Il 17enne Coric mette al tappeto Rafa Nadal, continua il periodo no dello spagnolo

Il talento croato Borna Coric, nato nel Novembre 1996, quindi ancora minorenne, batte il suo idolo, Rafael Nadal, accedendo alla semifinale del torneo ATP 500 di Basilea.

Il 17enne Coric mette al tappeto Rafa Nadal, continua il periodo no dello spagnolo
Il 17enne Coric mette al tappeto Rafa Nadal, continua il periodo no dello spagnolo

Borna Coric nasce a Zagabria (Croazia) il 14 Novembre 1996, inizia a giocare a tennis all'età di 5 anni, inseguendo il mito del connazionale Goran Ivanisevic, per poi ammirare le gesta del maiorchino Rafael Nadal, suo idolo indiscusso. Proprio oggi, il ragazzo quasi maggiorenne affronta Rafa, nei quarti di finale del torneo di Basilea, dopo aver battuto il forte Gulbis (7-6, 6-3) e Golubev (6-3, 6-3). 

Borna dimostra di avere non solo talento, ma tanta personalità. Nel primo set si porta subito avanti 5-0, per poi subire un brack da Nadal, ma che non cambia più di tanto. 6-2 per il teenager la prima partita.

Il secondo set è più tirato, ma Nadal continua a commettere troppi unforced errors (errori forzati), sopratutto con il dritto, tirandolo spesso a metà rete. Coric non esita a venire davanti per prendersi i punti, e delizia il pubblico con colpi di pregievole fattura. Tuttavia, Rafa, bisogna dirlo, non è in giornata di grazia, anzi. Non a caso prima del match aveva dichiarato di non poter partecipare per "problemi familiari" (si pensa che anticiperà l'operazione per appendicite)  al Masters 1000 di Parigi-Bercy, tagliando ogni chance di riacciuffare il primo posto nella classifica ATP. Sta di fatto che il secondo set va al tie-breack, dopo che Nadal si salva in due occasioni, prendendo l'incrocio delle righe con uno dei suoi colpi "uncinati" di dritto. Ma Coric, con un ace e due errori di Nadal, si porta sul 5-4 con due servizi a disposizione: non sbaglia. E' in semifinale, ad aspettarlo uno tra Raonic e Goffin. Freddezza e cuore regalano una vittoria che Coric non si scorderà facilmente e che lo fa accedere direttamente ai primi 100 del mondo, aprendogli le porte ad una carriera ancora lunga e chissà, di tante soddisfazioni. D'altronde lui stesso ha dichiarato di voler diventare il numero uno della classifca ATP. Allora, benvenuto nel mondo dei grandi, Borna.

Qua le statistiche del match: