Coppa Davis, i Murray portano avanti la Gran Bretagna. Belgio e Argentina ok, l'Australia torna a sperare

Sull'erba del Queen's i fratelli Murray sconfiggono in quattro set la coppia francese Tsonga-Mahut, portando la Gran Bretagna sul 2-1. Hewitt e Groth rianimano gli aussies (1-2 in casa contro il Kazakistan), mentre sono già in semifinale Belgio e Argentina, che hanno eliminato Canada e Serbia, prive dei loro migliori giocatori.

Coppa Davis, i Murray portano avanti la Gran Bretagna. Belgio e Argentina ok, l'Australia torna a sperare
Coppa Davis, i Murray portano avanti la Gran Bretagna. Belgio e Argentina ok, l'Australia torna a sperare

Il sabato dei quarti di finale di Coppa Davis, da sempre giornata dedicata al doppio, e spesso punto di svolta di incontri equilibrati, ha regalato agli appassionati di tennis match già decisivi per il passaggio del turno. Ecco la situazione dopo gli incontri di oggi, con Argentina e Belgio già qualificate alle semifinali:

Argentina- Serbia 3-0 

Sulla terra rossa di Buenos Aires i padroni di casa erano da ieri in vantaggio 2-0, in virtù delle vittorie di Leonardo Mayer in tre set su Kranovitz e di Federico Delbonis al quinto su Victor Troicki. La Serbia, orfana del numero uno al mondo Novak Djokovic, è dunque eliminata da questa edizione della Davis Cup. La coppia Zimonjic-Troicki non è riuscita nemmeno a racimolare il punto dell'1-2 contro il duo avversario Mayer- Berlocq. Incontro a senso unico quello di oggi, con i sudamericani comodamente vincitori in tre frazioni per 6-2 6-4 6-1. Ora in semifinale (18-20 settembre il weekend scelto dalla ITF) l'Argentina troverà il Belgio, che avrà il vantaggio del fattore campo a sua disposizione.

Australia-Kazakistan 1-2

Sull'erba di Darwin gli australiani Lleyton Hewitt e Samuel Groth hanno riacceso le speranze del loro pubblico di centrare l'accesso al turno successivo della Davis, battendo 6-4 7-6(4) 6-2 i loro avversari Golubev e Nedovyesov. Ottimo il contributo al servizio di Groth che, insieme all'esperto Hewitt, è riuscito a contenere la furia dei kazaki, il cui morale era alle stelle dopo l'inatteso 0-2 della prima giornata. Domani in programma gli ultimi due match di singolare sul verde del Marrara Sporting Complex di Darwin. Dopo le due prestazioni deludenti del venerdì offerte dai giovanissimi Kokkinakis e Kyrgios, il capitano australiano Wally Masur potrebbe cambiare uno dei due singolaristi per la terza giornata, magari inserendo Hewitt piuttosto che Groth al posto di Kokkinakis, per completare la rimonta sugli ospiti, che hanno in Kukushkin il loro giocatore più rappresentativo, chiamato al primo match (presumibilmente) contro Nick Kyrgios.

Gran Bretagna - Francia 2-1

L'erba del Queen's fa bene ad Andy Murray, già vincitore del torneo un mese fa in preparazione a Wimbledon. Lo scozzese, dopo aver battuto in tre set nel singolare di ieri Jo-Wilfred Tsonga, si è ripetuto quest'oggi nel doppio, in coppia con il fratello Jamie, grande specialista di questa disciplina.  I francesi Tsonga-Mahut sono stati sconfitti in quattro set: 4-6 6-3 7-6(5) 6-1 lo score a favore dei britannici. Il primo match in programma domani a Londra vedrà impegnati Andy Murray e Gilles Simon, con quest'ultimo costretto a vincere per tenere vive le speranze dei transalpini, con Tsonga che dovrebbe poi un incontro sulla carta agevole contro James Ward.

Belgio - Canada 3-0

E' invece già in semifinale di Davis il Belgio, che ha chiuso in due giorni la pratica canadese sulla terra rossa di Ostenda. Il duo di casa Bemelmans-Coppejans ha avuto la meglio sugli avversari Nestor e Shamasdin al termine di quattro combattuti set (7-5 3-6 6-4 6-3 il risultato finale). A portare avanti il Belgio ci avevano pensato David Goffin e Steve Darcis, vincitori ieri dei rispettivi match contro Peliwo e Dancevic, sostituti degli assenti Raonic e Pospisil. La grande stagione di Goffin, issatosi sino alla posizione numero quattordici della classifica Atp, fa sognare una nazione intera, anche se il passaggio del turno è stato agevolato dal livello degli avversari nordamericani, privi delle loro prime due punte di diamante. 

Tennis