Wimbledon, tutti a caccia dell'History Boy

Andy Murray, campione in carica, si presenta ai nastri di partenza all'All England Club contro Goffin. Probabili quarti di finale Wawrinka-Federer, Murray-Ferrer, Djokovic-Berdych, Nadal-Raonic.

Wimbledon, tutti a caccia dell'History Boy
Wimbledon, tutti a caccia dell'History Boy

Tutti a caccia dell'History Boy. Il Regno Unito inizia Wimbledon con un campione in carica, non in forma strepitosa, ma che sull'erba sempre si trasforma. È stato sorteggiato il tabellone dello storico torneo londinese. Partiamo dalla fine, o meglio da quella che potrebbe essere. Stando ai rapporti di forza, le semifinali potenziali sarebbero Djokovic-Murray e Rafa-Roger. I due '87 nella parte bassa del tabellone, mentre lo svizzero e il mancino di Manacor in quella alta. Andy esordirà contro Goffin, e nei quarti incrocerebbe la strada con Ferrer, ma sul cammino le insidie da tenere in considerazione sono Fognini, Dimitrov e Dolgopolov. L'azzurro di Arma di Taggia, non uno specialista del verde, esordirà contro l'americano Kuznetsov, e in un eventuale secondo turno incontrerebbe uno tra Gabashvili e Puetz. Da decifrare anche la posizione di Grigor Dimitrov, reduce dal prestigioso successo al Queen's e in costante crescita. Se il quarto di finale stanto alle teste di serie sarebbe Ferrer-Murray, al valenciano servirà un'impresa per far fuori Grigor all'ottavo potenziale. Ferru al debutto avrà un derby insidioso contro il connazionale Carreno Busta. Nella stessa parte di tabellone, dicevamo, anche Dolgopolov, che sfiderà l'australiano Groth nel match di primo turno.

Nole Djokovic, campione qui nel 2011, inserito nella stessa fetta di tabellone di Murray, inizierà la sua avventura londinese contro lo sfortunato Golubev, che è stato sorteggiato contro Wawrinka agli Australian Open e contro Murray a Parigi. Possibile secondo turno contro il rinato Stepanek per il serbo, impegno che sull'erba si preannuncia parecchio ostico, prima di un possibile ottavo contro Jo-Wilfred Tsonga. Il possibile avversario di Nole ai quarti potrebbe essere Berdych, impegnato al primo turno contro Hanescu, sulla cui strada c'è però quel folle di Gulbis che lo ha recentemente umiliato a Parigi.

Stanislas Wawrinka, reduce da un periodo non positivo, esordirà contro il 116 Joao Sousa. Per lui, possibile quarto di finale tutto elvetico contro Roger, ma la tenuta di Stan sull'erba è comunque tutta da valutare, considerando che mai è andato oltre il secondo turno all'All England Lawn Tennis and Croquet Club. Per Federer il primo turno sarà contro il nostro Paolo Lorenzi, che 'vanta' uno score di 0-12 negli Slam per ora. Sulla strada di Roger anche quel Jerzy Janowicz che lo scorso anno fece sognare un paese, la Polonia, spingendosi fino alla semifinale con Andy Murray. Il polacco giocherà la prima contro l'indiano Devvarman, ma potrebbe trovare l'ostacolo Rusty Hewitt già al secondo turno.

Sorteggio da revival per Nadal: il maiorchino esordirà contro Klizan, e fin qui nulla di trascendentale. Al secondo turno però potrebbe esserci di nuovo l'incrocio con Lukas Rosol, che lo eliminò nel 2012 proprio a Wimbledon. Potenzialmente, Rafa incrocerebbe il bel rovescio di Gasquet agli ottavi e le bombe di Raonic ai quarti. Il canadese aprirà le sue fatiche oltremanica sfidando l'australiano Ebden. Nadal che non incanta qui a Londra ormai dal 2011, dopo le eliminazioni brucianti contro Rosol e Darcis. 

Sorteggio non troppo severo per gli azzurri, eccezion fatta per Paolo Lorenzi che come accennato prima sfiderà Roger Federer. Bolelli esordirà contro il giapponese Ito, nella parte di tabellone di Raonic. Per Fognini, come detto, l'ostacolo Kuznetsov, mentre Seppi se la vedrà con Leonardo Mayer, con Ferrer nei paraggi. Last but not least, Filippo Volandri contro Roger-Vasselin. Il livornese, che non supera il primo turno in uno Slam dal 2007 al Roland Garros, potrebbe dar vita ad un bel derby con Fognini in un ipotetico terzo turno. Un altro match di primo turno assolutamente da non perdere è quello tra il funambolo Dustin Brown, capace di eliminare Nadal ad Halle(6-4, 6-1), ed il soldato cipriota Marcos Baghdatis.

Tennis