Davis Cup, il doppio è dei Bryan. All'Australia non basta capitan Hewitt per la grande rimonta

Doppio spettacolare a Melbourne tra i gemelli Bryan e la coppia formata da Peers e Hewitt, con il capitano australiano sceso in campo al posto di Groth. Avanti 2-0, gli americani si fanno rimontare ma la spuntano al quinto, dando a Jim Courier il punto del 2-1.

Davis Cup, il doppio è dei Bryan. All'Australia non basta capitan Hewitt per la grande rimonta
Davis Cup, il doppio è dei Bryan. All'Australia non basta capitan Hewitt per la grande rimonta

E alla fine Lleyton Hewitt non ha resistito alla tentazione di tornare a vestire per un giorno (o forse due, si vedrà) i panni del giocatore di tennis, dopo essersi ritirato ufficialmente agli scorsi Australian Open. Proprio a Melbourne, ma stavolta sull'erba del Kooyong Tennis Lawn Club, il capitano della squadra di Davis australiana ha infatti affiancato l'esordiente John Peers nel match di doppio contro i gemelli Bob e Mike Bryan. Dopo aver testato in singolare la resa di Samuel Groth, Hewitt ha deciso di sostituirsi al suo bombardiere per provare a resistere alla miglior coppia di doppisti del mondo.

Ne è derivata una partita avvincente, durata ben cinque set sotto il costante incitamento del pubblico di casa. I Bryan sono andati avanti sul 2-0 con un duplice 6-3, salvo dover subire la furiosa rimonta degli aussies, con Hewitt indiavolato e capace di livellare il match e portarlo al quinto, dove però l'esperienza degli americani ha fatto la differenza (6-3 6-3 4-6 4-6 6-3 il punteggio finale in favore degli uomini capitanati da Jim Courier). Con questo risultato gli Stati Uniti si portano sul 2-1 all'alba della terza giornata di questa sfida del primo turno del World Group di Coppa Davis, che si concluderà con gli ultimi due singolari. Sarà infatti Bernard Tomic a dover salvare i padroni di casa contro John Isner, vincitore all'esordio contro Groth. In caso di pareggio, Lleyton Hewitt potrebbe ripresentarsi in campo per disputare l'incontro decisivo contro Jack Sock, bypassando nuovamente il povero Groth. Spaventati ma soddisfatti i gemelli Bryan al termine del match di doppio: "Quando si gioca sull'erba capita di fare un paio di break e di non avere più un'occasione per strappare il servizio ai tuoi avversari - le parole di Mike - Hewitt è stato fantastico, è un leggenda, uno che si è sempre esaltato nei momenti che contano. L'atmosfera è stata elettrizzante e credo che si sia goduto questa partita, ma sono orgoglioso per come siamo riusciti a venire a capo di un doppio complicato e a ritrovare energie per il quinto set, dove è stato fondamentale operare subito il break per poi arrivare fino alla vittoria".

Deluso ma ancora fiducioso per l'esito della sfida lo stesso Hewitt: "Ho preso insieme alla squadra la decisione di giocare solo la scorsa notte. Dividersi i compiti può essere un fattore determinante. Con Kyrgios fuori causa, Sam (Groth) sapeva che si sarebbe stata la possibilità di vedermi in campo. Programmi per il secondo singolare di domani? Vediamo, potrei anche giocare la seconda partita". Più emozionato John Peers, all'esordio in Coppa Davis: "Per me è stata una settimana fantastica, è stato un onore giocare qui davanti alla mia famiglia e ai miei amici, in un posto dove mi conoscono tutti. Ho avuto la fortuna di poter esordire su un campo molto speciale per me".

Australia - USA 1-2 (Kooyong Lawn Tennis Club, erba). Hewitt/Peers - Bryan/Bryan 3-6 3-6 6-4 6-4 3-6

Tennis