Incidente Hayden, l'investitore non si dà pace: "È venuto fuori all'improvviso, mi dispiace"

L'investitore del pilota americano, un 30enne di Morciano, è molto scosso da quanto accaduto e prova un grande dolore, causato anche dalle critiche istantaneamente ricevute in modo scorretto.

Incidente Hayden, l'investitore non si dà pace: "È venuto fuori all'improvviso, mi dispiace"
Incidente Hayden, l'investitore non si dà pace: "È venuto fuori all'improvviso, mi dispiace"

Il terribile incidente in cui è incappato Nicky Hayden, mentre era in bicicletta sulla statale Riccione-Tavoleto, ha scosso tutti gli appassionati delle due ruote a livello mondiale, che ora pregano affinchè le condizioni del pilota americano possano migliorare, anche se dall'ospedale Bufalini di Cesena fanno sapere purtroppo dell'esistenza di un grave danno cerebrale. Ma con estrema probabilità il più scosso dagli accadimenti delle ultime 48 ore è l'investitore di Hayden, il quale dichiara al Resto del Carlino che "stavo andando al lavoro, poi lui è uscito fuori all'improvviso dallo stop".

Si tratta di un 30enne di Morciano di Romagna, la cui vita in questi giorni è particolarmente triste perchè naturalmente si sente colpevole di quanto accaduto, anche se le indagini rivelano la possibilità che dà quel maledetto incrocio Hayden sia sbucato fuori con scarsa attenzione nel vedere se qualcuno stesse sopraggiungendo.

Amici e familiari del 30enne raccontano che l'investitore sia molto provato psicologicamente dalla vicenda, tanto che la sua intenzione ora è di incontrare i parenti del pilota americano. Nella breve intervista rilasciata sono molto ricorrenti parole di profondo dolore, anche perchè il giovane ha ricevuto critiche da ogni dove sui social da persone che lo hanno colpevolizzato immediatamente, e questo a nostro avviso non è corretto perchè prima di sparare sentenze si devono attendere i risultati delle indagini, tanto più ora che queste sembrano attenuare le eventuali colpe del 30enne.

 


Share on Facebook