La MotoGP nella Cattedrale del motociclismo: anteprima e orari tv

Questo fine settimana la MotoGP scenderà in pista sullo storico circuito olandese di Assen, la Cattedrale o Università delle due ruote. Marc Márquez punta all'ottava vittoria stagionale, mentre Valentino Rossi, Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo cercheranno di impedirglielo, pronti alla battaglia come nella scorsa gara al Montmeló.

La MotoGP nella Cattedrale del motociclismo: anteprima e orari tv
foto: Repsol Media

Appuntamento all’università per il motomondiale: questo weekend infatti i ragazzi della MotoGP scenderanno in pista sullo storico circuito di Assen per l’ottava tappa del campionato del mondo.

Il circuito – Il TT Circuit Assen (conosciuto anche come Circuit van Drenthe) è situato nella Drenthe, provincia dei Paesi Bassi. Dal 1925, anno successivo a quello in cui è stato rimosso il divieto di organizzare competizioni motoristiche su strade pubbliche,  si svolge qui il Gran Premio motociclistico d’Olanda. Con i suoi 4542 metri e le sue 16 curve,  11 a destra e 5 a sinistra, è un impianto sportivo progettato specificamente per le due ruote, e nonostante abbia subito molti cambiamenti nel corso degli anni rimane comunque uno dei tracciati più difficili del campionato, con velocità medie molto elevate, conosciuto come Cattedrale o Università delle due ruote. Come da tradizione, il programma di questo GP è sempre anticipato di un giorno rispetto agli altri Gran Premi, quindi la gara si svolgerà come sempre l’ultimo sabato di giugno. Il record del circuito, in 1:34.548, appartiene dal 2012 al pilota Honda HRC Dani Pedrosa.

Aspettative – Otto su otto: questo è l’obiettivo ad Assen, pista su cui ha vinto tre volte tra 125 e Moto2, per il 21enne campione del mondo Marc Márquez, che nell’ultimo appuntamento ha mancato una nuova pole position ma in gara ha avuto la meglio sugli agguerriti rivali Dani Pedrosa e Valentino Rossi. Per l’italiano Assen è la pista su cui ha ottenuto otto vittorie in carriera, tra le quali il suo unico trionfo nella stagione passata, successo che cercherà sicuramente di ripetere per mantenere il secondo posto in classifica iridata e dimostrare di essere lui il maggior rivale del campione del mondo. Dani Pedrosa invece sembra aver finalmente risolto i problemi al braccio: solo un errore all’ultimo giro gli ha impedito di lottare con Márquez fino alla linea del traguardo, ma il pilota catalano ha dimostrato di essere nuovamente in grado di infastidire il compagno di squadra, ed è chiaro che cercherà di continuare su questa linea anche sul circuito olandese. Assen 2013 non è un bel ricordo per Jorge Lorenzo: durante le prove libere del giovedì il maiorchino fu protagonista di una spettacolare caduta che gli procurò la frattura della clavicola. Il pilota Yamaha tornò a Barcellona ad operarsi ed il sabato fu regolarmente in gara, scattando dalla dodicesima casella e chiudendo quinto nonostante il dolore. Quest’anno, con un inizio di stagione ben al di sotto delle aspettative di un vice campione del mondo, farà di tutto per essere in grado di lottare per le prime posizioni. Passiamo ora alle Ducati: quinto in classifica iridata, Andrea Dovizioso ha chiuso tutte le gare disputate quest’anno in top ten, e l’obiettivo sarà quindi continuare questa tendenza positiva e cercare di avvicinarsi sempre di più ai piloti di testa. Non può dire la stessa cosa il compagno di squadra Cal Crutchlow, che sta vivendo una stagione problematica con la rossa di Borgo Panigale e cercherà sicuramente di invertire questa tendenza. Da tenere d’occhio chiaramente anche Stefan Bradl, che al Montmeló aveva cercato nei primissimi giri di “scappare” assieme a Márquez, Rossi, Pedrosa e Lorenzo, i fratelli Espargaró, Alvaro Bautista e Bradley Smith, mostratisi più consistenti nell’ultima gara. Dopo l’infortunio di Jerez, rientrerà in sella alla sua Ioda Danilo Petrucci.

Il Gran Premio di Assen sarà visibile in diretta solo sui canali a pagamento Sky, mentre il canale gratuito Cielo trasmetterà solo qualifiche e gare in differita. Ecco gli orari del weekend:

SKY SPORT MOTOGP

Mercoledì 25 giugno

16.55 Conferenza stampa piloti

Giovedì 26 giugno

9.00 Moto3 Prove Libere 1

9.55 MotoGP Prove Libere 1

10.55 Moto2 Prove Libere 1

13.10 Moto3 Prove Libere 2 (in replica alle 18.30)

14.00 MotoGP Prove Libere 2 (in replica alle 16.05 e alle 19.45)

15.05 Moto2 Prove Libere 2 (in replica alle 17.00)

Venerdì 27 giugno

9.00 Moto3 Prove Libere 3

9.55 MotoGP Prove Libere 3

10.55 Moto2 Prove Libere 3

12.35 Moto3 Qualifiche (in replica alle 20.00)

13.30 MotoGP Prove Libere 4 (in replica alle 18.30)

14.05 MotoGP Qualifiche (in replica alle 16.05)

15.05 Moto 2 Qualifiche (in replica alle 21.10)

17.00 Conferenza stampa

Sabato 28 giugno

8.40 Moto 3 Warm Up

9.10 Moto 2 Warm Up

9.40 MotoGP Warm Up

11.00 Moto3 Gara

12.20 Moto2 Gara

14.00 MotoGP Gara (in replica alle 16.15 e alle 24.00)

CIELO

Venerdì 27 giugno

17.45 Qualifiche Moto3, Moto2 e MotoGP (sintesi)

Sabato 28 giugno

15.10 Moto3 Gara (sintesi)

16.05 Moto2 Gara (sintesi)

17.00 MotoGP Gara (differita)


Share on Facebook