MotoGP: le parole di Rossi, Espargaró e Márquez dopo le qualifiche ad Assen

I tre piloti, che domani partiranno in prima fila, si sono presentati alla tradizionale conferenza stampa post qualifiche per rispondere alle domande dei giornalisti. Ecco ciò che hanno dichiarato.

MotoGP: le parole di Rossi, Espargaró e Márquez dopo le qualifiche ad Assen
foto: Repsol Media

Come di consueto, dopo le qualifiche i piloti si sono ritrovati per la conferenza stampa per parlare appunto dei turni odierni. Presenti per la categoria MotoGP il poleman Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP), il secondo classificato Aleix Espargaró (Team Suzuki Ecstar) e Marc Márquez (Repsol Honda Team), terzo nelle qualifiche di oggi. Ecco le dichiarazioni rilasciate dai piloti che domani scatteranno dalla prima fila.

Si parte da Valentino Rossi, alla sessantunesima pole position in carriera: “È importante aver cambiato la tendenza delle qualifiche, per me era un problema perché partire dietro è sempre più difficile, soprattutto viste le ultime gare. Abbiamo cambiato molte cose: mi sento bene con la moto, abbiamo lavorato molto sul setting e dopo il test ad Aragón abbiamo continuato in questo senso. La mia velocità è buona, ne sono contento. L’obiettivo era la prima fila, ma la pole è ancora meglio! [risate] Di solito riesco a fare delle belle partenze, a parte al Mugello, ed ora devo concentrarmi su quello per domani. Spero di essere competitivo, sarà difficile perché ci sono molti piloti veloci, siamo tutti molti vicini come prestazioni. È stato il momento giusto per fare la pole: dopo l’Argentina c’è stato qualche weekend in cui non ero al massimo, ma da Barcellona è cambiato tutto. Di solito Yamaha si trova bene ad Assen, sono molto fiducioso.”

Nuova prima fila per il pilota Suzuki Aleix Espargaró, una volta di più particolarmente soddisfatto della sua prestazione: “Il livello attuale in MotoGP è molto alto: per esempio, durante le prove libere non avevo sbagliato nulla ma non sono nemmeno riuscito ad entrare nei primi dieci! Abbiamo cambiato molte cose sulla moto, l’assetto è buono, sono davvero contento dei nostri progressi durante il weekend.” Interrogato poi sul cambio gomme effettuato da Bridgestone, il catalano risponde così: “Sì, le gomme sono state cambiate: in teoria le differenze sono poche, ma quando ho visto la classifica sono rimasto meravigliato, non mi aspettavo dei tempi così rapidi. Non capisco perché abbiano cambiato di nuovo le gomme, l’abbiamo saputo solo una volta arrivati qui.” Per quanto riguarda poi il suo giro, “abbiamo preso molti rischi per ottenere questa prima fila, è andata bene.

È ora il turno del campione del mondo in carica Marc Márquez, che domani scatterà dalla terza casella della griglia: “Sono contento della prima fila, è bello tornarci in un circuito non particolarmente favorevole a Honda, e secondo me non siamo lontani da Yamaha. Durante le prove libere abbiamo provato molte cose, anche riguardo l’elettronica e la mappatura, e non ho nessun problemi di chattering, anzi mi sento meglio, più comodo rispetto al solito. Spero domani di riuscire a seguire Valentino! [risate] Finora ho fatto delle buone partenze e spero di continuare perché qui è difficile superare con una MotoGP. Bisognerà stare attenti anche al meteo ed alle temperature domani, sappiamo che tutto può cambiare. Il nostro obiettivo è sicuramente lottare per il podio e perché no, magari per la vittoria.”  

Le premesse per una gara emozionante ci sono tutte: appuntamento quindi domani alle 14.00 per un nuovo assalto al titolo iridato sul tracciato olandese di Assen. 


Share on Facebook