MotoGP, presentato il Pramac Racing Team di Hernandez e Petrucci

Ha avuto luogo ieri in provincia di Siena la presentazione del Pramac Racing Team, durante la quale è stata mostrata la livrea delle moto con cui Yonny Hernandez e Danilo Petrucci affronteranno la stagione 2015 nel campionato del mondo MotoGP.

MotoGP, presentato il Pramac Racing Team di Hernandez e Petrucci
foto: motogp.com

Si è svolta ieri sera presso l’azienza Cecchi nelle colline di Castellina in Chianti, in provincia di Siena, la presentazione del Pramac Racing Team. A condurre l’evento è stato Giovanni Di Pillo, volto televisivo noto agli appassionati delle due ruote, alla presenza del CEO Pramac e Team Principal Paolo Campinoti, del Team Manager Pramac Racing Team Francesco Guidotti, del Direttore Generale Ducati Corse Ingegner Gigi Dall’Igna e del Direttore Sportivo Ducati Corse Paolo Ciabatti, oltre ai due piloti Yonny Hernandez e Danilo Petrucci.

Per il team si tratta della quattordicesima stagione nel motomondiale da quando nel 2002 intraprese l’avventura nella categoria regina, la terza in cui ricopre il ruolo di Factory Supported Team, dopo il forte legame stretto con Ducati nel 2006. Il colombiano Hernandez, confermato dopo le buone prestazioni ottenute l’anno scorso, ed il nostro Petrucci, nuovo arrivo nel team, avranno a disposizione quest’anno una GP 14.2, un’evoluzione della moto portata in pista l’anno scorso dai piloti ufficiali Ducati.

Le parole di Paolo Campinoti, come detto Team Principal e CEO Pramac: “È con grande orgoglio ed immutato entusiasmo che ci troviamo a presentare il nostro team per il quattordicesimo anno consecutivo. La stagione 2014 è stata per noi ricca di emozioni ed ha ulteriormente stretto, se mai ce ne fosse stato bisogno, il legame con Ducati di cui Andrea Iannone sarà alfiere nel 2015. E' questa una missione che sentiamo fortemente: essere un supporto operativo per la casa costruttrice di Borgo Panigale oltre che una cantina, per usare un parallelismo con la splendida location che ci ospita questa sera, dove far maturare giovani talenti. Ci affideremo a quello di Yonny Hernandez e alla grande voglia di Danilo Petrucci che già hanno dimostrato di poter essere competitivi. Avremo a disposizione moto performanti sulla cui livrea abbiamo reintrodotto in evidenza il colore verde che caratterizza il corporate di Pramac. Con la certezza di dare sempre il massimo dentro e fuori la pista, con la speranza di ottenere risultati per noi straordinari, non ci resta altro che attendere la prima tappa del MotoGP in Qatar, un appuntamento del tutto particolare visto che sarà Pramac ad illuminare il circuito del Losail”.

Si rinnova una sfida che per noi coincide con l'inizio di un nuovo ciclo” ha detto Francesco Guidotti, Team Manager Pramac Racing, “Affidiamo le nostre ambizioni a due piloti di talento che hanno già dimostrato di aver compreso e condiviso la filosofia ed i metodi di lavoro di Pramac Racing. Yonny Hernandez è con noi da una stagione che gli è servita più che altro da apprendistato provenendo da esperienze non particolarmente gratificanti. Lo abbiamo preso per mano e adesso ci aspettiamo che faccia un salto di qualità soprattutto nella gestione della gara. Potrà fare affidamento sulla Ducati Desmosedici GP 14.2 che ha dimostrato di essere molto competitiva e quindi in grado di fargli raggiunge gli obiettivi che ci si siamo posti. Danilo Petrucci è un pilota tutto da scoprire ma già dopo i primi test non nascondo che abbia creato i presupposti per farci ben sperare. È alla prima esperienza su una moto factory come la Ducati Desmosedici GP14 che deve ancora scoprire e comprendere al meglio. Avrà al suo fianco un team profondamente rinnovato ma che si avvarrà dell'esperienza e della professionalità di tecnici Ducati. Anche questo un aspetto che conferma il profondo legame che Pramac Racing ha stretto con Ducati”.

Emozionato Yonny Hernandez, ormai rimessosi da un infortunio alla spalla: “Sono molto felice di essere un pilota di Pramac Racing e di esserlo per il secondo anno consecutivo con una squadra che già conosco. E' un'opportunità molto importante per me, un'occasione che devo riuscire a sfruttare al meglio. Spero questo anno di fare una stagione migliore di quella 2014, di combattere sempre per la Top 10. Questo significa lavorare tanto con la squadra ed il feeling con tutti i tecnici è già molto buono. La moto? E' bellissimo guidare una Ducati. La moto dello scorso anno mi ha consentito di fare una grande esperienza, adesso devo riuscire a fare quel salto di qualità per combattere sempre per un posto tra i primi 10. Non vedo l'ora di correre.”

Sono orgoglioso di far parte del Pramac Racing Team, una squadra a cui ho sempre ambito da fin quando sono arrivato in MotoGP” ha dichiarato Danilo Petrucci, “Questa è la mia quarta stagione nella classe regina del Motomondiale e credo di aver acquisito un bagaglio d'esperienza che potrà tornami utile per riuscire a far bene. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno creduto in me e mi hanno offerto questa grande opportunità, in particolare la famiglia Campinoti che mi ha accolto e Francesco Guidotti che mi ha fatto conoscere. Un pensiero va anche alla mia famiglia e alle Fiamme Oro della Polizia per il sostegno che mi hanno sempre fatto percepire. La stagione 2015 sarà per me la prima su una moto factory. Sono molto emozionato e felice di poter guidare una delle migliori moto al mondo. Il mio obiettivo? Mi aspetto di fare ancora esperienza ma soprattutto di far fruttare quello che ho imparato nei precedenti tre anni e percorrere una strada che sia all'altezza dei piloti che mi hanno preceduto in Pramac Racing.” 


Share on Facebook