Sachsenring, nove su nove per Marc Márquez

Nona vittoria stagionale su nove gare per il campione del mondo, che continua ad allungare in classifica iridata. Dani Pedrosa chiude in seconda posizione, mentre Jorge Lorenzo sale sul terzo gradino del podio.

Sachsenring, nove su nove per Marc Márquez
foto: crash.net

Nove su nove: il campione del mondo e leader iridato Marc Márquez ottiene anche sul circuito del Sachsenring la vittoria, diventando il più giovane di sempre a realizzare questo risultato. Gara consistente anche per Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo, rispettivamente secondo e terzo al traguardo, in una gara con condizioni particolari, cominciata con pista ancora bagnata in alcuni punti e conclusa sull’asciutto. Quarta piazza per Valentino Rossi davanti ad Andrea Iannone, ottava per Andrea Dovizioso, mentre Danilo Petrucci riesce a chiudere in quindicesima posizione ottenendo un punto iridato, il primo per lui quest’anno.

Poco dopo la fine della gara della Moto2 cade la pioggia sul circuito, quindi la gara è dichiarata bagnata. Ma dopo il giro di ricognizione quasi tutti i piloti, tranne Bradl e le Open di Laverty, Petrucci, Aoyama, Abraham, Edwards, Di Meglio, Barbera e Parkes, rientrano al box per cambiare moto, quindi partenza dalla pit lane. Bradl ha da subito un grandissimo vantaggio, essendo partito con gomme da asciutto senza passare per i box, quindi cercherà di sfruttare la grande occasione. Velocissime le Honda di Marquez e Pedrosa, ben due secondi più rapidi del pilota tedesco in testa. Un weekend da dimenticare per Bradley Smith, protagonista della quinta caduta del fine settimana, che riesce comunque a ripartire, mentre Marquez e Pedrosa sono già in seconda a terza posizione e stanno recuperando costantemente su Bradl.

Per quanto riguarda le Yamaha, Valentino Rossi e Jorge Lorenzo stanno rimontando, anche se non con i tempi delle Honda, ed occupano rispettivamente la sesta e la settima posizione. A 24 giri dalla fine Marquez supera Bradl, manovra che poco dopo riesce anche a Pedrosa, con il tedesco quindi in terza posizione. Le Yamaha ufficiali sono ormai risalite fino alla quarta ed alla quinta posizione, davanti alla Ducati di Andrea Iannone ed a Danilo Petrucci che prova a tenere la settima posizione. Poco dopo Jorge Lorenzo, autore finora di un passo gara migliore del compagno di squadra, supera Valentino Rossi prendendosi la quarta posizione e agganciandosi a Bradl, più lento sia dei compagni di marca che delle due Yamaha: infatti il maiorchino effettua il sorpasso, manovra che poche curve dopo compie anche Rossi, mentre si profila anche per Iannone la possibilità di passare il pilota tedesco, cosa che si realizza poco dopo.

Gara di casa molto difficile per Stefan Bradl partito con gomme da asciutto su una moto con assetto da bagnato, che sta perdendo costantemente posizioni ed è ormai ai margini della top ten, mentre Pedrosa continua a marcare giri record e si mantiene molto vicino al compagno di squadra Marquez. Rovinosa caduta per Michael Laverty, che chiude qui la sua gara, mentre Jorge Lorenzo in terza posizione mantiene più di tre secondi di vantaggio sul compagno di squadra Valentino Rossi, quarto con un buon margine su Andrea Iannone. Battaglia tra Redding, nono, e Pol Espargaró, con il catalano che riesce a superare il pilota Honda, mentre continua a precipitare Bradl, ora quattordicesimo. Top ten per entrambe le Ducati ufficiali, con Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow in lotta per la settima posizione e con il pilota inglese che riesce a scavalcare il compagno di squadra, mentre Pol Espargaró ha ormai agganciato le due rosse superandole entrambe.

Nona vittoria stagionale in nove gare per Marc Márquez, in più giovane pilota a raggiungere questo traguardo superando Mike Hailwood, autore di questo risultato nel 1964. Podio consistente anche per Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo, mentre è quarto al traguardo Valentino Rossi. Peccato invece per Stefan Bradl che chiude la gara di casa in sedicesima posizione, fuori dalla zona punti.

La classifica dei piloti al traguardo:

1. Marc MARQUEZ - Repsol Honda Team - Lap 30

2. Dani PEDROSA - Repsol Honda Team - +1.466

3. Jorge LORENZO - Movistar Yamaha MotoGP - +10.317

4. Valentino ROSSI - Movistar Yamaha MotoGP - +19.194

5. Andrea IANNONE - Pramac Racing - +23.509

6. Aleix ESPARGARO - NGM Forward Racing - +27.809

7. Pol ESPARGARO - Monster Yamaha Tech 3 - +33.253

8. Andrea DOVIZIOSO - Ducati Team - +33.868

9. Alvaro BAUTISTA - GO&FUN Honda Gresini - +34.231

10. Cal CRUTCHLOW - Ducati Team - +34.676

11. Scott REDDING - GO&FUN Honda Gresini - +37.744

12. Hiroshi AOYAMA - Drive M7 Aspar - +45.018

La classifica iridata aggiornata:

1. Marc MARQUEZ – Honda - 225

2. Dani PEDROSA – Honda - 148

3. Valentino ROSSI – Yamaha - 141

4. Andrea DOVIZIOSO – Ducati - 99

5. Jorge LORENZO – Yamaha - 97

6. Aleix ESPARGARO - Forward Yamaha - 77

7. Pol ESPARGARO – Yamaha - 67

8. Andrea IANNONE – Ducati - 62

9. Stefan BRADL – Honda - 56

10. Alvaro BAUTISTA – Honda - 50


Share on Facebook