Roland Garros, il programma femminile: Kvitova e Muguruza sul Centrale, Halep sul Suzanne-Lenglen

La ceca apre la giornata con la Kovinic, mentre la spagnola attende la Schmiedlova. La Hibino sulla strada della Halep.

Roland Garros, il programma femminile: Kvitova e Muguruza sul Centrale, Halep sul Suzanne-Lenglen
Roland Garros, il programma femminile: Kvitova e Muguruza sul Centrale, Halep sul Suzanne-Lenglen

A Parigi, il secondo Slam di stagione entra nel vivo. Nella domenica della racchetta, diverse le teste di serie in campo. Sul Philippe Chatrier, Petra Kvitova inaugura il programma femminile. La ceca deve cancellare i dubbi del recente periodo. Un tribolato avvicinamento al torneo francese, con prestazioni opache a Madrid e Roma. Di fronte alla Kvitova, oggi, Danka Kovinic. Un solo precedente, a Indian Wells, partita sul filo dell'equilibrio, 76 al terzo per la ceca. 

Sul medesimo campo, Garbine Muguruza. La spagnola attende la Schmiedlova. Garbine - semi al Foro con la Keys - parte in netto vantaggio, per diversi motivi. Quattro vittorie in altrettanti confronti con la slovacca, innanzitutto. Di recente, affermazione a Madrid. Perfetto anche il bilancio su terra, 2-0. La Schmiedlova, inoltre, vive un periodo di appannamento. Serie impressionante di sconfitte in stagione, tutte al primo turno. Fanno eccezione una W a Sydney (eliminazione poi al secondo giro) e alcune vittorie in Fed Cup. 

Sul Suzanne Lenglen, Safarova e Halep. Lucie Safarova sfida la n.223 della classifica WTA, Vitalia Diatchenko, mentre Simona Halep gioca con la nipponica Hibino. La Halep, testa di serie n.6 del torneo, rappresenta una delle alternative più valide alla Williams. Diversi giorni di riposo e allenamento, dopo la sconfitta d'esordio a Roma. Per la romena, in bacheca il titolo a Madrid in stagione.

Svetlana Kuznetsova - maltrattata nella Capitale da Serena - è in scena sull'uno. La russa deve superare la Shvedova, fuori al 1° turno a Strasburgo. Karolina Pliskova trova invece la Rogers. 

Da segnalare infine, sul 3, l'incontro tra Gasparyan e Stephens. Male l'americana a Strasburgo - vittima della Parmentier - come la russa a Roma.

Il programma completo 


Share on Facebook