Wimbledon 2015, Roger Federer in semifinale

Lo svizzero supera senza difficoltà Gilles Simon e si prepara a una semifinale da sogno con il britannico Andy Murray.

Wimbledon 2015, Roger Federer in semifinale
Wimbledon 2015, Roger Federer in semifinale

63 75 62, una vittoria netta, nei numeri, per quanto visto in campo. Roger Federer, insolitamente sul Campo n.1, controlla agevolmente il transalpino Gilles Simon e approda in semifinale a Wimbledon, dove ad attenderlo c'è il britannico Murray. 

Federer trova ottime risposte dal servizio - 73% di prime in campo - e detta i tempi della partita, con Simon costretto, ai blocchi di partenza, a inseguire. Il break nei primi giochi dell'incontro lancia Federer. 30 rapido prima dell'avvento della pioggia, pronta a salutare i presenti ad inizio giornata. Non si scompone lo svizzero e quando sul Campo n.1 si torna a palleggiare, lo spartito non cambia. Federer guida in porto il set e pone la partita sui giusti binari. 

Il secondo set, in equilibrio per sei giochi, trova il suo momento di rottura nel settimo, quando Federer entra nelle difese di Simon e strappa. Il break sembra chiudere la porta a possibili sorprese, ma quando Roger si presenta al servizio, sul 54, per chiudere, subisce il primo break del torneo. Il colpo rischia di minare le certezze del sette volte campione, ma la reazione è immediata. Federer disegna il campo col dritto e sulla palla break addormenta la risposta. La palla cade, dopo un'eternità, nei pressi della riga di fondo, Simon non trova il giusto impatto e spara lungo. 65 Federer. Il cielo rinvia l'esultanza, perché è ancora pioggia. Al rientro, 75 con punto esclamativo. 

La montagna da scalare, per Simon, si fa impervia, perché Federer sente il momento e trova la rottura anche ad inizio terzo set. Si gioca poco, scambi rapidi, il servizio di Roger a guidare, Simon all'apparenza sconsolato, dimesso. Nel settimo gioco, il secondo break del set, si corre fino al 62 finale. Federer chiude con 36 vincenti e 22 errori, evidente l'impronta sulla partita. Simon, bravo a trarre profitto dall'unica palla break conquistata nell'arco dei tre set, si arrende al termine di un ottimo torneo, nobilitato dal successo con Berdych. Un dato sorprende e racconta del Federer versione 2015. Lo svizzero copre più metri di campo di Simon, a testimonianza di una condizione atletica perfetta. 

Federer - Simon 63 75 62

Tennis