Moto 3, GP Malesia: Vazquez beffa tutti. Seconda vittoria in carriera

Nella lotta per il titolo ne approfitta Efren Vazquez. Il pilota spagnolo taglia il traguardo davanti a Miller e Rins. Quarto Kent e solo quinto il leader del mondiale Marquez. Discorso titolo rimandato a Valencia. Primo italiano 7^ Antonelli. Tanti ritiri.

Il mondiale non e' ancora chiuso. Miller quest'oggi non mollava un metro a nessuno. Ad ogni staccata Miller non lasciava la sua posizione per nessun motivo. Troppa agressivitá che lo ha portato a perdere la leadership nell'ultimo giro. A beffare Miller e' , fortuna per lui, la Honda sbagliata, quella di Vazquez. Il pilota del team Saxo Print e' stato sornione per tutta la gara ma quando ha avuto un piccolo spiraglio non si è' fatto pregare e ha infilato la stoccata vincente. Seconda posizione per Jack Miller. L'australiano combatte ad ogni curva ed e' da considerarsi l' artefice numero uno di questa bellissima gara resa ancora più particolare dalle numerose staccate e sorpassi. Terza posizione per Rins che risale dalla 17 posizione fino al podio. Il capo classifica disputa una gara senza una sbavatura fino all'ultimo giro quando Miller lo attacca e Marquez finisce lungo perdendo il trenino giusto per la vittoria. Le corse sono così e il mondiale si chiude solo all'ultima gara a Valencia. Primo italiano 7^ Antonelli. Numerosi anche i ritiri, solo 20 piloti terminano la gara. Il caldo e problemi tecnici vari hanno scremato il gruppo.

La gara:

Pronti via Vazquez infila Miller e Vinales recupera fino alla terza posizione. Primo giro relativamente tranquillo per la Moto3. Nelle retrovie parte molto bene Locatelli che recupera diverse posizioni. Le ultime curve del primo giro vedono la prima caduta. E' Miguel Oliveira a perdere l'anteriore e lasciar scivolare via la sua Mahindra. Miller alla staccata del secondo mostra subito che quest'oggi e' carico e venderà cara la palle. In 8 provano la fuga e Fenati chiude questo mini gruppetto. Il primo inseguitore e' Binder . Dalla 17ª posizione sale molto forte Rins che è' subito a ridosso di Fenati.  I due del team Gresini, Antonelli e Bastianini sono i primi inseguitori subito dietro al gruppo di testa.  Miller davanti non perde un metro. Fenati prova a risalire ed infila Kent. Il pilota ascolano prova ad attaccarsi a Rins e rimanere nel gruppo di testa. Al Quarto giro Vazquez attacca Miller ma l'australiano si rinfila in prima posizione con autorità. Provano a creare un piccolo gruppetto Miller,Vazquez, Rins , Marquez e McPhee. A 13 giri dal termine Miller inizia la personale sfida con Marquez e Rins. Iniziano le carenate e le battaglie che permettono a Fenati, Kent e Vinales di rientrare. Dopo una partenza dalla prima fila Kornfeil prova a risalire la china. Dietro staccati di un secondo il trio italiano composto da Antonelli,Bastianini e Bagniaia. Si ritira Binder che prende la via dei box. I due rettilinei fanno si che i quattro davanti non riescano ad andarsene e le scie permettono a Fenati &co di non staccarsi. Bastianini dietro commete un piccolo errore e perde un paio di secondi salutando le speranze di rientrare nel gruppo di testa. Errore anche di Fenati che scivola in 9 posizione. Dietro, dopo una partenza ottima cade Andrea Locatelli quando si trovava in 19 posizione. Intanto Miller torna a dare un altra carenata Marquez in curva 1 favorendo così McPhee che nel frattempo si era staccato dai quattro di testa. A metà gara il giro veloce lo fa segnare Bagniaia e supera anche il compagno Fenati che fa una gara a gambero.  A 7 giri dalla fine Romano rientra in corsia box per dei problemi alla sua Ktm, nello stesso giro cade anche Vinales in uscita di curva due. Davanti Miller,Marquez e Rins continuano la loro "battaglia " a suon di carenate. Davanti intanto fanno una gara ad elastico Kent,Antonelli e Kornfeil che rientrano sul gruppo di testa ogni qualvolta davanti si accende la miccia alla curva 1 tra i tre pretendenti al titolo. 6 giri al termine  si ritira anche Bagniaia. 5 giri dal termine il gruppo davanti conta 8 unitá. Marquez non ci sta a subire e basta e alla prima staccata utile cerca Miller e lo "pizzica" , l'australiano non ha paura e alla curva successiva lo rinfila non certo delicatamente lanciando pure uno sguardo "maligno". A 4 giri dalla conclusione Miller spazzola per tutta la pista e riattacca Marquez "appoggiandosi" ancora una volta alla carena della Honda numero 12. Dietro si rivede anche Masbou che sornione rientra su Antonelli e Kornfeil,  A due giri dal termine Vazquez attacca Miller e lo supera sul dritto e poi in staccata l'australiano riprende la testa . Scappano in 6 piloti quando inizia l'ultimo giro. Un giro molto caldo per via anche delle condizioni climatiche e alla prim staccata Miller attacca Marquez costringendolo ad andare un pelo lungo. Lo spagnolo rientra in 5 posizione anche dietro a Kent. Nel frattempo cade McPhee. Vazquez, Rins e Miller scappano via. Gioco delle scie nel rettifilo opposto a quello dei box e all'ultima staccata sono in 3 per un posto. A spuntarla e' Vazquez che vince la corsa davanti a Miller e Rins. Quartoo Kent e 5 Marquez. Poi Masbou e Antonelli. 

Gara da cardiopalma, molto faticosa dovuta al caldo estenuante che però non toglie spazio allo spettacolo. Il campionato è aperto, infatti Miller esce da Sepang con soli 11 punti di svantaggio da Marquez. A Valencia se ne vedranno delle belle.

La classifica: 

1. Efren VAZQUEZ - SaxoPrint-RTG 40'41.002
2. Jack MILLER - Red Bull KTM Ajo +0.213
3. Alex RINS - Estrella Galicia 0,0 +0.385
4. Danny KENT - Red Bull Husqvarna Ajo +0.803
5. Alex MARQUEZ - Estrella Galicia 0,0 +0.831
6. Alexis MASBOU - Ongetta-Rivacold +1.073
7. Niccolò ANTONELLI - Junior Team GO&FUN Moto3 +1.916
8. Jakub KORNFEIL - Calvo Team +2.089
9. Karel HANIKA - Red Bull KTM Ajo +7.336
10. Enea BASTIANINI - Junior Team GO&FUN Moto3 +9.520