MotoGP, Motegi: Aoyama sostituisce Miller. Nakasuga wild card

Il Team Marc VDS ha deciso di sostituire Miller nel Gran Premio giapponese con il collaudatore della Hrc. Il collaudatore Yamaha, invece, correrà come wild card.

MotoGP, Motegi: Aoyama sostituisce Miller. Nakasuga wild card
MotoGP, Motegi: Aoyama sostituisce Miller. Nakasuga wild card

Il Team Marc Vds ha deciso in extremis di non lasciare nel box la moto di Jack Miller, procuratosi la frattura della tibia durante un allenamento in trial, affidando la Honda clienti al collaudatore della Hrc e campione del mondo in 250, Hiroshi Aoyama. Jackass, per il rientro, ha puntato il mirino verso Phillip Island, sua pista di casa, così il team di Marc Bartholemy ha chiamato Aoyama per gareggiare sul circuito di casa Honda. 

L'ultima apparizione nel Motomondiale del collaudatore Hrc risale al Gran Premio d'Australia dello scorso anno, chiuso in sedicesima posizione, mentre sempre nella vecchia stagione corse il Gran Premio di Motegi  terminando in quindicesima posizione, raccogliendo l'ultimo punto disponibile. Lo scorso anno Aoyama corse con il team ufficiale della Honda, mentre questa volta correrà con la RC213V marchiata Marc Vds. In sella a questa moto, Jack Miller, ha colto come miglior risultato il sesto posto di Assen, poi ripetuto anche a Misano, lottando molte volte per la top ten. Aspettarsi questo tipo di risultati da Aoyama è troppo ed è lo stesso pilota a saperlo: "Per prima cosa voglio augurare a Jack un rapido recupero, sperando che possa correre nella gara di casa, a Phillip Island. Non è mai bello sostituire un pilota infortunato, ma voglio ringraziare il team per avermi concesso ancora una volta l'opportunità di correre davanti ai tifosi giapponesi. Tuttavia, in questa stagione non ho ancora corso, quindi ci vorrà un po' di tempo per prendere il ritmo, ma conosco già la squadra e spero che questo mi possa essere d'aiuto".

Oltre ad Aoyama, anche il collaudatore della Yamaha sarà in pista a Motegi. Nakasuga, infatti, sarà la terza moto ufficiale della casa nipponica in pista a Motegi e punterà a bissare il risultato del 2015 quando si classificò in ottava posizione. Certamente, però, gli appassionati lo ricorderanno per il sorprendente secondo posto ottenuto a Valencia nel 2012, quando corse in sostituzione di Ben Spies e si arrese al solo Daniel Pedrosa. 

MotoGP