Federer fissa il rientro

Il campione svizzero stila il calendario fino all'erba di Londra. Si riparte a Dubai, sì a Roma.

Federer fissa il rientro
Roger Federer

L'ultima immagine del Federer tennista risale a qualche settimana fa, con Roger che saluta troppo presto il pubblico di Melbourne, cancellato da un passante stupendo di Andreas Seppi. Da allora la decisione di staccare la spina, per riallacciare i fili del suo tennis, per tornare a rispettare il fisico da trentaquatrenne. Federer è animale raro, unico in realtà, conosce se stesso meglio di chiunque altro e non vuol ripetere l'errore già commesso due anni fa. Anche se sei Federer, non puo permetterti il lusso di non riposare, devi anzi centellinare lo sforzo, fissare gli obiettivi. Il 2014 si chiude con un vorticoso susseguirsi di impegni, dal Master di fine anno alla Davis e le esibizioni si pongono troppo presto sul cammino di Roger, di fatto vanificando il periodo di recupero. 

Dopo l'Australia, Federer si ripromette di concedersi un attimo di tregua, fisica e mentale. Cancellare le scorie e ripartire veloce per i prossimi impegni. Tramite Facebook, è lo stesso Roger a disegnare il cammino fino a Wimbledon. Il rientro a Dubai, al tramonto di febbraio, e tra i tornei di maggior importanza, dopo il "duro" di Indian Wells, Roma. Federer riabbraccia l'Italia per intraprendere la strada per Parigi. 

La preparazione all'erba di Wimbledon passa attraverso Halle, torneo di casa per Federer. Da qui in poi, al momento, il silenzio. Federer progetta il futuro a breve termine, con un sogno. A 34 anni imporsi ancora in uno Slam. Il 2014 per riemergere, raccontare e raccontarsi di essere ancora a livello dei più forti, di poter giocare punto a punto, più o meno ovunque. Con un anno in più, la salita si fa più faticosa, ma la consapevolezza aiuta le imprese audaci. Una manciata di giorni e RogerExpress riparte. 

Queste le parole del fuoriclasse elvetico: "Ecco il mio calendario per i prossimi mesi: 23 febbraio: Dubai; 12 marzo: Indian Wells; 12 aprile: Monte Carlo; 3 maggio: Madrid; 10 maggio: Roma; 24 maggio: Roland Garros; 15 giugno: Halle; 29 giugno: Wimbledon. Sto ancora lavorando sul mio calendario per l'estate e per l'autunno. Appena lo avrò completato, lo annuncerò. Punto ad un grande 2015!".


Share on Facebook