Rally Dakar, presentata a Parigi l'edizione 2015

Presentata ufficialmente la 37° edizione del Rally Dakar, la gara più dura del mondo, che prenderà il via da Buenos Aires il 4 gennaio 2015, per poi chiudersi sempre nella capitale argentina il 12 gennaio.

Rally Dakar, presentata a Parigi l'edizione 2015
Il percorso previsto per l'edizione 2015 della Dakar

Si è svolto qualche giorno fa a Parigi l’evento di presentazione della 37° edizione del Rally Dakar 2015. La gara più difficile del mondo scatterà il prossimo 4 gennaio da Buenos Aires, attraversando anche Cile e Bolivia per poi concludersi sempre nella capitale argentina il 17 gennaio 2015.

Come sempre sarà una competizione molto difficile sia per i mezzi che per i piloti, che dovranno percorrere 9295 chilometri in totale, 4752 dei quali saranno tappe speciali a cronometro mentre i restanti 4543 saranno di collegamento. Tornano in questa edizione le tappe maratona (quattro in totale, in cui non sarà possibile ricevere assistenza tecnica) e si tratterà di un percorso ad anello, con lo stesso punto di partenza e di arrivo. Tredici le tappe programmate anche in questa edizione, con due giornate di riposo previste per il 10 gennaio (per auto e camion) e il 12 gennaio (per moto e quad), che come detto porteranno piloti e mezzi ad attraversare Argentina, Cile e Bolivia, lungo zone conosciute come la Cordigliera delle Ande ed il Deserto di Atacama in Cile. Il percorso sarà differenziato: moto e quad avranno chilometraggi e situazioni diverse rispetto ad auto e camion.

Per quanto riguarda i partecipanti, ne conteremo ben 665 (tra cui 11 donne) provenienti da 53 paesi nel mondo, compresi quest’anno anche India, Nuova Zelanda e Taiwan. Saranno 414 i veicoli alla partenza: 164 moto, 48 quad, 138 auto e 64 camion. Il più giovane pilota della Dakar 2015 è il motociclista argentino Jorge Lacunza, appena 18enne, mentre il veterano è il 73enne pilota giapponese di camion Yoshimasa Sugawara. Da segnalare nella categoria auto il ritorno di Peugeot con un team di tutto rispetto, con l’obiettivo di “detronizzare” Nani Roma e limitare Nasser Al-Attiyah: basta citare i nomi di Stephane Peterhansel, che vanta undici successi in Dakar di cui sei in moto, Cyril Despres, che dopo ben cinque successi in Dakar sulle due ruote tenterà anche l’impresa di vincere su auto, e Carlos Sainz, due volte campione del mondo rally. Il tre gennaio, giusto prima dell’inizio ufficiale della Dakar, si svolgerà la cerimonia di presentazione dei piloti di fronte alla Casa Rosada.

Le tappe della Dakar 2015

  • 4/01: Buenos Aires - Villa Carlos Paz, 838 chilometri in totale, 175 di speciale
  • 5/01: Villa Carlos Paz - San Juan, 625 chilometri in totale, 518 di speciale
  • 6/01: San Juan – Chilecito, 657 chilometri in totale, 220 di speciale
  • 7/01 : Chilecito – Copiapó, 909 chilometri in totale, 315 di speciale  
  • 8/01: Copiapó - Antofagasta, 697 chilometri in totale, 458 di speciale
  • 9/01: Antofagasta – Iquique, 688 chilometri in totale, 319 di speciale
  • 10/01: Riposo (auto/camion) ; Iquique - Uyuni (moto-quad), 717 chilometri in totale, 321 di speciale
  • 11/01: Iquique - Uyuni (auto/camion) ; Uyuni - Iquique (moto-quad) *, 805 chilometri, 781 di speciale
  • 12/01: Riposo (moto-quad) ; Uyuni - Iquique (auto-camion)
  • 13/01: Iquique – Calama, 539 chilometri in totale, 451 di speciale
  • 14/01: Calama – Salta *, 891 chilomentri in totale, 371 di speciale
  • 15/01: Salta - Termas de Rio Hondo, 512 chilometri in totale, 351 di speciale
  • 16/01: Termas de Rio Hondo – Rosario, 1024 chilometri in totale, 298 di speciale
  • 17/01: Rosario - Buenos Aires, 393 chilometri in totale, 174 di speciale

*tappa maratona

Rally