WorldSBK, GP di Portogallo - Portimao torna ad accogliere la SBK

Dopo un anno di stop, il circuito do Algarve torna ad ospitare il mondiale SBK con Rea, in fuga, favorito, mentre Sykes e le Ducati faranno di tutto per ostacolarlo.

WorldSBK, GP di Portogallo - Portimao torna ad accogliere la SBK
WorldSBK, GP di Portogallo - Portimao torna ad accogliere la SBK

Dopo il doppio successo di Chaz Davies al Lausitzring, la Superbike torna in pista e lo fa sul circuito portoghese di Portimao. Dopo un anno di stop, il Portogallo torna nel calendario Sbk a 4 appuntamenti dal termine di un mondiale che è sempre più di Jonathan Rea, dominatore nella prima parte. Dopo la Germania, vorrà proseguire la sua striscia di successi Chaz Davies, vincitore di 3 delle ultime 4 gare e principale avversario di Rea nella lotta iridata, anche se il gallese dista 105 punti e ha davanti a sè anche Tom Sykes, compagno di Rea in Kawasaki e distante dal nordirlandese 70 punti. 

Su un circuito tra i più amati, dove dal 2008 - anno della sua entrata in calendario - hanno vinto quattro piloti diversi tra quelli in griglia, si preannuncia un grande spettacolo. 

IL TRACCIATOL'autódromo internacional do Algarve - questo il nome ufficiale del circuito di Portimao - è un circuito giovanissimo, è stato inaugurato soltanto nel 2008. La sua modernità è stata premiata con l'omologazione da parte di FIM e FIA, che permette al circuito di ospitare eventi di qualsiasi categoria. Lungo 4692 metri,è composto da 18 curve, ma la sua particolarità è data dalle 64 conformazioni possibili, che si possono ottenere all'interno del circuito. 

FAVORITI- Jonathan Rea sta dominando il campionato e, quando mancano 4 gare al termine, già ragiona in ottica titolo. Dopo il difficile Gp del Lausitzring, giunge sulla pista amica di Portimao, dove ha esordito e dove ha conquistato il primo podio nel 2009. Dopo il 2009 sono arrivati altri 9 podi, tra cui spiccano 3 successi, che il centauro della Kawasaki vorrà aumentare così da ipotecare il titolo. 

Sicuramente non saranno d'accordo i suoi rivali, tra cui spiccano il compagno di team, Tom Sykes, e i due rider della Ducati, Chaz Davies e Marco Melandri. Sykes è un altro pilota che ha già ottenuto buoni risultati a Portimao e, con l’aumento del distacco in classifica, potrebbe puntare tutto sul GP, ma dovrà tenere gli occhi puntati anche su Davies, per il 2° posto nella generale. Davies, invece, ha trionfato solo in Supersport, mentre in SBK ha solo due podi, ma il gallese quando trova il ritmo è difficile da fermare e, voglioso di successo com'è, arriverà in Portogallo con voglia di combattere. 

Melandri ha ottenuto già una vittoria ed un podio e non sarebbe una sorpresa rivederlo tra i tre, così come non sorprenderebbe nemmeno se dovesse riuscire a lottare per il successo. Attenzione, come sempre, al duo del team Pata Yamaha, con Van der Mark che potrebbe esaltarsi sul circuito portoghese dopo la chiamata della casa di Iwata per il GP di Aragon, in MotoGp. L'olandese si sta adattando alla R1, mentre il suo compagno Alex Lowes più volte si è giocato il successo con i big, specie ad inizio stagione, ma ha anche ottenuto due podi. 

Occhi puntati, poi, in casa Aprilia, con Eugene Laverty e Lorenzo Savadori che hanno dato buoni segnali nelle ultime gare, con l’italiano brillante protagonista in Germania. Discorso simile anche per Leon Camier, che, nonostante qualche difficoltà con la sua Mv F4, ha raccolto dei buoni risultati, anche se manca ancora l’acuto. Lo stesso che cerca anche Jordi Torres, con la BMW del Team Althea, che, nonostante tante buone gare, non è riuscito ancora a salire sul podio.

ORARI TV- Il Gran Premio di Portogallo sarà trasmesso, come sempre, dai canali Mediaset, Italia Due e Italia 1, a cui si aggiunge Eurosport. Per il ritorno del Portogallo, però, gli orari saranno diversi, dato che si correrà alle 16.00 italiane

Venerdì 15 Settembre 2017
10:45-11:45 - FP1
15:30-16:30 - FP2

Sabato 16 Settembre 2017
10:05-10:30 - FP3
12:00-12:40 - SSP
16:00 Gara1

Domenica 17 Settembre 2017
16:00 Gara2