MotoGP, Le Mans - Zarco: "Sono davvero felice, ma ora voglio altri podi"

Il francese, per la prima volta a podio in MotoGp, è in visibilio. Dopo alcune gare in cui aveva già fatto vedere la sua stoffa, riesce a togliersi la prima soddisfazione in casa, con una gara attenta e da vero esperto

MotoGP, Le Mans - Zarco: "Sono davvero felice, ma ora voglio altri podi"
Zarco: "Sono davvero felice, ma ora voglio altri podi"

Era il Gran Premio di Gran Bretagna 2009 quando l'ultimo pilota francese riuscì a salire sul podio di un Gp della classe regina del motomondiale (Randy de Puniet, ndr). Ora, dopo quasi 8 anni, a salire sul podio è Johann Zarco, che dopo varie gare di spessore, in cui ha messo in mostra tutto il suo talento, ha deciso di salire sul podio proprio davanti al pubblico di casa, visibilmente in festa per il risultato del talento del team Tech3. 

Il francese, a caldo sul podio, dichiara: "Fantastico, tutto davvero fantastico! Una bella gara fin dall'inizio, dove ho avuto un ottimo start. Dalla prima curva mi sono subito sentito bene e poi ho cercato di controllare la gomma. Non è stato facile tenere il passo di Vinales, dopo il suo sorpasso, ma avevo comunque un buon ritmo e ho provato a continuare con quello. Successivamente ho ceduto anche a Valentino, che in pochissimo tempo si è riportato su Maverick. Quando ho visto loro in lotta, mi aspettavo una caduta e infatti è caduto Valentino e così ho portato a casa il secondo posto. Un risultato ancora migliore di quanto speravo. Devo ringraziare il pubblico, il supporto dei tifosi è stato fondamentale. Spero che mi aiutino anche nelle prossime gare, perché punto ad altri podi".

Sul podio, sommerso da una marea di applausi Zarco si è andato a prendere il primo, meritato, trofeo del podio. Finita la festa, poi, Johann è tornato a parlare della gara: "Sono sorpreso anch'io del secondo posto, il supporto dei tifosi ha aiutato tanto. Sono emozionato, ci tenevo, ma ho cercato di gestire la situazione ed è stato fantastico"

Zarco, subito dopo la fine, ha spiegato che era nelle sue aspettative un duello tra Vinales e Rossi, con tanto di caduta. Il francese, poi, spiega meglio le sue parole e dice: "Rossi era più veloce, andava meglio in curva, ma vedendo che battaglia stava facendo con Vinales ho pensato ci potesse essere posto per me dietro di loro, li ho lasciati andare, così da tenermi lontano dai loro duelli e alla fine sono riuscito ad arrivare qui".

Un ultimo pensiero va a coloro che dubitavano del suo passaggio in MotoGp: "Sottovalutato fino all'anno scorso? Sia io che Folger stiamo dimostrando che la Moto2 conta, anche Morbidelli farà bene quando passerà in MotoGP"

Zarco punta a migliorarsi ancora e probabilmente riuscirà ancora a ripetersi, intanto si pensa già al Mugello, tra due settimane. 

MotoGP