A Madrid avanzano Murray e Dimitrov, out Dolgo e Tsonga

Lo scozzese ed il bulgaro sudano tre set rispettivamente contro Almagro e Copil. Tsonga perde subito contro lo scatenato Giraldo. Tra le donne, torna ad incantare Roberta Vinci.

A Madrid avanzano Murray e Dimitrov, out Dolgo e Tsonga
A Madrid avanzano Murray e Dimitrov, out Dolgo e Tsonga

La sfida non era certo agevole, difatti Andy Murray ha dovuto sudate parecchio per avere la meglio di Nicolas Almagro, fresco giustiziere di Rafa Nadal a Barcellona. Lo scozzese se l'è cavata al terzo set, dopo aver dominato il primo 6-1 e aver pagato lo sforzo nel secondo con la stessa moneta, 6-1 Almagro. L'ultimo parziale se lo aggiudica appunto lo Scotsman, 6-4, dedicando la vittoria ad Elena Baltacha, 30enne connazionale recentemente scomparsa. Dopo lo scotto di Napoli in Coppa Davis e l'assenza a Montecarlo, Murray sta riprendendo confidenza con la terra battuta, e la vittoria su un terrafondaio come Almagro è un buon passo verso la cima. 

Non certo una passeggiata anche per Grigor Dimitrov, che affrontava il rumeno Copil, e ha avuto bisogno del tie break del terzo parziale per strappare il pass per il terzo turno. La wild card Copil si è rivelato avversario davvero ostico, tanto da capitolare sul punteggio di 9-7 al tie break. Il bulgaro prosegue senza incantare, alternando come di consueto tweener fenomenali e racchette distrutte. 

Saluta invece Jo-Wilfred Tsonga, calpestato senza troppa pietà da Santiago Giraldo, colombiano che sta attraversando uno stato di forma straordinario, dopo la finale contro Nishikori  a Barcellona. Il transalpino si è lasciato sorprendere in due set, 6-3, 6-4, continuando il trend negativo di una stagione mai decollata. Ancora più a sorpresa fa le valigie anche Dolgopolov, che in un match tra cavalli matti con Gulbis, cede in due set 6-3, 6-4, dopo aver fatto fuori il nostro Fognini nel turno precedente.

Come Dimitrov e Murray, anche Big John Isner viene costretto al terzo set dall'australiano Matosevic. Nel terzo turno spuntano già le prime sfide di lusso, una tra tutte Dimitrov-Berdych, ma anche Raonic-Nishikori, Isner-Ferrer e Giraldo-Murray promettono scintille.

Tra le donne, grande vittoria di Roberta Vinci, che domina con un doppio 6-3 la Wozniacki, che ormai è solo l'ombra di un giocatrice di tennis, in grado di collezionare 21 errori non forzati nel solo primo set. Ora per la tarantina, la sfida contro Radwanska, che ha superato la Kuznetsova al culmine di una maratona al tie break del terzo set.

ATP MADRID

DIMITROV - Copil 4-6, 6-3, 7-6

MURRAY - Almagro 6-1, 1.6, 6-4

Tsonga -GIRALDO 3-6, 4-6

GULBIS - Dolgopolov 6-3, 6-4

Matosevic - ISNER 6-7, 7-6, 5-7


Share on Facebook