MotoGP, Rossi: "Silverstone è una pista tecnica, ma mi piace"

Il Dottore ottimista in vista del Gp inglese, che lo vide trionfatore lo scorso anno: "Pista tecnica, serve un assetto perfetto per l'alternanza di curve lente e veloci"

MotoGP, Rossi: "Silverstone è una pista tecnica, ma mi piace"
motogp.com

Valentino Rossi arriva deciso e motivato all'appuntamento britannico sul circuito di Silverstone,  che lo vide trionfatore l'anno scorso,  in una gara che fu pesantemente segnata dalle condizioni meteo. Il Dottore, contando anche Donington, vanta il maggior numero di vittorie in terra inglese e cercherà di aggiungere un altro trofeo alla sua collezione, consapevole che un successo potrebbe tenere ancora aperto il discorso mondiale, che sembra sempre più andare verso Marquez. Valentino, capace di domare gli avversari e la pioggia l'anno scorso, ricorda proprio la gara del 2015: "Ho ottimi ricordi di Silverstone, lo scorso anno ho vinto una gara incredibile in condizioni molto difficili e spero che quest'anno il meteo sia buono anche se da questo punto di vista sarà una gara molto incerta".

PISTA TECNICA: Silverstone è una pista tecnica e il Dottore lo sa, ma ammette anche di apprezzarla: "Mi piace molto Silverstone, è un tracciato molto divertente ma anche altrettanto esigente, è una pista molto lunga, con tanti cambi di direzioni ad alte velocità. È importante trovare il set-up perfetto perché la moto sia in grado di adattarsi sia alle curve lente che a quelle veloci. Proveremo a lavorare su tutti gli aspetti, come stiamo facendo da inizio stagione, per ottenere il miglior risultato possibile".

In definitiva è un Rossi che crede ancora al Mondiale, lui che ne ha vinti 9 non ha paura a recuperare il distacco su Marquez. Dopo i 5 successi di Donington punta forte anche a Silverstone, ma conterà anche partire nelle posizioni che contano e fare un ottimo start per mettersi subito in testa al gruppo. Nessuno starà a guardare e la battaglia è assciurata.


Share on Facebook