MotoGP, Jerez - Libere 1: Pedrosa brucia Crutchlow

Dani Pedrosa firma il miglior tempo nella prima sessione, davanti a Crutchlow e Miller. Nelle retrovie Vinales e Rossi, cenni di ripresa per Lorenzo.

MotoGP, Jerez - Libere 1: Pedrosa brucia Crutchlow
MotoGP, Jerez - Libere 1 - Getty images

A Jerez, scocca l'ora della MotoGP. Prima sessione di prove libere sul circuito spagnolo, con la Honda di Dani Pedrosa al comando delle operazioni. Pedrosa mostra da subito grande confidenza con un tracciato bagnato e piazza la miglior performance in 1'51"648. Vano l'assalto finale di Crutchlow. 2 i millesimi che separano, alla bandiera a scacchi, i contendenti. Terzo un ottimo Miller. La Yahama fatica su un asfalto reso infido dalla pioggia, mentre qualche bagliore di luce appare in casa Ducati, con Lorenzo e Dovizioso. 

Le prime fasi sono di dominio rosso. Lorenzo gira in 1'53"9 e si migliora poi abbassando di 5 decimi il suo stesso riferimento. Tocca al compagno di team Dovizioso alzare il livello della contesa, abbattendo il muro dell'1'53. Le Ducati cercano il limite, in attesa di risposte dopo un difficile avvio iridato. Rossi lavora alacremente in vista del week-end, prova a limare qualche dettaglio, a variare assetto e modalità. Quando mancano poco più di 20 minuti al termine, arriva la risposta delle Honda ufficiali. 1'52"3 Pedrosa, un decimo dietro Marquez. 

Non solo i "big", il contesto favorisce anche seconde linee di qualità. Miller si dimostra uno dei migliori con le rain e vola in 1'51"807. Folger, A.Espargaro e Redding salgono di colpi e il finale è di estremo equilibrio. Pedrosa recupera la vetta - 1'51"648 - mentre la pioggia torna a far capolino sulla pista. Gli ultimi giri di orologio consentono a Marquez e Crutchlow di instaurare uno splendido confronto. Marquez si ferma a 1'51"962, Crutchlow, invece, prima chiude in 1'51"877, poi approda a 1'51"650, come detto a 2 millesimi da Pedrosa. Nota di merito per Andrea Dovizioso, quarto, davanti a Marquez e sulle code di Miller.

Al termine, Lorenzo paga 7 decimi, Vinales 9, Iannone con un colpo di coda risale a 1.2, Rossi, invece, accusa un ritardo di 1.6. 

I primi dieci

1    26    Dani PEDROSA    SPA    Repsol Honda Team    Honda    276.2    1'51.648    
2    35    Cal CRUTCHLOW    GBR    LCR Honda    Honda    275.2    1'51.650    0.002 / 0.002
3    43    Jack MILLER    AUS    EG 0,0 Marc VDS    Honda    274.5    1'51.807    0.159 / 0.157
4    4    Andrea DOVIZIOSO    ITA    Ducati Team    Ducati    278.7    1'51.830    0.182 / 0.023
5    93    Marc MARQUEZ    SPA    Repsol Honda Team    Honda    276.4    1'51.962    0.314 / 0.132
6    94    Jonas FOLGER    GER    Monster Yamaha Tech 3    Yamaha    275.8    1'52.249    0.601 / 0.287
7    41    Aleix ESPARGARO    SPA    Aprilia Racing Team Gresini    Aprilia    274.8    1'52.350    0.702 / 0.101
8    9    Danilo PETRUCCI    ITA    OCTO Pramac Racing    Ducati    276.9    1'52.353    0.705 / 0.003
9    99    Jorge LORENZO    SPA    Ducati Team    Ducati    280.2    1'52.359    0.711 / 0.006
10    25    Maverick VIÑALES    SPA    Movistar Yamaha MotoGP    Yamaha    276.6    1'52.555    0.907 / 0.196


Share on Facebook