MotoGP e Moto3, il 2014 di Gresini

Il Team di Fausto Gresini ha oggi ufficialmente presentato, a San Marino, il suo 2014 con la presenza dei piloti MotoGP Bautista e Redding ed i piloti Moto3 Antonelli e Bastianini. Oltre alle new entry per quanto riguarda i centauri sotto i riflettori anche le nuove KTM che avvieranno un derby italiano (a livello di piloti) nella classe moto3 contro le KTM del Tem Sky VR46.

MotoGP e Moto3, il 2014 di Gresini
MotoGP e Moto3, il 2014 di Gresini

Oggi, 30 Gennaio 2014 è stato presentato al Teatro Titano di San Marino il Team GO&FUN Gresini che vedrà correre con i propri colori quattro dei più promettenti piloti mondiali, due dei quali direttamente "from Italy". Le conferme sono lo spagnolo Alvaro Bautista, già legato al team dal 2012 e l'italiano Niccolò Antonelli che con Gresini ha iniziato la sua carriera nel mondiale, classe moto3, nel 2011 dopo un 2010 da Campione Italiano della medesima categoria. A loro saranno affiancati le new entry Scott Redding -che con Gresini fa il salto di qualità e passa dalla classe Moto2 alla Classe Regina- e l'altro italiano Enea Bastianini, direttamente dalla RedBull Rookies Cup dove nel 2013 ha collezionato due vittorie e che per il 2014 è pronto al suo debutto mondiale.

Bautista e Redding, alfieri della Classe MotoGP saranno a bordo rispettivamente di una RC213 in configurazione "Factory", della quale in occasione dell'evento è stata presentata la livrea, e di una RCV1000R che prende parte alla nuova classe "Open".

Scott Redding:

“Tutto è nuovo per me qui, ma sono proprio queste le sfide che mi piacciono! Tutti nel Team sono stati molto accoglienti e sono impaziente di risalire in sella per i test di Sepang per quello che è il vero inizio della stagione. Il polso ora è a posto per guidare, mi sono allenato duramente perché voglio affrontare i tre giorni di test in Malesia nelle migliori condizioni possibili. Non mi sono posto obiettivi per questi primi test, però ovviamente cercherò di ridurre il gap dalle prime posizioni e dalle altre moto Open, perché durante la stagione l’intenzione è quella di essere il migliore tra i piloti dotate di queste moto. La RCV1000R mi è piaciuta subito quando l’ho provata a Valencia, ora aspettiamo di vedere come va a Sepang”.

Alvaro Bautista:

“Sono contento di poter continuare la mia avventura in MotoGP con il Team GO&FUN Honda Gresini per il terzo anno consecutivo: c’è una grande atmosfera e mi sento come in famiglia. L’anno scorso purtroppo ci è mancato il podio, anche se ci siamo andati vicinissimi più di una volta, ma in generale reputo il 2013 una stagione molto positiva perché le nostre performance sono cresciute costantemente. Nella seconda metà dell’anno, infatti, sono sempre rimasto vicino ai primi, ritrovandomi a lottare quasi in tutte le gare con la Yamaha ufficiale di Valentino Rossi. Abbiamo svolto un ottimo lavoro di sviluppo sulle sospensioni Showa e questo ci mette nelle condizioni di partire da un’ottima base in vista del primo Gran Premio del 2014. Il mio obiettivo è fare bene sin dalla prima gara: le moto ufficiali sono sempre difficili da battere, ma sono convinto che lavorando bene potremo salire sul podio diverse volte”.

I giovani Antonelli e Bastianini invece si sistemeranno in griglia con le nuove moto3 targate KTM nella speranza, per questo 2014, di colmare quel gap che aveva caratterizzato le stagioni precedenti in cui KTM aveva predominato (Antonelli ha sempre pilotato una Honda FTR, meno performante).

Niccolò Antonelli:

“I miei primi due anni in Moto3 sono stati utilissimi: mi hanno permesso di imparare molto e oggi, grazie anche ad un nuovo pacchetto tecnico e al mio team, che mi ha sempre supportato e mi supporterà al massimo, mi sento in grado di mettere a frutto questa notevole esperienza. Quindi, sì, il 2014 è una stagione molto importante per me: siamo tutti molto fiduciosi e non vediamo l’ora di iniziare per vedere finalmente dove possiamo arrivare. Purtroppo nel 2013 in varie occasioni sono stato portato ad esagerare per provare a recuperare il gap da altre moto più veloci, ma fortunatamente quest’anno non sarà così: siamo convinti di avere un ottimo pacchetto, quindi starà anche a me gestire le gare in maniera differente. Ce la metterò tutta!”

Enea Bastianini:

“E' stata una giornata più che positiva, bellissima! Mi sono divertito moltissimo a guidare la KTM. Sono rimasto subito colpito dalla potenza del motore, mentre per quanto riguarda il telaio sarà necessario un po’ di tempo per comprenderne al meglio il comportamento. Nel pomeriggio abbiamo già effettuato le prime modifiche al setting e, nonostante non abbia cercato il giro veloce, sono usciti dei tempi molto buoni. Dovremo lavorare tanto nei test invernali, ma sono molto fiducioso: domani vogliamo continuare l’apprendistato e migliorarci ancora”.

Giunto al suo 18esimo anno il Team Gresini, con in tasca queste succose novità, in questo il 2014 spera di riuscire a salire ancora di un gradino per competere costantemente con i primi della classe e portarsi a casa dei risultati da Campioni.

Infine, ecco le parole del Team Manager:

Fausto Gresini

"Il 2014 è una stagione molto importante per tutta la Gresini Racing: saremo impegnati per il diciottesimo anno nel Motomondiale e quindi possiamo dire di essere diventati… maggiorenni! GO&FUN continuerà ad infondere grande energia e ci aspettiamo di essere protagonisti con entrambi i nostri piloti. Da un lato, Alvaro è entrato di diritto tra i ‘top rider’, avendo già dimostrato ampiamente di potersi inserire, ad ogni Gran Premio, nella top five; un risultato incredibile se si pensa al livello di competitività raggiunto dalla MotoGP odierna. Quest’anno ci aspettiamo da lui un ulteriore miglioramento, nella speranza di frequentare assiduamente il podio. Dall’altro lato, nutriamo grandi aspettative sull’esordio di Redding: Scott è giovanissimo ma già molto esperto. Mi piace il suo atteggiamento combattivo e con lui ci aspettiamo di primeggiare nella nuova categoria Open.

Il nostro Progetto Giovani in Moto3 dimostra sempre di più di non essere un’iniziativa soltanto sulla carta, bensì un vero e proprio sostegno concreto ai giovani talenti del nostro Paese; la nuova denominazione della squadra, ‘Junior Team GO&FUN Moto3’, intende sottolineare proprio questo aspetto. Accanto al confermato Niccolò Antonelli, che affronterà la sua terza stagione assieme a noi, daremo infatti la possibilità di esordire nel Campionato del Mondo al promettente sedicenne Enea Bastianini. Crediamo fermamente che Niccolò abbia tutte le carte in regola per inserirsi nella lotta per il titolo, mentre Enea inizierà ad accumulare esperienza in ottica futura: una coppia tutta italiana grazie alla quale cercheremo di contrastare il recente predominio spagnolo, riportando finalmente il tricolore nelle posizioni di vertice in Moto3”


Share on Facebook