MotoGP, in Austria è dominio Ducati! Iannone vince davanti a Dovizioso

I due alfieri della casa di Borgo Panigale regalano una vittoria spettacolare alla casa italiana, che non vinceva dal 2010. Iannone trionfa e si riscatta, chiude il podio Lorenzo.  4° Rossi davanti a Marquez.

MotoGP, in Austria è dominio Ducati! Iannone vince davanti a Dovizioso
motogp.com

Dopo 100 GP la Ducati torna a vincere e lo fa in grande. Era dal Gran Premio d'Australia 2010 che la casa di Borgo Panigale non piazzava un suo pilota sul gradino più alto del podio, quando a vincere fu Casey Stoner, che tra l'altro molti si aspettavano in posta proprio in questo week-end. Un grandissimo risultato che premia tutte le persone che hanno lavorato sodo in questi anni e che solo ora vedono ripagato il proprio impegno. Grande risultato anche per Andrea Iannone che si fa perdonare per gli errori iniziali, dimostrandosi pilota più maturo e conscio delle proprie capacità, che trova al suo 61º GP il primo successo. E' grande festa in casa Ducati, che al Red Bull Ring mette a segno una fantastica doppietta, grazie al secondo o posto di Andrea Dovizioso. Il forlivese è sicuramente meno contento del compagno di box, ma sa che ha comunque portato a casa un ottimo risultato. 

Esulta invece Jorge Lorenzo, che torna sul podio dopo tre gare difficili. Il Campione del mondo in carica è riuscito a tenere dietro il compagno di squadra recuperando così qualche punto a Marc Marquez, solo quinto al traguardo. Meno sorridenti proprio il leader del mondiale, in pista con una spalla lussata, e Valentino Rossi, quarto alla bandiera a scacchi. 

LA GARA: Allo start Iannone tiene la prima posizione davanti a Dovizioso, mentre Rossi, partito male, infila Marquez e Lorenzo. Da subito va via un sestetto con le due Ducati, le due Yamaha, Marquez e Vinales. Rossi a fine secondo giro si porta in testa, ma prima Iannone e poi Dovi lo infilano, Dovi lo porta largo e si infila anche Lorenzo che si porta alle spalle di Iannone, ma al 6º giro lo spagnolo deve cadere a Dovizioso. Le due Ducati provano a far la differenza, con Dovi che attacca e supera Iannone. Le Yamaha faticano a tenere il passo delle Ducati, mentre Marquez e Vinales naufragano a oltre 6". Al 21º giro dopo un lungo duello Iannone supera Dovizioso, che non riesce a rispondere. Dietro le Yamaha fanno l'elastico avvicinandosi alle Ducati ma senza riuscirle ad insidiare, così come Rossi che resta sempre negli scarichi del compagno Lorenzo ma non riesce ad attaccarlo. Si arriva così all'ultimo giro con le due Ducati e le due Yamaha a giocarsi vittoria e podio, ma non ci sono attacchi e la gara finisce con la 1ª vittoria in MotoGP di Andrea Iannone, la 1ª vittoria Ducati dalla fine dell'era Stoner. Sul podio con lui il compagno Dovizioso e il futuro ducatista, Jorge Lorenzo. Si deve accontentare del 4º posto Rosi, davanti a Marquez e Vinales. Chiudono la top10 Pedrosa, Redding, Smith e Pol Espargaro.

MARQUEZ, ANCORA UN PASSO VERSO IL MONDIALE: Si conclude dunque il vivace e divertente week-end di Zeltweg, che ha riportato ai tifosi austriaci il motomondiale. Oltre alla Ducati, chi gioisce è anche Marc Marquez, 5º ma felice, poiché dopo la caduta di venerdì ha corso con una spalla lussata e grazie ai risultati degli avversari mantiene ancora un netto vantaggio. Lorenzo si "avvicina" a 43 punti, mentre Rossi, arrembante ad inizio gara, si porta a 57 punti. Margine ancora ampio che fa pensare ad un Marquez sempre più in controllo della situazione

Il prossimo appuntamento in calendario sarà il GP della Repubblica Ceca, in programma tra una settimana sulla pista di Brno. Le prime libere inizieranno venerdì 19 agosto alle 9:00 locali.

ORDINE D'ARRIVO E TEMPI

foto: MotoGP
foto: MotoGP

CLASSIFICA GENERALE 

foto: MotoGP
foto: MotoGP