MotoGp - Tra le cadute comanda Vinales

Ben 11 cadute durante l'ultima vera sessione di prove libere del Gp del Texas. Alla fine sbuca Vinales, che abbatte il muro dei 2'04", davanti a Pedrosa e Crutchlow. Cadono in sequenza Rins, Bautista, Dovizioso, Espargaro (per due volte), Marquez (caduto anche lui due volte) e Lorenzo. Rossi è solo 15°, ma 6° nella combinata.

MotoGp - Tra le cadute comanda Vinales
MotoGp - Tra le cadute comanda Vinales

Dopo aver guidato la classifica nelle Fp1 ed aver controllato nelle Fp2, facendo segnare il 3° tempo, Maverick Vinales sigla il miglior tempo anche nelle Fp3 del Gran Premio degli Stati Uniti, sul circuito texano di Austin. Lo spagnolo della Yamaha è uno dei pochi a rimanere in piedi in una sessione segnata dalle tante cadute, tra cui la più grave è quella di Alex Rins, caduto poco dopo l'inizio della sessione e trasportato in ospedale con una sospetta frattura del polso. 

In tutto ciò Vinales è il più veloce e chiude in 2'03.979, unico a scendere sotto il muro dei 2'04". Alle sue spalle conclude Dani Pedrosa 2'04"296 a 317 millesimi dal connazionale della Yamaha. 3° tempo per Cal Crutchlow che ferma il cronometro in 2'04"677 a 7 decimi da Vinales. 

Marc Marquez scivola al 4° posto con il tempo di 2'04.687. Il campione in carica è stato protagonista di ben due cadute negli ultimi 20' di sessione, di cui l'ultima a meno di 6' dalla fine, quando si stava lanciando per un nuovo tentativo veloce. Alle sue spalle chiude con il 5° tempo il britannico Scott Redding, autore del tempo di 2'04.956 a 977 millesimi dal capofila. 6°, invece, l'australiano Jack Miller che blocca il cronometro in 2'05.272. 

Fonte: SkySport MotoGp
Fonte: SkySport MotoGp

7° tempo per il francese Johann Zarco, con la Yamaha del Team Tech3, a 1"6 da Vinales in 2'05.653, tempo grazie al quale precede il connazionale Loris Baz, che con la Ducati del Team Avintia chiude 8° in 2'05.752. 9° tempo per Tito Rabat, che fa segnare il tempo di 2'05.768, seguito da Danilo Petrucci, che chiude la Top10 in 2'05.872.

11° posto per Andrea Dovizioso, protagonista di una scivolata in curva 2 ed autore del tempo di 2'05.910. Alle sue spalle si ferma il compagno Jorge Lorenzo, caduto anch'egli, che ha chiuso la sua prova con il tempo di 2'05.930. Solo 15° Valentino Rossi, che paga al compagno di team 2"9, mentre alle sue spalle troviamo Aleix Espargaro, caduto ben due volte. Tra gli altri caduti anche Alvaro Bautista 18°, Sam Lowes, che ha chiuso 21°, e Andrea Iannone, uscito zoppicante e ultimo di sessione. 

In ottica qualifiche il tempo di Vinales serve solo ad abbassare il limite sul giro e a togliere il primato a Marc Marquez. Proprio Marc è secondo e paga solo 82 millesimi. Terzo è Pedrosa, seguito da Zarco e Crutchlow, che chiude la Top5. Rossi è 6°, seguito da Dovizioso, Redding, Folger e Iannone, che chiude la Top10. Lorenzo, 12°, dovrà accedere alla Q2 tramite la Q1, così come Danilo Petrucci 13°. 

Appuntamento con le qualifiche alle ore 21.10

MotoGP