Fed Cup, Francia - Repubblica Ceca al microscopio

Le sfide e gli snodi importanti che troveremo nel duello decisivo.

Fed Cup, Francia - Repubblica Ceca al microscopio
Conferenza generale - Fonte: fedcup.com

Novembre: autunno, temperature basse, giacconi e - per i fedeli della racchetta - ultimi sprazzi di tennis. Maschile e femminile. Mentre l'O2 si veste ed aspetta i magnifici 8 sulle sponde del Tamigi, il Rhenus Sport di Strasburgo stende il tappetto rosso alla signor​ilità della Fed Cup. Anche qui 8 giocatrici al via, quattro per parte. Kvitova contro Mladenovic, Pliskova contro Garcia. Due giorni di grande tennis per incoronare la nazione regina in campo femminile. Si parte sabato con i singolari, si chiude domenica con l'eventuale doppio. Andiamo ad analizzare, sfida per sfida, la due giorni franco-tedesca:

Pliskova - Mladenovic

​Sfida che pende dalla parte della ceca. Seconda parte di stagione in costante ascesa per lei, con la finale agli Us Open che le ha permesso l'approdo a ridosso della top five. Giovane e con un futuro florido si contrappone a lei Mladenovic, francese classe '93. Quest'ultima dovrà sfruttare al meglio le proprie occasioni poichè dover rincorrere non è mai facile con le illusioniste del nord-est. Gioco veloce e agilità ad uscire dai blocchi, con viaggi a rete quando possibile per sfruttare le doti da doppista. Importante non farsi bombardare da fondo, altrimenti sarà dura girare la gara.

Kvitova - Garcia

​Per la prima volta dal 2011, Petra - in Fed Cup - scende in campo per seconda. La Pliskova l'ha superata in classifica ma le ultime apparizioni raccontano un'atleta pronta a sbranare le sue avversarie. La vittoria a Zhuhan nel Master B è solo la punta dell'iceberg. Prima parte di stagione nettamente al dì sotto delle aspettative, seconda da vera campionessa qual è. Una Kvitova in salute risulta devastante da fondo - cantano il dritto ed il rovescio - ma anche nei pressi della rete. La Garcia dovrà essere brava a raffreddare e rallentare la gara, magari con la soluzione in back per spezzare lo scambio. Senza contare che - indoor - lascia andare il mancino con una  violenza inaudita.

Pliskova - Garcia

​L'ago della bilancia, la sfida intrisa di mistero e che porterà con se un bagaglio di risposte. Sarà una gara interessante poichè la Pliskova soffre la versalità della transalpina. Si potrebbe rivelare una gara tiratissima, anche con break e controbreak. Vedremo sino a quanto sarà maturata la Pliskova, poichè la prima gara della domenica rappresenta sempre un viatico importante, al pari del primo game del secondo set in un match. Dal canto suo, Caroline Garcia dovrà giocare al limite e rischiare, cercando anche precisi vincenti da fondo campo. O la va o la spacca, d'altronde.

Kvitova - Mladenovic

Anche qui, una Mladenovic in forma non riuscirebbe a placare l'uragano Petra. Però - per sua fortuna - la ceca ha mostrato segni di cedimento in alcune fasi del match. Provare a reggere lo scambio, entrarci dentro il meno possibile, optando per smorzate back o dropshot e sfruttare al massimo questi momenti off dell'avversaria. Altrimenti chiudiamo baracca e burratini e prenotiamo la vacanza in anticipo.

Cornet - Parmentier (Garcia-Mladenovic) / Safarova - Hradecka

​Il programma di Davis ci informa che Amelie Mauresmo ha scelto il duo Cornet - Parmentier per l'eventuale sfida decisiva di doppio. Noi vogliamo sbilanciarci ed affermiamo che soltanto una matta lascerebbe in panca una coppia capace di vincere 15 tornei quest'anno e di issarsi sino alla seconda piazza nel ranking. Quindi largo a Garcia e Mladenovic, le quali contro Safarova e Hradecka potrebbero dar vita ad un match fantastico e serrato, ma anche divertente e rocambolesco. Pochi spunti e previsioni ma - probabilmente - chi passerà in vantaggio difficilmente si farà recuperare, anche se il doppio resta un enorme punto interrogativo

Il programma completo - Fonte. fedcup.com
Il programma completo - Fonte. fedcup.com