MotoGP, Ezpeleta lancia Lorenzo: "Il prossimo anno lotterà per il titolo"

Il CEO di Dorna è sicuro delle potenzialità dello spagnolo in sella alla Ducati, il suo adattamento è terminato.

MotoGP, Ezpeleta lancia Lorenzo: "Il prossimo anno lotterà per il titolo"
MotoGP, Ezpeleta lancia Lorenzo: "Il prossimo anno lotterà per il titolo" | Twitter

L'arrivo di Jorge Lorenzo alla Ducati è uno degli eventi più affascinanti del Motomondiale e se ne è accorto anche Carmelo Ezpeleta, Ceo di Dorna. Secondo l'amministratore della società che organizza il Mondiale di MotoGP, Lorenzo ha finito il suo adattamento alla rossa di Borgo Panigale. 

Il novantanove, dopo un avvio di stagione molto difficile, ha iniziato a collezionare giri in testa alle gare e nell'ultima gara, quella corsa ad Aragon, ha collezionato il suo secondo podio stagionale salendo sul gradino più basso del podio. Il maiorchino è ormai super competitivo nelle qualifiche, dove riesce ad insidiare sempre la prima fila, salvo poi perdersi in gara, almeno fino ad ora. I giri percorsi al comando del gruppo, però, sono aumentati e probabilmente senza lo scivolone causato dalla molta acqua presente in pista, a Misano sarebbe già arrivata la prima vittoria in sella alla Ducati. 

I suoi progressi sono stati notati anche da Carmelo Ezpeleta che ha parlato di lui a Motorsport.com: "Penso che Lorenzo stia progredendo. E' stato in testa in diverse gare e per tanti giri. E' vero che ha ancora bisogno di comprendere meglio la Ducati e le gomme, ma Jorge sta facendo dei passi avanti". Il boss di Dorna si è addirittura sbilanciato, lanciando l'ex pilota Yamaha e il cinque volte campione del mondo verso il titolo iridato del prossimo anno: "Credo che l'anno prossimo Lorenzo sarà nella lotta per il campionato. Non c'è dubbio che all'interno della Ducati sono tutti contenti di averlo ingaggiato". La Ducati, ovviamente, spera che la previsione di Ezpeleta si avveri, così da avere ben due piloti pronti a lottare il titolo e chissà che uno non lo debba difendere. Pensando invece al presente, Lorenzo potrebbe diventare l'arbitro del Mondiale, aiutando il proprio compagno di squadra ha riportare il titolo mondiale in casa Ducati dopo dieci anni. 

MotoGP