Rally del Portogallo 2017 - Day 1: tra i colpi di scena sbuca Tanak

L'estone è abile a tenersi lontano dai guai e riesce a prendersi la testa in una gara tiratissima, dove Ogier e Neuville non riescono ad esprimersi al 100%, soprattutto il francese che comunque precede il belga

Rally del Portogallo 2017 - Day 1: tra i colpi di scena sbuca Tanak
Rally del Portogallo 2017 - Day 1: Tra i colpi di scena sbuca Tanak

Dopo la breve Super Speciale di giovedì sera, si inizia a fare sul serio e, come ormai abbiamo capito, in questo 2017 non esiste Rally senza clamorosi colpi di scena, quindi mai dar nulla per scontato. 

PS2- La prima Prova Speciale del venerdi, che arriva dopo la Ps1 di apertura, va ad Hayden Paddon, che chiude davanti a Latvala e Meeke, poco piú staccato Ogier, mentre appare in difficoltá il belga Neuville, che resta sorpreso dal suo tempo alto. 

PS3- La Ps3 viene vinta da Latvala, che si porta anche in testa alla classifica. Subito dietro il secondo posto è di Evans, davanti a Tanak e Neuville, mentre è ancora un po' attardato Ogier

PS4- Durante i chilometri della Ps4 succede l'impensabile: Tanak, Meeke e Breen stampano tutti e tre lo stesso tempo, mentre dietro Ogier e Neuville rincorrono, anche se da molto vicino. Dopo la Ps4 è Latvala a comandare, ma i primi 8 piloti sono racchiusi in soli 10 secondi, chiunque puó dire la sua per la vittoria finale. 

PS5- Si arriva alla Ps5 e il miglior tempo è di Paddon, davanti ad un Dani Sordo che mattoncino dopo mattoncino si costruisce la sua buona gara, come sempre. Il terzo tempo è di Meeke, che scavalca Latvala e si porta in testa. Terzo in generale sale Tanak, che si prende il quarto tempo di speciale. Faticano sempre un pò Ogier e Neuville.

PS6- Sulla Ps6 è finalmente Neuville ad imporsi, ma subito dietro c'è ancora un ottimo Evans e un Tanak che gestisce il piccolo vantaggio, visto che nelle gare di quest'anno ogni decimo conta. 

Ma, come giá detto, in questo mondiale non può esistere un Rally senza colpi di scena clamorosi ed eccoli che arrivano tutti insieme. 

PS7- Nella Ps7 succede di tutto. Latvala cappotta, ma riesce a ripartire ed intanto viene raggiunto da Neuville, che è costretto a stargli dietro per 5km perdendo tempo prezioso. Meeke, invece, strappa una sospensione, mentre Paddon accusa problemi tecnici alla sua i20, arrivando al traguardo con 11 minuti di ritardo. Anche Breen arriva a fine Ps con il paraurti anteriore completamente distrutto, ma è solo questione di una piccola toccata che poco influisce sul suo tempo. In mezzo a questo caos totale, a portarsi a casa la Ps7 è Dani Sordo davanti a Ogier, mentre subito dietro Tanak continua a provare a gestire il piccolo vantaggio. A fine Ps arriva anche un furioso Neuville, che, per colpa di Latvala, chiude la prova con 20 secondi di ritardo, ma ben intenzionato a fare ricorso. 

La SS8 e 9 sono due semplici formalitá di fine giornata per tutti i piloti, che vanno a letto con Tanak davanti a tutti. L'estone, a fine giornata, si mette dietro un ottimo Dani Sordo e un Ogier che, nonostante non abbia mai stampato tempi di rilievo, si trova comunque al terzo posto in generale. Al quarto posto risale Neuville, che dopo aver fatto ricorso si vede scalare i secondi persi dietro Latvala

In quinta posizione un ottimo Breen, davanti ad un altrettanto ottimo Evans, sesto a soli 18 secondi dalla testa della classifica. Primo dei mortali un anonimo Hanninen, con a seguito un Lappi in pieno apprendistato. 

Nel Wrc2 invece continua il dominio di Mikkelsen, che neanche Tidemand e Suninen riescono a fermare, mentre nel Wrc3 il dominatore Raphael Astier è costretto al ritiro sull'ultima Ps di giornata, ed è costretto a cedere il passo agli avversari. Per la giornata di sabato sono previste altre 6 Ps con più di 100km cronometrati e sicuramente i colpi di scena non mancheranno, ne siamo sicuri.

Articolo di Kevin Creatini 

 


Share on Facebook