Coppa Davis: Fognini rianima l'Italia, battuto Rublev tre set a zero

Il ligure ha la meglio sul giovane talento russo di soli 17 anni: match concluso in tre set 7-6 6-2 6-2. Domani il delicatissimo match di doppio.

Coppa Davis: Fognini rianima l'Italia, battuto Rublev tre set a zero
Fabio Fognini conquista il match con Rublev in un'ora e quarantacinque

L'Italia si rianima, dopo la bruttissima sconfitta di Simone Bolelli nei confronti di Gabashvili: lo fa rispondendo con un netto tre set a zero grazie ad un Fabio Fognini in forma davvero smagliante.

Il ligure si aspettava un match molto duro, come fu 5 mesi fa a Barcellona, e così sarà per tutto il primo set, quando Fabio conquista il break nel quarto game portandosi sul 3 a 1, e poi perdendolo inesorabilmente nel nono a zero, costringendo il match ad allungarsi pericolosamente al tie-break. Nel tie-break il giovane talento russo (numero 179 del mondo) dimostra tutti i suoi limiti, mentre dall'altra parte l'esperienza e la mentalità, fanno si che Fognini, oggi, abbia un'altra marcia nei confronti del suo avversario. I tre set point non sfruttati da Rublev pesano come un macigno sulla propria fiducia e il tennista azzurro è bravissimo ad approfittarne, chiudendo il primo set con un dritto lungo linea vincente dalla tribuna finito sull'incrocio delle linee (colpo che aveva fatto la differenza anche a Flushing Maedows contro Nadal).

Il secondo set si apre con un break a favore di Fabio nel primo game, con Rublev troppo falloso da fondo campo con il dritto e ancora sotto shock per come si è concluso il set precedente e questo sancirà una prima sentenza del match. Da qui, fino alla fine del set, sarà un assolo azzurro con un Fognini solido quanto diligente da fondo campo e a rete, mentre dall'altra parte un Rublev si talentuoso, ma con tantissimi limiti: il risultato parla da solo 6-2 per Fabio che chiude con un ace sporco.

Il terzo set ricopia un po' la falsa riga del secondo, con il ligure che, conquista il break nel terzo game, ripetendosi anche nel settimo, allungando il vantaggio sul 5 a 2 con doppio brak. Un piccolo sussulto del russo, costringe Fognini a salvare tre palle brak consecutive nel game decisivo, tutte annullate grazie a tre ottimi servizi, permettendo all'azzurro di chiudere l'incontro in 1h e 45' e a portare l'Italia sulla parità, 1-1. Domani l'importantissimo match di doppio, per cercare di avere già la possibilità di chiudere la sfida Domenica nel primo incontro di singolare.