MotoGp, test a Valencia: conferma Vinales

Nei primi test 2017 della MotoGp, il nuovo compagno di Valentino Rossi si conferma come il pilota più veloce. Bene anche Dovizioso, terzo.

MotoGp, test a Valencia: conferma Vinales
MotoGp, test a Valencia: conferma Vinales

Maverick Vinales è ancora il più veloce nei test di Valencia. Il nuovo pilota Yamaha migliora il suo tempo di un secondo, rispetto a ieri, ed è anche l'unico a scendere sotto il muro dell'1.30. Lo spagnolo dà quindi un altro segnale importante a Marc Marquez, Valentino Rossi e a tutti gli altri rivali: per il campionato del mondo 2017 lui c'è. 

Alle spalle di Vinales c'è proprio l'attuale campione del mondo, Marquez, che anche oggi gira sia con la moto 2016 che con la moto 2017. Il pilota della Honda si ferma a a meno di due decimi dal tempo fatto registare dal connazionale, precedendo così un ottimo Andrea Dovizioso che, con la moto 2017, firma il miglior tempo di una Ducati in questi due giorni, confermando il buon lavoro svolto dai tecnici di Borgo Panigale in questo inizio di sviluppo. E' lo stesso forlivese a dirsi molto soddisfatto di questi due giorni di test. Dovizioso parla anche di Lorenzo, dicendosi non sorpreso del veloce adattamento del campione maiorchino alla moto. 

Marc Marquez all'opera sulla Honda 2017 | motoblog.it
Marc Marquez all'opera sulla Honda 2017 | motoblog.it

Chiude la giornata al quarto posto Andrea Iannone, protagonista di una brutta caduta in mattinata che, assieme a quella del suo compagno Rins, provoca lo stop dei test per circa un'ora, il tempo per rimettere in sicurezza le barriere. Per il pilota di Vasto non ci sono complicanze e a dimostrazione di questo disputa una seconda parte di giornata davvero ottima, andando a centrare un tempo distante sei decimi da quello di Vinales. 

Andrea Iannone sulla Suzuki 2017
Andrea Iannone sulla Suzuki 2017

Non va invece benissimo la giornata di Valentino Rossi che anche quest'oggi gira poco e solo verso l'ora di pranzo. Il Dottore continua a lavorare sulla moto 2017, ma non riesce ad avvicinarsi al tempo fatto segnare dal suo compagno di squadra, fermandosi a sette decimi di distacco. Subito dietro a Rossi c'è Jorge Lorenzo. Il neo ducatista continua il lavoro per fare sua la rossa di Borgo Panigale, scendendo in pista sia con la moto della scorsa stagione, sia con quella della stagione ventura. 

Jorge Lorenzo e la sua nuova Ducati
Jorge Lorenzo e la sua nuova Ducati

Infine, sorprende in positivo Aleix Espargaro che porta la sua Aprilia a girare su tempi più bassi di oltre un secondo rispetto ai crono fatti registrare da Bautista nel week end di gara.