Australian Open 2016, day 3: tutto semplice per Federer. Brillano anche Berdych e Thiem

Grande prestazione per lo svizzero che supera facilmente Dolgopolov e si regala Dimitrov al terzo turno. Bene anche le altre teste di serie. Maratone per Simon e Bautista Agut

Australian Open 2016, day 3: tutto semplice per Federer. Brillano anche Berdych e Thiem
Australian Open, tutto semplice per Federer. Brillano anche Berdych e Thiem

Si sono conclusi i match della parte alta del tabellone della sessione diurna in programma oggi, con un protagonista su tutti: Roger Federer. Lo svizzero, poco fortunato nel sorteggio, si è trovato di fronte l'ucraino Dolgopolov, giocatore sui generis e apparso molto in forma in questo inizio di stagione, raggiungendo la finale alla Hopman Cup in coppia con la Svitolina. Ma Roger quest'oggi ha ingranato la quinta e in un'ora e mezza si è guadagnato l'accesso al terzo turno con un netto 6-3 7-5 6-1. Ad attendere il numero tre al mondo venerdì c'è un altro giocatore talentuoso, Dimitrov, da anni considerato il vero erede di Federer, che si è imposto in quattro set su Trungelliti per 6-3 4-6 6-2 7-5. Il bulgaro tenterà di prendersi la rivincita del quarto di finale giocato a Brisbane due settimane fa quando andò veramente vicino a battere Roger, seppur febbricitante e non al massimo della condizione.

Buona prestazione anche per Kei Nishikori che, in poco meno di due ore, ha avuto la meglio sull'americano Krajicek con lo score di 6-3 7-6 6-3 e si appresta ad affrontare al terzo turno lo spagnolo Garcia Lopez che, nel pomeriggio australiano, ha superato Brands per 4-6 6-1 7-6 6-3. Tutto facile anche per la sesta testa di serie del tabellone maschile, Tomas Berdych, che con un netto 6-4 6-0 6-3 ha battuto Basic e adesso aspetta al turno successivo il vincitore del match tra Kyrgios e Cuevas, con il padrone di casa super favorito.

Buone anche le prestazioni di Cilic e Goffin: il belga ha superato in quattro set il giovane Dzumhur per 6-4 0-6 6-4 6-2 mentre il croato ha avuto la meglio su Ramos-Vinolas con il punteggio di 6-4 6-3 7-6. Anche l'austriaco Thiem, testa di serie numero 19, ha dimostrato il suo ottimo stato di forma battendo Almagro facilmente per 6-3 6-1 6-3 in poco più di un'ora e mezzo di gioco.

Infine, sono state tre le maratone di questa giornata: la prima ha visto impegnato il francese Simon, il quale ha dovuto impiegare ben quattro ore per superare il russo Donskoy con il punteggio di 6-3 5-7 7-6 4-6 7-5. Stessa sorte per Bautista Agut che, dopo i cinque set del primo turno contro Klizan, ne ha dovuti giocare altrettanti per avere la meglio sul serbo Lajovic, superato con lo score di 4-6 6-2 4-6 6-2 6-1. Si fa strada, a sorpresa, anche l'argentino Delbonis che, dopo aver approfittato del ritiro di Karlovic al primo turno, ha superato il connazionale Renzo Olivo per 7-6 3-6 6-7 7-5 6-2 in quattro ore e dodici minuti di gioco.

Tennis