Sepang, Dani Pedrosa in testa nella prima sessione di libere

Il pilota di Sabadell chiude al comando il primo turno di prove libere, staccando di pochi millesimi i connazionali Aleix Espargaró e Jorge Lorenzo. Marc Márquez conclude in quarta posizione, Valentino Rossi in sesta piazza davanti alla prima Ducati di Andrea Dovizioso.

Comincia ufficialmente il penultimo appuntamento del motomondiale: splende il sole oggi a Sepang, la temperatura è circa di 30° C nell’aria e attorno ai 35° C per quanto riguarda l’asfalto, con un’umidità attorno al 65% ed il vento di circa 13 km/h. È Dani Pedrosa ad ottenere il miglior tempo in questa prima sessione di prove libere, staccando di pochissimi millesimi i connazionali Aleix Espargaró e Jorge Lorenzo, secondo e terzo, mentre Marc Márquez chiude quarto e Valentino Rossi sesto, davanti ad Andrea Dovizioso.

Tutti in pista fin da subito e la classifica cambia continuamente, fino a stabilizzarsi un po’ con Aleix Espargaró in testa, davanti a Cal Crutchlow, Pol Espargaró e Andrea Dovizioso, ma arriva Jorge Lorenzo che con un giro molto rapido scala la classifica prendendosi la prima piazza, mentre Valentino Rossi si fa  vedere in terza posizione. Nuovo giro, nuovo cambiamento: è Dani Pedrosa con un 2:01.513, il primo sotto il 2:02, a piazzarsi davanti a tutti, staccando di mezzo secondo Lorenzo, mentre Stefan Bradl stampa il terzo tempo provvisorio ed abbassando poi ulteriormente il suo tempo fino a portarsi in seconda posizione a due decimi da Pedrosa. A mezz’ora dalla fine Marc Márquez fa registrare il suo primo tempo cronometrato, piazzandosi in terza posizione a poco meno di quattro decimi dal compagno di squadra provvisoriamente in testa. Sosta per tutti i piloti ai box, tranne per il campione del mondo in carica che continua a girare riducendo sempre di più il distacco da Pedrosa, portandosi in seconda piazza a poco più di un decimo dalla vetta prima di tornare al box. A venticinque minuti dal termine la classifica provvisoria, ferma per ora, vede in testa un trio Honda formato da Dani Pedrosa, Marc Márquez e Stefan Bradl, seguiti dalle Yamaha di Jorge Lorenzo, Aleix Espargaró e Valentino Rossi, mentre chiudono la top ten la Ducati di Cal Crutchlow, la Yamaha Tech3 di Pol Espargaró e le Ducati di Andrea Dovizioso e Andrea Iannone. Qualche minuto e ricominciano i movimenti in classifica: Dovizioso abbassa il suo tempo recuperando fino alla quarta posizione, a poco meno di mezzo secondo da Pedrosa, ma viene scavalcato presto da Aleix Espargaró, che a sua volta viene superato da Rossi. Subito dopo il pilota spagnolo comincia un giro molto rapido e sembra debba scalare la classifica, ma non finisce il giro a causa di una scivolata per fortuna senza conseguenze per il pilota. Si fa vedere Jorge Lorenzo, che si porta in prima posizione staccando di appena 97 millesimi il connazionale della Honda. Nuova sosta ai box per tutti i piloti prima di tornare in pista ad una decina di minuti dalla fine per “l’assalto finale”. Ci riprova Aleix Espargaró, tornato in pista dopo la caduta, che recupera qualche posizione stampando prima il terzo miglior tempo e poi piazzandosi in testa. A poco meno di due minuti dalla fine Pedrosa torna al comando, staccando di 14 millesimi Espargaró e di 37 millesimi Lorenzo, terzo. Non ci sono più movimenti significativi quindi il primo turno si chiude così, con Márquez a chiudere la top 4 spagnola davanti a Bradl e Rossi.

La classifica:

1. Dani PEDROSA - Repsol Honda Team - 2:01.379

2. Aleix ESPARGARO - NGM Forward Racing - +0.014

3. Jorge LORENZO - Movistar Yamaha MotoGP - +0.037

4. Marc MARQUEZ - Repsol Honda Team - +0.291

5. Stefan BRADL - LCR Honda MotoGP - +0.337

6. Valentino ROSSI - Movistar Yamaha MotoGP - +0.463

7. Andrea DOVIZIOSO - Ducati Team - +0.592

8. Cal CRUTCHLOW - Ducati Team - +0.792

9. Yonny HERNANDEZ - Energy T.I. Pramac Racing - +0.830

10. Pol ESPARGARO - Monster Yamaha Tech 3 - +0.869