MotoGP, Márquez e Pedrosa concludono tre giorni di test privati a Brno

Si chiudono i tre giorni di test che Honda ha realizzato con i suoi piloti Marc Márquez e Dani Pedrosa sul circuito ceco di Brno. Le prove si sono incentrate su qualche aggiustamento delle moto di quest'anno, ma entrambi i piloti hanno anche testato anche il prototipo della RCV del 2015.

MotoGP, Márquez e Pedrosa concludono tre giorni di test privati a Brno
foto: Repsol Media

Si sono chiusi oggi verso l’ora di pranzo tre giorni di test privati per il team Repsol Honda, con Marc Márquez e Dani Pedrosa che hanno provato alcuni miglioramenti alle moto di quest’anno e testato per la prima volta il prototipo della RCV che guideranno nel 2015. Dopo una prima giornata in parte condizionata dalla pioggia, i due piloti catalani sono riusciti a completare il programma di lavoro previsto, chiudendo così la prima metà del Mondiale e cominciando le vacanze estive che non li rivedranno in pista prima dell’8 agosto per il Gran Premio di Indianapolis.

Il primo giorno ha visto i piloti in pista con gomme da bagnato a causa della pioggia insistente caduta durante la mattinata sul tracciato ceco, mentre durante il pomeriggio hanno potuto girare su pista asciutta realizzando in tutto 49 giri a testa, lavorando su differenti regolazioni, anche se entrambi hanno lamentato la mancanza di grip. Márquez poi è stato protagonista di una caduta durante il primo giorno e di una nuova scivolata anche durante il secondo giorno, che ha visto sia il campione del mondo che il compagno di squadra Pedrosa in pista per la prima volta anche con la moto del 2015. Márquez ci ha realizzato 20 giri, mentre Pedrosa ne ha compiuti 16, ed entrambi hanno manifestato sensazioni positive, anche se il progetto di sviluppo è appena all’inizio. Il terzo giorno di test si è concluso all’ora di pranzo, con Pedrosa, il primo a concludere il programma di lavoro, autore di 16 giri con la moto di quest’anno, mentre Márquez che ha realizzato 41 giri sulla RCV del 2014 e 5 giri con il prototipo del 2015.

Le parole di Marc Márquez: “Il test è andato molto bene, specialmente durante quest’ultima giornata, quando la pista ha raggiunto un buon livello di grip. I tempi sono migliorati e siamo stati in grado di testare alcuni altri dettagli, così come abbiamo confermato alcune sensazioni riguardo il prototipo del 2015. La cosa più importante di questi test è che siamo stati in grado di provare la nuova moto e dare un feedback positivo. Honda ha anche portato qualche nuovo componente per la RCV213V di quest’anno, abbiamo testato l’elettronica, i freni e qualche setup differente rispetto a quelli usati finora. Siamo contenti di come sono andati questi giorni, abbiamo realizzato molti giri e accumulato moltissimi dati. Ora possiamo prenderci una pausa, ce la meritiamo tutti!”

Anche Dani Pedrosa ha completato molti giri in questi tre giorni: “Il tempo è stato clemente con noi e siamo stati in grado di provare molte cose, in particolare qualche piccolo aggiustamento sulla moto. Sono stati fatti alcuni cambiamenti per il futuro, ma altri possono essere usati già nelle prossime gare. Sono contento di questi tre giorni perché siamo stati in grado di fare qualche passo in avanti per quanto riguarda l’elettronica; vedremo se questo ci permetterà di migliorare la moto. Abbiamo anche testato la nuova moto e realizzare i primi chilometri, ma dovremo continuare a provarla più avanti per continuare lo sviluppo.”

Ora anche per i piloti Honda ci saranno alcune settimane di pausa estiva prima che il Motomondiale torni nel vivo con la seconda parte della stagione, che comincerà con il Gran Premio di Indianapolis previsto dall’8 al 10 agosto. 

MotoGP