Roland Garros, Federer agli ottavi

Lo svizzero supera in tre comodi set Dzumhur e conquista il pass per gli ottavi.

Roland Garros, Federer agli ottavi
Roland Garros, Federer agli ottavi

Continua, senza macchia, la marcia al Roland Garros di Roger Federer. Lo svizzero, al terzo turno, liquida in tre set il bosniaco Dzumhur e si guadagna l'accesso agli ottavi di finale. Al prossimo turno, il folle Monfils o il coriaceo Cuevas.

Il Federer, in campo quest'oggi, è un buon Federer, attento e sempre in controllo del match, come racconta il rapporto tra vincenti e gratuiti (38 i primi, 22 i secondi). Un break decide un primo set in cui lo svizzero non concede nessuna opportunità. Dzumhur, classe '92, mette sulla terra parigina grande entusiasmo, si carica a ogni scambio, e mostra una condizione fisica invidiabile, inseguendo le maligne traiettorie di Federer. 

Lo svizzero guida la partita, sfruttando l'atteggiamento eccessivamente rinunciatario del rivale, spesso sistemato a metri di distanza dalla linea di fondo, e regala qualcosa solo nel secondo parziale, quando momenti di superficialità permettono a Dzumhur di pizzicare Federer al servizio. Nel primo gioco, Roger ottiene subito il break, con una prelibatezza a rete. Scatto in avanti e palla morbida, a fil di rete, a neutralizzare la palla corta, a uscire, del bosniaco. Dzumhur ha la possibilità di rientrare nel secondo e nel quarto gioco, ma Federer sposta l'asticella quando si ritrova spalle al muro e a Dzumhur manca quel pizzico di coraggio. Arriva il secondo break, a favore di Federer, con un'accelerazione sontuosa. 

Dzumhur riesce finalmente a strappare il servizio al rivale, recuperando a rete una smorzata "snob" di Roger. La risposta di Federer è forte. Passante perfetto, controllo della rete, terzo break svizzero del set e 63. 

Lo spartito non cambia nel terzo set, si attende solo il momento scelto da Federer per "strappare". Un dritto in contropiede porta lo svizzero sul 31, sul 52, Dzumhur prima commette un doppio errore, poi è vittima di un passante in allungo di Federer che merita l'applauso del Philippe Chatrier. Il primo match point vale il successo. Federer prosegue, senza perdere tempo e energie, dagli ottavi altra storia. 

Altri risultati:

Gasquet - Berlocq 36 63 61 46 61 (chiuso l'incontro sospeso ieri)

Gabashvili - Rosol 64 64 64 


Share on Facebook