Rotterdam, che tonfo per Murray! Grande Vanni in Brasile, Schiavone battuta ad Anversa

Il britannico cede nettamente a Gilles Simon nei quarti. Avanzano Berdych, Raonic e Wawrinka. Vanni supera Lajovic ed è in semifinale in Brasile. In Belgio, la Suarez Navarro ferma la marcia di Francesca Schiavone.

Rotterdam, che tonfo per Murray! Grande Vanni in Brasile, Schiavone battuta ad Anversa
Andy Murray

Gilles Simon rifila una lezione inattesa a Andy Murray e rivoluziona le gerarchie in vista delle attese semifinali. Esce di scena il naturale favorito e ora sono in tre a giocarsi credenziali da titolo. Il britannico gioca una brutta partita, cedendo ben cinque volte il servizio, collezionando la miseria di sette punti con la seconda. Un Murray falloso, preda del tennis di Simon, ma soprattutto di una giornata storta, in cui ogni colpo sembra nascere in modo errato. Senza l'aiuto della battuta, solo il 50% di prime, la partita naufraga rapidamente, con un secondo set dominato dal transalpino. 

Non steccano Wawrinka, Raonic e Berdych. Stan supera in due set, 76 63, Muller, concedendo nel primo parziale un solo punto al serivizio, prima di controllare il tie-break. La differenza sta nella capacità di gestire i punti giocati, Wawrinka ottiene addirittura l'83% di punti con la seconda, contro il 35% di Muller.

Raonic fatica un set con l'ucraino Stakhovsky. Nel set d'apertura il servizio del canadese non è dominante e senza l'apporto della sua arma letale, Milos appare un giocatore normale, battibile. Col passare dei minuti cresce però la precisione in battuta e il risultato è una lenta ripresa. Raonic conquista i due restanti parziali, chiudendo con 5 aces, su 6 totali, nel solo terzo set.

Infine Berdych. Il ceco offre la prestazione più convincente, devitallizando il pazzo Monfils. L'estrema fisicità di Gael non intacca la potenza di Berdych che non concede nessuna opportunità di rottura, mettendo a referto l'88% di punti con la prima. 61 64 per il ceco.

Per l'Italia, continua il momento d'oro di Luca Vanni. Terza vittoria nel tabellone principale e prima semifinale in carriera a San Paolo, sulla terra rossa brasiliana. Con il serbo Lajovic è partita dura, decisa da due tie-break. Vanni gioca meglio i punti importanti ed è bravo a trascinare la partita al prolungamento soprattutto nel secondo set, quando la prima entra raramente. Esce invece, ad Anversa, Francesca Schiavone. La leonessa lotta come di consueto, ma l'ostacolo Suarez Navarro si rivela troppo impervio. 63 62 per la spagnola al termine di un incontro per lunghi tratti divertente.   

Tennis