MotoGP, Motegi - Yamaha in difficoltà, Vinales: "Sul bagnato siamo peggiorati"

Il pilota spagnolo della Yamaha parla a margine delle prime due prove libere del Gran Premio giapponese in cui le due moto blu hanno sofferto non poco.

MotoGP, Motegi - Yamaha in difficoltà, Vinales: "Sul bagnato siamo peggiorati"
MotoGP, Motegi - Yamaha in difficoltà, Vinales: "Sul bagnato siamo peggiorati"

Dal venerdì di Motegi è apparso un chiaro segnale d'aiuto e a lanciarlo sono le Yamaha ufficiali di Maverick Vinales e Valentino Rossi. I due piloti della Casa del Diapason sono attualmente fuori dai primi dieci e quindi esclusi, per il momento, dalla Q2 e a prendere la parola alla fine del secondo turno è proprio lo spagnolo che ammette come la M1 2017 sia peggiore della 2016 sul bagnato. 

Il problema resta, come sempre, il grip della moto sul posteriore: "Stiamo facendo fatica perché non abbiamo grip al posteriore. E' quello che ci manca da tutta la stagione. Continuiamo ad avere questo problema e sarà molto difficile fare bene in gara se dovesse piovere". Sotto la pioggia la Yamaha sembra inguidabile ed il confronto con la versione 2016 della M1, quella guidata da Johann Zarco è impietoso, tanto da spingere Vinales a dire che la moto non è migliorata: "E' vero che sul bagnato non siamo migliorati. Anzi, forse siamo peggiorati durante l'anno. Ad Assen non eravamo messi male. Immagino quindi che non sarà facile trovare una soluzione per gli ingegneri. Il problema è sempre lo stesso, non abbiamo trazione quando apriamo il gas".

A sostenere la tesi dello spagnolo ci sono anche i risultati di Valentino Rossi, molto simili ai suoi, facendo capire che il problema non riguarda i piloti, bensì la moto in sé. Ovviamente, però, una mancanza così grande di performance sul bagnato porterebbe Vinales all'esclusione dalla lotta per il Mondiale: "Se vuoi vincere il titolo, devi stare davanti. Non serve pensare al campionato adesso", ha dichiarato lo spagnolo ex Suzuki. E' quindi evidente che i tecnici Yamaha debbano trovare al più presto una valida soluzione, perché in caso di Gran Premio bagnato il numero 25 rischia seriamente di perdere tanti punti e di compromettere definitivamente la sua rincorsa al Mondiale. 

MotoGP