Roland Garros: Djokovic al quinto, è finale

Il serbo respinge l'assalto di Murray, dominando il quinto parziale.

Roland Garros: Djokovic al quinto, è finale
Roland Garros: Djokovic al quinto, è finale

Quando la sfida tramonta, ad esultare è Djokovic. Due giorni di tennis, di corse e rincorse, cinque set per decretare il secondo finalista dell'edizione corrente del Roland Garros. Il n.1 al mondo mette la firma sulla ventottesima W consecutiva. Di fronte, un grande rivale, Andy Murray, capace di portare allo stremo Djokovic, con doti da indiscusso combattente.

La sfida vive di due atti, il primo lungo tre set e oltre, in cui Djokovic dipinge per due set, sembra poter chiudere presto per dedicarsi al pericoloso Wawrinka, prima di cadere in un vuoto che riaccende l'orgoglio britannico. La partita si trasforma in un rebus, sul 3-3 del pari del quarto lo stop. Incombe il maltempo, giunge la sera, Djokovic e Murray ripongono le armi, il duello riparte il giorno seguente.

Murray è in palla, supera il primo ostacolo, allunga la partita, regalandosi un'occasione. Dal doppio 6-3 Djoko, al doppio 7-5 Murray, dopo ore è ancora parità, tra il migliore al mondo e il vincitore di Monaco e Madrid. Un set, il quinto, divide i due tennisti di riferimento - vista la crisi di Nadal e la fatica anagrafica di Federer - dal momento atteso.

Wawrinka studia i rivali, ha una chance, domani. Djokovic e Murray rientrano sul Philippe Chatrier, ma di colpo la partita riprende il trend iniziale. C'è un giocatore al comando, Djokovic scappa via, guadagna due break, torna intrattabile al servizio, dopo aver sofferto con la prima nel quarto (56% di punti con la 1° nel 4° set), vola verso Wawrinka e verso il Roland Garros, l'ultimo torneo che divide Djokovic dall'immortalità. 6-1.  

Tennis