Sanremo 2017 - Le pagelle della quarta serata. Eliminazioni a sorpresa, Lele vince tra le nuove proposte

Eliminazioni sorprendenti in questa quarta serata: fuori Albano, Ron, Gigi D'Alessio e Giusy Ferrei. Tra i giovani vince Lele Esposito su Maldestro, terzo Francesco Guasti. Le pagelle e i commenti di Vavel Italia.

Sanremo 2017 - Le pagelle della quarta serata. Eliminazioni a sorpresa, Lele vince tra le nuove proposte
Il vincitore di Sanremo Giovani Lele Esposito (ansa)

Leonardo Lamacchia - Ciò che resta - 6 Ripete l'ottima prestazione vocale di ieri, ma il pezzo più di tanto non può dare. Più di quarto non si poteva.

Lele - Ora mai - 5 A furia di sentirlo il ritornello diventa anche carino. ma resta sempre un pezzo mediocre. Le ragazzine fanno quello che deve fare e si porta a casa il titolo.

Maldestro - Canzone per Federica - 8 E' uno dei pochi di questo Festival a catturare davvero con un pezzo lento. Avrebbe meritato la vittoria, ma si sa che contro il pubblico dei talent poco si può fare.

Francesco Guasti - Universo - 7 Rispetto a Maldestro presenta un pezzo più "pop", con la sua voce rauca che va su fino a sfiorare l'urlo, podio meritato. Lo aspettiamo in futuro.

Ron - L'ottava meraviglia - 6.5 Canta meglio, e la canzone continua a farsi ascoltare. Peccato per l'eliminazione, non meritava.

Chiara - Nessun posto è casa mia - 5.5 Nel finale paga un po' l'emozione e sbaglia qualcosa, nel complesso il giudizio sul brano migliora leggermente rispetto alla prima esibizione, ma non raggiunge la piena sufficienza.

Samuel - Vedrai - 6.5 Uno dei pochi a non mostrarsi una mummia sul palco, ed è già tanto. La canzone piace, sia ai nuovi fan che a quelli legati allo stile Subsonica, da cui non si allontana poi così tanto.

Albano - Di rose e di spine - 6 Fatica sulle note basse, e quando va in alto non è il solito Albano, ma canzone è buona - seppur classica. L'eliminazione viene accolta dai fischi.

Ermal Meta - Vietato Morire - 8 Canzone che ad ogni ascolto diventa sempre più bella. Ermal c'è, e la serata di ieri ha dimostrato che il ragazzo è forte anche al televoto. Attenzione

Michele Bravi - Il diario degli errori - 5 Più la senti e più sembra una canzone di Mengoni, lui non riesce a mostrare una sua personalità sul palco e il risultato è un brano mediocre.

Fiorella Mannoia - Che sia benedetta - 8 Liberatasi dall'emozione della prima sera, sfodera una grande prestazione vocale e rende giustizia ad una bellissima canzone. 

Clementino - Ragazzi fuori - 6.5 La Iena piazza un'altra bella esibizione, il pezzo ormai si stabilizza su un buon livello e le difficoltà dell'inizio sembrano essere definitivamente superate.

Lodovica Comello - Il cielo non mi basta - 4 Il brano è orribile e ok, l'abbiamo detto mille volte, ma la fanbase acquisita dai tempi di Violetta le permette di arrivare in finale.

Gigi D'Alessio - La prima stella - 6 Si può criticare quanto si vuole, ed effettivamente il suo spingere su uno stile esageratamente neomelodico può anche infastidire, ma il brano c'è, ha un suo senso e una sua identità. La giuria degli esperti non lo premia e a sorpresa lo elimina. Non è un fenomeno, ma lui fuori e Bernabei e la Comello in finale non si può vedere.

Paola Turci - Fatti bella per te - 7 Che Festival che sta facendo Paola. Sempre più candidata ad essere outsider con un brano che ogni volta prende di più. E anche il testo, di per sé non scritto benissimo, assume un gran valore per il suo significato.

Marco Masini - Spostato di un secondo - 8 Stavolta non sbaglia l'esibizione. Il brano, dopo essere stato "assimilato" in più ascolti, esplode completamente e il grande applauso del pubblico ne è la conferma.

Francesco Gabbani - Occidentali's Karma - 7.5 Si presenta vestito da scimmia, e già per questo meriterebbe il Festival d'ufficio. Poi attacca a cantare e ribalta l'Ariston.

Michele Zarrillo - Mani nelle mani - 7 Elegante, sanremese, orecchiabile e poetico. Il mix perfetto per presentarsi sul palco dell'Ariston, lui poi tiene bene il palco e si dimostra in gran forma anche vocalmente.

Bianca Atzei - Ora esisti solo tu - 4 Lei ci mette tutto il cuore possibile, la voce ce l'avrebbe anche, ma il pezzo è un già sentito improponibile. Paradossalmente emozionandosi lo migliora. Passa il turno per grazia ricevuta.

Sergio Sylvestre - Con te - 5 Lui ha sempre una gran voce, interpreta con passione e si vede, ma anche qui la canzone più di tanto non può dare.

Elodie - Tutta colpa mia - 5 Paradossale che una delle più giovani del gruppo porti uno dei pezzi più retrò, a cui viene mischiata la classica sonorità e scrittura da talent. Il risultato è mediocre.

Fabrizio Moro - Portami via - 7.5 Canzone molto bella, lui migliorato rispetto alla prima serata. Attenzione perché potrebbe essere l'anno del colpo grosso.

Giusy Ferreri - Fa talmente male - 6 Il pezzo è ballabile, radiofonico, e la Ferreri stasera azzecca anche l'esibizione dopo due serate sottotono. Purtroppo non basta e viene eliminata.

Alessio Bernabei - Nel mezzo di un applauso - 3 "Stanotte ho aperto uno spiraglio nel tuo intimo, non ho bussato però sono entrato piano". Serve commentare altro? Passa grazie al televoto.

Musica