Dakar 2015: Barreda domina sulle due ruote, Sonik ottiene la vittoria tra i quad

Si comincia a fare sul serio con una tappa cronometrata molto lunga e difficile. E' Joan Barreda ad aggiudicarsi questa seconda tappa davanti a Gonçalves e Faria, mentre tra i quad la vittoria va a Rafal Sonik, che riesce a chiudere davanti al rivale Casale.

Dakar 2015: Barreda domina sulle due ruote, Sonik ottiene la vittoria tra i quad
foto: dakar.com

Siamo alla seconda tappa di questa nuova edizione della Dakar: oggi i piloti hanno percorso i 625 chilometri che separano Villa Carlos Paz da San Juan, dei quali 518 di tappa cronometrata. Una tappa piuttosto impegnativa dopo quella lineare e veloce della prima giornata, che ha visto piloti e mezzi impegnati per quasi tutto il giorno a ritmi molto elevati: partenza all’alba per le moto, seguiti poco dopo dai quad, che hanno affrontato i primi dislivelli su terreni duri e veloci percorrendo poi in chiusura di tappa 50 chilometri di deserto.

Questa seconda tappa ha visto vincitore uno dei favoriti alla partenza, il pilota spagnolo Joan Barreda Bort, che dopo pochi chilometri prende la testa della gara chiudendo con la vittoria e portandosi in testa in classifica generale. In seconda posizione a circa 6 secondi c’è il suo compagno di squadra, il portoghese Paulo Gonçalves, mentre a 9 secondi dal leader c’è un terzetto KTM composto da Ruben Faria, Jordi Viladoms e Toby Price. Il quattro volte vincitore della Dakar e campione in carica, il pilota spagnolo Marc Coma, ha chiuso oggi in ottava posizione a circa 12 minuti dal connazionale, mentre scorrendo la classifica troviamo il primo italiano, Alessandro Botturi, pilota Yamaha Factory, al diciottesimo posto con circa 26 minuti di ritardo. È stata una giornata da incubo invece per il vincitore della prima tappa Sam Sunderland: il pilota britannico, scattato per primo, ha mantenuto la testa della gara fino al primo check-point, ma da quel momento in poi la sua gara sarà compromessa da un grave errore di navigazione che lo porta oltre 10 chilometri lontano dal percorso, chiudendo a più di due ore di ritardo dal leader.

Classifica  - Tappa #2:

1

BARREDA BORT (ESP)

HONDA

005:46:06

 

2

GONÇALVES (PRT)

HONDA

005:52:19

00:06:13

3

FARIA (PRT)

KTM

005:55:22

00:09:16

4

VILADOMS (ESP)

KTM

005:55:26

00:09:20

5

PRICE (AUS)

KTM

005:55:48

00:09:42

6

WALKNER (AUT)

KTM

005:57:31

00:11:25

7

RODRIGUES (PRT)

HONDA

005:57:41

00:11:35

8

COMA (ESP)

KTM

005:58:38

00:12:32

9

ISRAEL ESQUERRE (CHL)

HONDA

006:01:55

00:15:49

10

PEDRERO GARCIA (ESP)

YAMAHA

006:02:51

00:16:45

11

SVITKO (SVK)

KTM

006:04:06

00:18:00

12

VAN NIEKERK (ZAF)

KTM

006:07:50

00:21:44

13

DUCLOS (FRA)

SHERCO TVS

006:08:01

00:21:55

14

QUINTANILLA (CHL)

KTM

006:08:56

00:22:50

15

CASTEU (FRA)

KTM

006:09:26

00:23:20

C’è un diverso vincitore anche per i quad. Ignacio Casale, che si è aggiudicato la prima tappa, e Sergio Lafuente hanno guidato la classifica fino al terzo check-point. Da quel momento la grinta di Rafal Sonik ha fatto da padrona: il pilota polacco infatti ha chiuso con la vittoria di tappa, con più di tre minuti e mezzo di vantaggio su Casale e poco più di quattro su Lafuente.

Classifica – Tappa #2:

         

1

·         SONIK (POL)

YAMAHA

06:49:24

-

2

·         CASALE (CHL)

YAMAHA

06:52:57

00:03:33

3

·         LAFUENTE (URY)

YAMAHA

06:53:38

00:04:14

4

·         HALPERN (ARG)

YAMAHA

06:58:30

00:09:06

5

·         GONZALEZ (ARG)

YAMAHA

07:08:18

00:18:54

6

·         ABU-ISSA (QAT)

HONDA

07:08:46

00:19:22

7

·         KARYAKIN (RUS) 

YAMAHA

07:17:44

00:28:20

8

·         COPETTI (ARG)

YAMAHA

07:22:46

00:33:22

9

·         KOOLEN (NLD)

HONDA

07:23:26

00:34:02

10

·         NOSIGLIA (BOL)

HONDA

07:23:31

00:34:07

11

·         GALLEGOS LOZIC (CHL) 

HONDA

07:23:39

00:34:15

12

·         SANABRIA GALEANO (PRY)

YAMAHA

07:25:36

00:36:12

13

·         GONZALEZ FERIOLI (ARG)

YAMAHA

07:29:47

00:40:23

14

·         BONETTO (ARG) 

HONDA

07:41:09

00:51:45

15

·         VINET (CHL)

CAN-AM

07:42:33

00:53:09


Share on Facebook