SBK, Donington: Sykes di autorità, sua la vittoria in Gara1

Duello infuocato tra i due compagni di scuderia Kawasaki. Quinta vittoria consecutiva e prima del campionato per Sykes, sul circuito di casa, davanti a Rea e Davis. Podio tutto inglese!

SBK, Donington: Sykes di autorità, sua la vittoria in Gara1
Fonte : Getty Images

Voleva la vittoria a tutti i costi e se l'è presa di autorità. Tom Sykes conquista la sua prima vittoria stagionale e la quinta consecutiva sul circuito di Donington. Duello infuocato senza precedenti tra i due connazionali di casa Kawasaki, che non si sono risparmiati favoritismi a colpi di sportellate e contatti fisici. 

Pronti, via. Haslam parte con il coltello tra i denti e prova a stare davanti, convinto di non poter sostenere il ritmo fino alla fine, ancora non fisicamente a posto a causa della caduta procuratasi sul circuito di Imola. A seguire Rea, Sykes e le due Ducati di Davies e di Giuliano. Rea passa in testa e prova a condurre la gara ma viene subito marcato da Sykes, che dopo aver superato Haslam parte all'attacco con un ritmo martellante che si porterà dietro fino al traguardo. Compiuti 3 giri Giuliano inizia a staccarsi dal quartetto di testa, Lowes approfitta dell'occasione e si porta in quinta posizione. Poco dopo il nostro porta colori Ducati è costretto al rientro ai box, si sospetta un problema ai pneumatici. Sostituiti quest'ultimi rientra in gara in ultima posizione insieme a Van Der Mark, che dopo essere scivolato rientra ai box per riparare la moto, ma all'olandese viene esposta subito la bandiera nera per non aver rispettato il regolamento effettuando una riparazione "illegale" in corsia box, gara finita per lui. L'italiano inizia ora a far segnare giri veloci e a confermarsi l'unico possibile pilota a fermare l'avanzata britannica, capace di fare il ritmo dei primi. Peccato per questo piccolo inconvenite che lo costringerà a chiudere in 17esima posizione.

Intanto davanti continua la bagarre tra Rea e Sykes, con il primo che non vuole assolutamente far passare in testa il suo compagno di squadra. Un contatto duro tra i due fa però cambiare idea al leader del campionato che,  convinto di avere del margine, si lascia superare e controlla la gara in seconda posizione. A seguire più staccati Haslam e Davis che continuano a battagliare per la terza piazza; chiuderanno a posizioni invertite con il pilota Aprilia ai piedi del podio. 

Sul finale di gara è Tom Sykes a fare la differenza, che con gomme usate sembra essere più incisivo rispetto ai suoi avversari. Rea è costretto così ad accontentarsi della seconda posizione non potendo fare altro davanti al il ritmo martellante di Sykes, che passa in prima posizione sotto alla bandiera a scacchi. Un secondo posto per Rea che non influisce molto in campionato, ancora ampiamente leader. 

Ai microfoni Mediaset subito finito la gara Rea minimizza da grande professionista la lotta corpo a corpo con il suo compagno di squadra: " Tom aveva un passo incredibile e dovevo disturbarlo fin dall'inizio per non lasciarlo scappar via, poi ho fatto un errore e ho preso del gap e in quel momento mi sono rilassato e ho pensato a far bene. Non c'è stato un gran contatto, quando sono passato all'interno Tom mi è venuto vicino e ho dovuto riprendere la moto per non rischiare la cadura. Ma le gare sono così e a me piace questo tipo di bagarre". 

Da segnalare in gara un super Badovini primo degli italiani, che porta la sua BMW alle spalle di Haslam, davanti a Lowes, Torres e Guintoli. Camier e Salom chiudono la Top10. 

Bisogna ricordare che Sykes, la stagione passata, ha perso un mondiale a causa del gioco di squadra non messo in atto da Baz. 
Kawasaki interverrà già in previsione di gara2 per placare un pò l' irruenza di Sykes? 

CLASSIFICA DI GARA1

1 66 T. SYKES GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R 23 1'28.034

2  65 J. REA GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R
3 7 C. DAVIES GBR Aruba.it Racing-Ducati SBK Team Ducati Panigale R
4 91 L. HASLAM GBR Aprilia Racing Team - Red Devils Aprilia RSV4 RF
5 86 A. BADOVINI ITA BMW Motorrad Italia SBK Team BMW S1000 RR
6 22 A. LOWES GBR VOLTCOM Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000
7 81 J. TORRES ESP Aprilia Racing Team - Red Devils Aprilia RSV4 RF
8 1 S. GUINTOLI FRA PATA Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR SP
9 2 L. CAMIER GBR MV Agusta Reparto Corse MV Agusta 1000 F4
10 44 D. SALOM ESP Team Pedercini Kawasaki ZX-10R 
11 36 L. MERCADO ARG BARNI Racing Team Ducati Panigale R
12 18 N. TEROL ESP Althea Racing Ducati Panigale R
13 40 R. RAMOS ESP Team Go Eleven Kawasaki ZX-10R
14 14 R. DE PUNIET FRA VOLTCOM Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000
15 59 N. CANEPA ITA Grillini SBK Team Kawasaki ZX-10R