WorldSbk, Gp di Germania - Davies vola al Lausitzring

Chaz scatta alla grande e vola, inseguito dalle Kawasaki di Rea e Sykes. Melandri soffre e chiude 4°, seguito da Camier e Lowes, autori di una ottima rimonta. Savadori 7°, Laverty 10°

WorldSbk, Gp di Germania - Davies vola al Lausitzring
WorldSbk, Gp di Germania - Davies vola al Lausitzring

Chaz Davies domina Gara1 del Gran Premio di Germania al Lausitzring, vincendo davanti ai rivali Jonathan Rea e Tom Sykes. Il centauro della Ducati, parte alla grandissima e da 6° balza alle spalle del poleman Sykes e poi si invola. Rea prova a tenere il passo del gallese, ma tra le buche e la scarsa resa delle gomme, nel finale cede e si accontenta. Terzo chiude Sykes, il quale dopo una buona partenza si deve accontentare del gradino più basso del podio, alle spalle dei due connazionali. Melandri soffre, a causa della gomma, e chiude 4° pressato da Camier e Lowes, entrambi autori di una bellissima gara, seguiti da Savadori. Male le Bmw, colpite da tanta sfortuna, salvate nel finale da Torres, che chiude al 9° posto. Da segnalare uno Stefan Bradl che non è riuscito nemmeno a partire.

LA GARA - Partono alla grande le Kawasaki, con Sykes che chiude su Rea in curva 1, che perde la posizione su uno splendido Chaz Davies, scattato dalla seconda fila e già alle spalle di Sykes. Il centauro della Ducati scalpita e al secondo giro, piazza l'affondo su Tom Sykes. Seguono Rea e Melandri, mentre Torres, partito bene è scivolato nelle retrovie. Al terzo giro anche Rea infila Sykes e si porta alle spalle di Davies. 

Alle spalle dei primi 4, Camier si prende il 5°posto, seguito da un ottimo Alex Lowes, alle cui spalle resiste un buon Lorenzo Savadori. Al 4° giro, un problema alla pedana rallenta Van der Mark, che scivola al 16° posto, dopo un buon avvio in cui stava tenendo anche un ritmo importante. 

Davanti, Melandri cede al passo dei primi 3 e inizia a gestire il quarto posto, mentre Davies e Rea provano ad allungare anche su Sykes, che non demorde. Al 10°giro, mentre De Rosa e Fores lottano per la decima posizione, Giugliano rientra ai box ed è costretto al ritiro, nella sua prima gara dopo il rientro. Nel giro successivo, però, De Rosa cade e lascia il via libera a Fores, mentre alle sue spalle sopraggiunge un gran VdM, autore di una rimonta dal 16° all'11° posto. 

Gara di casa sfortunata per la Bmw, che dopo i problemi per Torres e la caduta di De Rosa, vede in difficoltà anche Markus Reiterberger, che nel tentativo di insidiare l'ottava posizione di Laverty, va lungo e scivola all'11° posto. 

Davanti, intanto, Davies comincia a forzare e porta a mezzo secondo il suo vantaggio su Rea, a sei giri dal termine, mentre Sykes prova a chiudere il piccolo gap con il compagno di team. Nelle retrovie Fores recupera Laverty e lo attacca, così come Torres, che rientra nella Top10 attaccando proprio l'irlandese, in difficoltà nella seconda parte di gara. In difficoltà ci va anche Michael Van der Mark, che scivola al 14° posto. 

Nel finale, mentre davanti si controllano, Melandri, in difficoltà con le gomme, gestisce il suo vantaggio su Camier, mentre Torres attacca Fores per prendersi l'8° posto. Non succede nulla e così, Davies taglia il traguardo e vince Gara1 al Lausitzring, davanti a Rea e Sykes

Melandri nel finale soffre, ma riesce a difendersi dall'attacco di Camier, 5° in volata su Lowes, autore di una gran gara. Savadori, dopo una gran qualifica, cede e chiude 7°, anche a causa delle gomme Soft non proprio perfette. Seguono Fores, Torres e Laverty, che completa la Top10.

Nel finale, Reiterberger e VdM cedono un'altra posizione e chiudono 13° e 15°, mentre Badovini è 16°.