqvarna    161.4    +36.602
21        65    Philipp OETTL    GER    Interwetten Paddock Moto3    Kalex KTM    161.1    +40.291
22        95    Jules DANILO    FRA    Ambrogio Racing    Mahindra    161.1    +40.312
23        9    Scott DEROUE    NED    RW Racing GP    Kalex KTM    161.1    +40.514
24        3    Matteo FERRARI    ITA    San Carlo Team Italia    Mahindra    160.3    +52.031
25        58    Juanfran GUEVARA    SPA    Mapfre Aspar Team Moto3    Kalex KTM    160.0    +56.233
26        2    Remy GARDNER    AUS    Team Laglisse Calvo    KTM    160.0    +56.274
27        4    Gabriel RAMOS    VEN    Kiefer Racing    Kalex KTM    159.9    +57.002
28        45    Olly SIMPSON    AUS    Olly Simpson Racing    KTM    159.9    +57.340
Non classificato