Bnl Internazionali d'Italia 2015, Federer liquida anche Wawrinka: 6-4, 6-2. E' finale con Djokovic

Bnl Internazionali d'Italia 2015, Federer liquida anche Wawrinka: 6-4, 6-2. E' finale con Djokovic
Diretta Federer - Wawrinka, Live semifinale Bnl Internazionali d'Italia
Wawrinka
0 2
Federer

Con il successo di Federer, ricordandovi la finale che domani si giocherà sul centrale contro Djokovic, Andrea Bugno e la redazione tennis di Vavel Italia vi ringraziano per la cortese attenzione e vi danno appuntamento ai prossimi live di Vavel. 

Tutto troppo facile per il numero due del mondo che supera 6-4 6-2 il connazionale Wawrinka e sfiderà domani il numero uno Djokovic per una finale degli Internazionali di Roma che meglio non ci si poteva attendere. 

Federer a fine gara: "Buone sensazioni. Non ho perso nemmeno un set contro buoni avversari. E' stato un buon match contro Stan, lui è partito forte, poi ho preso il sopravvento giocando anche abbastanza bene. Sono contento anche del feeling ritrovato con il terreno del centrale. La finale? E' una sfida che mi galvanizza molto, spero possa essere la volta buona per vincere a Roma". 

Federer torna in finale a Roma, dunque, per la quarta volta, confermando, stranamente sulla terra rossa, un bellissimo tennis. La superficie leggermente più rapida rispetto al classico terreno rosso, come a Madrid, favorisce il suo gioco. Vedremo domani se contro Djokovic, Federer riuscirà a sfatare il tabù Roma. 

Un inizio da incubo, con Wawrinka avanti per 3-0, da lì in poi un monologo del Re, che ingrana con il servizio e con il dritto. Troppi gli errori del suo avversario, che una volta perso il primo set, non ha più ritrovato il suo gioco, innervosendosi praticamente subito e lasciando spazio a Federer che non lo ha perdonato, umiliandolo. 

Roger Federer conquista la quarta finale agli Internazionali di Roma, dove domani incontrerà Novak Djokovic. Già una finale, nel corso di questa stagione, tra i due, a Dubai, dove vinse Federer. 

4-6 2-6 E' FINITA! FEDERER CONQUISTA LA FINALE DEL TORNEO DI ROMA! 55 MINUTI, UNA LEZIONE, SOPRATTUTTO NEL SECONDO SET! CHIUDE A ZERO L'ULTIMO TURNO DI SERVIZIO! 

53 minuti, Roger al servizio per chiudere il match. 

4-6 2-5 Wawrinka resta in gara grazie ad un paio di errori di Federer con il dritto. Dopo un parziale di 11 giochi a 2 (3-0 nel primo set), Stan torna a vincere un game. Ritrovando, per un attimo, il servizio ed il dritto. 

4-6 1-5 Due serve and volley per il 30-0. Tutto molto bello, ma anche troppo facile. Un servizio non ritornato ed un'ace per chiudere a zero il turno di servizio. 

4-6 1-4 DOPPIO BREAK! IL RE VOLA! Buona accelerazione di Federer col dritto in apertura di game (0-15), prima di DUE risposte di rovescio, una lungolinea, la seconda ad incrociare, fantastiche all'incrocio delle righe. Wawrinka ko.

4-6 1-3 Federer conquista il gioco a 15, ma Wawrinka sembra uscito dal match. Sul 30-0 (con la prima di servizio) prova a colpire Federer a pochi passi dalla rete, ma spara incredibilmente out da ottima posizione, prima di sbagliare ancora con il rovescio. 

Dovrà essere bravo Stan a restare mentalmente nel match. Non sarà affatto facile perché sembra notevolmente infastidito dal suo modo di giocare e stare in campo. 

4-6 1-2 A ZERO IL BREAK DI FEDERER! SBAGLIA ANCORA WAWRINKA CON LA VOLEE DI DRITTO! ERA DIFFICILE PERCHE' FEDERER GLIEL'HA FATTA GIOCARE TRA LE SCARPE, MA POTEVA FAR MEGLIO! 

4-6 1-1 0-40 DOPPIO FALLO! TRE PALLE BREAK!

4-6 1-1 0-30 Ancora due errori di Stan! Uno di dritto, l'altro di rovescio. Situazione pericolosa. 

4-6 1-1 Tiene il servizio il numero due del mondo! Inizia ad innervosirsi Wawrinka che dopo aver vinto il primo punto, sbaglia due colpi agevoli, prima che Roger chiuda il game con due prime di servizio. 

Nel frattempo, in tribuna, Montezemolo e Malagò si godono lo spettacolo.

4-6 1-0 Così come nel primo set, Stan chiude a zero il primo game, grazie ad una percentuale alta di prime palle e due errori di Roger. 

Wawrinka al servizio per l'inizio del secondo set. 

Si chiude un bel primo set, non bellissimo in termini di scambi e di duelli da fondo campo. Federer lo decide nel nono game grazie a due vincenti di rovescio (uno paradisiaco), sfruttando al meglio gli errori di Wawrinka, perfetto nei primi tre game, meno nel resto del set. Parziale di 6-1 dopo la falsa partenza: Roger si prende il primo set.

4-6 SI CHIUDE IL PRIMO SET! Ace in apertura, poi 30-0 con un altra buona prima. Wawrinka torna in parità grazie a due salvataggi fortunosi, prima che Roger ancora col servizio, e con un errore di rovescio di Stan, chiuda il game ed il set. 

4-5 CHE ROVESCIO DI FEDERER PER IL BREAK! Federer ci prova sulla prima palla break, non trovando la riga per pochi centimetri. Poi ancora un errore del numero nove del mondo concede la seconda palla break al Re, che con un rovescio regale si concede la possibilità di servire per il primo set!

4-4 Parità. Cos'ha sbagliato da sotto rete Wawrinka, perfetto per tutta la durata del punto sia col dritto che col rovescio, ma al momento di chiudere con una demi volèe mette in corridoio. 

4-4 40-30 Si salva prima col dritto Stan dopo un errore che poteva costare tantissimo, poi con l'ace centrale

4-4 15-0 Sfida sul rovescio, la prima del match. Ne esce vincitore Federer che conquista il punto grazie ad un errore dell'avversario. 

4-4 Servizio tenuto a zero da Federer in meno di un minuto! Dritto ad uscire dopo il servizio e smash a rimbalzo per aprire l'ottavo gioco. Due ace di fila per conquistare il game del 4 pari. Non si scambia praticamente mai. 

22 minuti di gioco, un break per parte e molto equilibrio in campo, nei vincenti come negli errori. 

4-3 Wawrinka riprende a martellare con il servizio e grazie a due prime conquista il game. 

Sul 15 pari si ferma il gioco. Wawrinka ottiene il punto perché Federer non riesce a muoversi a causa di una buca nel terreno di gioco del Foro Italico. S'è letteralmente piantato. 

3-3 Federer chiude a zero. Ancora un errore di dritto di Wawrinka apre il game. Poi lo smash dopo un dritto fantastico ad aprirsi il campo. Roger chiude il game con il servizio non risposto e con un ace.  

Pochi vincenti e tanti errori in questo inizio di gara. Wawrinka spinge di più rispetto a Federer, ma un game con tre errori ha condizionato Stan. 

3-2 PASSAGGIO A VUOTO DI STAN! CONTROBREAK FEDERER! Due errori di Stan ad inizio game col dritto che concede i primi punti sul suo servizio: una stecca col dritto, una palla in rete ed un doppio fallo indirizzano il game verso lo svizzero di Basilea. 

3-1 Primo game per Federer! Fantastica volée di rovescio di Roger, ma da fondo campo Stan è semplicemente perfetto col vincente di rovescio. Negli ultimi due punti un'ottima prima e un dritto ad incrociare le righe. 

3-0 Ancora perfetto Stan al servizio. Lo tiene ancora a 0. Federer non è ancora entrato in partita. 

Inizio lento per Federer, mentre Wawrinka mette molta pressione sia col dritto che col rovescio, sbagliando molto poco. 

2-0 PRIMO BREAK DELLA GARA! Rovescio vincente con un accelerazione lungolinea di Federer in apertura. Wawrinka risponde bene con il dritto ad uscire aprendosi il campo. Roger sembra controllare il game con due prime di servizio, ma fallisce due occasioni per chiuderlo. Ai vantaggi, Wawrinka ottinene il break grazie a due errori di Roger ed un ottimo dritto. 

1-0 Buonissimo turno di servizio di Stan, che tiene a 0 il servizio. Un ace, per il 40-0, e tre servizi che Federer non è riuscito a respingere nella metà campo avversaria. 

Wawrinka sarà il primo a servire. 

FINITO IL RISCALDAMENTO! TUTTO PRONTO SUL CENTRALE PER L'INIZIO DEL MATCH! 

Il saluto poco dopo il sorteggio tra i due protagonisti

Le prime fasi di palleggio tra i due, quasi pieno il Foro Italico. 

20.05 APPENA ENTRATI IN CAMPO STAN WAWRINKA E ROGER FEDERER! AGLI ORDINI DI MOHAMED LAHYANI EFFETTUANO IL SORTEGGIO TRA IL BOATO DELLA FOLLA! INIZIA IL RISCALDAMENTO!

20.00 LUCI ACCESE SUL CENTRALE! INIZIA A COLORARSI DI ROSSO IL FORO ITALICO, IN ATTESA DELL'INGRESSO SUL TERERNO DI GIOCO I DUE PROTAGONISTI! 

20.00 Questi i numeri dei testa a testa tra Federer e Wawrinka. Nonostante un netto predominio di Roger nelle vittorie, le statistiche vedono un sostanziale equilibrio. 

Percentuale di prima di servizio (63% Roger, 59% Stan) 
Giochi portati a casa nel proprio turno di battuta (91% - 86%).
Capacità di break point salvati (69% - 67%)
Palle concesse per strappare il turno di battuta: Roger ha concesso 211 possibilità, Stan 188.
Numero complessivo di punti vinti: 55% dello svizzero di Basilea, 53% per Stanislas.

19.55 Nel frattempo, tutto pronto al centrale per accogliere l'ingresso in campo di Roger Federer e Stanislas Wawrinka per il riscaldamento pregara. 

19.50 18-6 invece per Stan, che ha conquistato due titoli, a Chennai e Rotterdam. Molto meglio rispetto al compagno svizzero all'Australian Open, dove ha perso soltanto in semifinale per mano di Novak Djokovic al quinto set. 

19.40 21-4 il record assoluto nel 2015 di Roger Federer, che ha portato a casa tre tornei dall'inizio dell'anno: Brisbane, Dubai ed Istanbul. Male nell'unico Grande Slam fin qui giocato, dove in Australia ha perso in quattro set da Andreas Seppi. 

19.30 Questo l'ultimo precedente, in ordine cronologico, della sfida tra i due elvetici. A Londra, Federer batte Stan al terzo set, dopo aver annullato quattro match point e dopo che il suo avversario aveva litigato con la moglie Mirka. 

19.20 A circa un'ora dal match, sempre MiniPeople.ch su Twitter veste il Colosseo di rossocrociato, pronti ad assistere alla semifinale tra Federer e Wawrinka. 

19.15 Torniamo a parlare del match che seguiremo da vicino con una curiosità ed uno sfottò che lega la vigilia di Stan "the Man" Wawrinka alla sua partecipazione al torneo di Roma. Hanno destato molto scalpore i pantaloncini con i quali ha giocato contro Rafa Nadal. Non sono assolutamente passati inosservati e non poteva mancare la vignetta del sito MiniPeople.ch del vignettista svizzero Chistophe Bertschy, famoso per le sue caricature e strip umoristiche dei “Mini People” sui vari personaggi dello sport internazionale, ma soprattutto rossocrociato. Nella vignetta si nota come Roger rimproveri Stan per l'uso dei suoi "shorts". Staremo a vedere se anche stasera utilizzerà lo stesso abbigliamento. 

19.05 Nella prima semifinale del tabellone femminile la spagnola Suarez Navarro ha ribaltato il match dopo aver perso il primo set contro la Halep, conquistando la finale di domani contro la vincente del match in corso. 

Sharapova che ha faticato per portare a casa il match ma alla fine, grazie anche ai 27 vincenti porta a casa la semifinale ed il derby russo e la sua terza finale in carriera a Roma. Il suo commento a fine gara: "Si è stata una gara molto difficile, grande vittoria e una bella rivincita dopo Miami. Faccio i complimenti a Daria. Ho dovuto apportare numerose modifiche al mio gioco anche durante la gara perché riusciva a prendere tutti i miei tentativi di vincenti. Sono contenta per la gara e per il mio tennis. Ho tenuto altissimo il ritmo e va bene così. La finale? E' un piacere incontrare avversari di livello ed è anche molto positivo per preparare al meglio il Roland Garros. Recupero? Massaggi, trattamenti ed una bella dormita".  

FINISCE IN RETE LA RISPOSTA DELLA GAVRILOVA! SHARAPOVA CONQUISTA LA FINALE, DOVE AFFRONTERA' LA SUAREZ NAVARRO! 

40-30 - Lungo il dritto di Sharapova, che ha provato in allungo a chiudere il match. 

40-15 - Ci prova ancora col rovescio la Gavrilova, ma la palla si ferma in rete. 

30-15 - Orgogliosa la Gavrilova con un rovescio lungolinea vincente. 

30-0 - Masha che è a due punti dal match. Due punti di seguito con la Gavrilova che non è riuscita a rispondere alla prima di Sharapova. 

18.55 Ad un'ora, quantomeno dall'orario prestabilito dal programma dell'inizio del match, sono ancora in campo Maria Sharapova e Daria Gavrilova. Masha è in vantaggio 1-0 nel computo dei set (7-5) e conduce anche nel secondo per 5-3. La russa ha appena ottenuto il break che potrebbe essere decisivo per la conquista della finale. Serve per il match. 

18.55 Ecco gli highlights della prima semifinale tra Djokovic e Ferrer

18.50 Ancora Roger Federer, alla vigilia, sulla vittoria con Berdych e sul suo tennis: "Penso che sulla linea di fondo ho giocato molto bene, il servizio invece all’inizio non c’era, ho dovuto appoggiarmi troppo sulla seconda e lui ha potuto approfittarne per brekkare presto, quindi dovevo assolutamente migliorare la battuta, che è forse la cosa più facile da fare, soprattutto se stai servendo, cerco di indovinare il 30% -40%… Volevo solo questo perché la risposta era buona e mi muovevo bene, così man mano che il match proseguiva sono entrato in partita sempre meglio. La vittoria nel secondo set è arrivata nel momento, penso, in cui Tomas non giocava più così bene. Sono riuscito a fare un buon lavoro quindi sono molto, molto contento di come è andata la partita. Il diritto inside-out? Giusta osservazione. Forse dovrei anche correre più. Non lo so, sto colpendo il mio rovescio molto bene in questo momento, quindi sto bene in mezzo al campo. Poi sai, alcuni punti li giochi con certi avversari e il gioco sembra più naturale rispetto ad altri. Il mio obiettivo è sempre quello di cercare di muovermi velocemente, come la maggior parte dei colleghi, ma in questo momento mi sento a mio agio con il rovescio, è così e non è una decisione particolare che ho preso con il mio allenatore".

18.45 Ecco le parole del numero uno serbo al termine della gara: "nei primi tre match, tutti al terzo, ci sono stati alti e bassi nel mio gioco. Oggi invece no, sono stato solido. A questo livello le condizioni di gioco sono importantissime. Il campo non è come dovrebbe essere. Nel 2014 era migliore. Ci sono delle buche sul campo veramente profonde. E’ pericoloso giocare in queste condizioni, c’è paura di infortunarsi. Spero per il bene del torneo che nel 2016 il campo venga preparato meglio, con più tempo".

18.40 Nella prima semifinale del tabellone maschile, Novak Djokovic ha superato con un doppio, netto, 6-4 David Ferrer. Una volta di più, nonostante il solito cuore oltre l'ostacolo la resa dello spagnolo al cospetto di un buon Djokovic certifica come oltre un certo livello lo spagnolo non può arrivare: basta un break in ciascun set a Nole, per aggiudicarsi un posto nella sua trentatreesima finale in un Masters 1000 in carriera.

18.35 Ad un'ora e mezza dal match del centrale, Stanislas Wawrinka si scalda. 

Queste le statistiche del match

18.30 Buonasera amici di Vavel Italia e benvenuti alla diretta della seconda semifinale degli Internazionali Bnl di Italia e di Roma che vedrà opposti sul centrale del Foro Italico Roger Federer e Stanislas Wawrinka. Da Andrea Bugno e dalla redazione Tennis di Vavel Italia, l'augurio di una piacevole serata in nostra compagnia. 

Sabato di semifinali al Foro, quattro gli incontri in programma, a livello di singolare. Accattivante lo scenario maschile, sorprendente quello femminile. Roger Federer ritrova a Roma, in Italia, il "suo" tennis, cancella le amarezze di Monte-Carlo e Madrid e torna, anche sul rosso, regale. La prestazione offerta con Berdych è un biglietto da visita pesante in vista della sfida odierna con il connazionale Wawrinka. Stanislas è il nome "nuovo", il protagonista inatteso. Ieri sera il successo con Rafa Nadal, oggi il duello a tinte svizzere con Federer, già battuto da Wawrinka, sulla terra, a Monte-Carlo.

Ore 14 Djokovic - Ferrer = 6-4, 6-4

Ore 20.00 Federer  -Wawrinka

Ore 12.00 Suarez Navarro - Halep = 2-6, 6-3, 7-5

16.30 Sharapova - Gavrilova = 7-5, 6-3

Amici nemici. Sul centrale del Foro Italico si affrontano i fratelli svizzeri Roger Federer, numero 2 del tabellone del torneo romano, e Stanislas Wawrinka, numero 9 del ranking mondiale. I due elvetici hanno raggiunto la semifinale grazie ai rispettivi successi su Tomas Berdych (6-3, 6-3) e su Rafael Nadal (7-6 (9-7), 6-2). Il successo più atteso era quello di Re Roger, anche se ci si aspettava sicuramente più resistenza da parte di Berdych. Più sorprendente quello di Wawrinka, che affrontava un Nadal in ripresa nel match serale.  

Live Wawrinka - Federer

Roger Federer - Tomas Berdych = 2-0 (6-3, 6-3)

Il tennista ceco aveva iniziato bene l'incontro con il numero 2 del mondo, strappandogli il servizio nel terzo gioco. Anzichè ottenere dei benefici da questo break, Berdych ha solo risvegliato il can che dorme, visto che Federer, dopo aver ceduto il servizio, ha messo a segno una striscia di quattro giochi consecutivi, mettendo a nudo i limiti del suo avversario e soprattutto conquistando il primo set con il punteggio di 6-3, per la gioia dei tanti tifosi presenti sugli spalti. Nel secondo set l'equilibrio è durato fino alla prima metà del parziale, visto che nessuno dei due giocatori ha ottenuto palle-break in risposta. Nel settimo gioco, però, è venuta la voglia di vincere e l'esperienza di un Federer deciso a vendere cara la pelle per passare il turno. Ancora una striscia positiva, stavolta di tre giochi consecutivi, basta al campione di Basilea per fiaccare le resistenze di un Berdych incapace di reggere il ritmo dello svizzero

Rafael Nadal - Stanislas Wawrinka = 0-2 (6-7, 2-6)

Il primo parziale dura oltre un'ora e si risolve, come logica avrebbe voluto, al tie-break: anche il game finale è durissimo, fatto di scambi lunghi e di rincorse pazzesche da parte di entrambi i giocatori, Nadal allunga fino al 6-2 ma Wawrinka è eroico nell'annullare tutti i set-point all'iberico e nel chiudere il set, vincendo il punto decisivo con il punteggio di 9-7. Nel secondo set, complice sia la stanchezza accumulata nel primo parziale, sia un Wawrinka apparso in forma smagliante, Nadal cede lentamente il passo al proprio avversario, che ne approfitta per piazzare il parziale decisivo. Cinque games consecutivi in favore del giocatore elvetico, sostenuto al proprio angolo dal capitano di Coppa Davis Luthi e che si porta rapidamente sul 5-1, fiaccando le difese dell'ex numero 1 del mondo. Il set e il match si chiude con un 6-2 in favore di Wawrinka. 

Wawrinka - Come detto Stan è la sorpresa. Ha superato nei quarti la resistenza di Rafa Nadal. Per arrivare ad oggi ha superato nei sedicesimi Juan Monaco, a fatica, per 2-1 (4-6, 6-3, 6-2) e Thiem in ottavi per 2-0 (7-6, 6-4). 

Federer - Percorso nettissimo per Roger che non ha ancora perso un set nelle tre gare fin qui giocate al Foro Italico. 2-0 su Cuevas (7-6, 6-4), su Anderson (6-3, 7-5), ed infine su Tomas Berdych come sopra citato. 

A sfidarsi per un posto in finale, oltre che due connazionali, ci saranno anche quelli che, molto probabilmente, sono i migliori interpreti nel gesto tecnico del rovescio. I due elvetici hanno fatto con questo colpo gran parte delle loro fortune, ovviamente con alcune sfumature che differenziano il gesto di Federer da quello di Wawrinka: un po' più di potenza per quest'ultimo, maggiore eleganza e precisione nel rovescio del numero 2 al mondo. In questo senso, potremmo assistere oggi a lunghi scambi giocati sulla diagonale del dritto dei due svizzeri, i quali si conoscono molto bene e proveranno a privare chi sta dall'altra parte della rete del suo colpo preferito. A giocare leggermente a vantaggio di Wawrinka, in questo senso, c'è la maggiore incisività del dritto, più potente e ficcante rispetto a quello di Federer, il quale potrà però contare su altre armi, come il gioco di volo e uno smalto ritrovato sul piano atletico, che gli consente di resistere anche durante scambi molto lunghi e intensi. 

Wawrinka - Sulla partita contro Nadal: “E’ stata una partita di grande livello. Non è mai facile giocare contro Nadal, soprattutto sulla terra battuta dove non l’avevo mai battuto. Io credo che a Parigi il favorito sia ancora lui. Ho dovuto servire e giocare molto aggressivo ed era un match importante per entrambi perchè tutti e due eravamo alla ricerca di maggior fiducia. E’ stato un match, ed una vittoria perfetta per riacquistare quella fiducia. Lui sbagliava diversi dritti rispetto al normale...io non battevo più un top 10 dai tempi di Rotterdam, con Berdych, quindi è passato diverso tempo”. Sul suo avversario in semifinale di domani: “Contro Roger Federer...beh non è mai facile per me. Lui ha un gioco che varia molto, il rovescio cambia di continuo, quello slice, quell’altro. Giocheremo di notte, di nuovo, ma contro Federer non cambia come contro Nadal. Roger gioca bene dappertutto, sul veloce -e questi campi sono piuttosto veloci – come su tutte le superfici. Non sarà facile per me e lo so bene. L’ultima volta che avevo giocato così bene sulla terra battuta? Forse a Lille nella finale di Coppa Davis".

Federer - "Se sto giocando in maniera più aggressiva? Per la verità direi di no. Sto giocando esattamente come a Dubai o Indian Wells. Le condizioni di gioco sono diverse e quindi devo trovare la giusta formula, per essere aggressivo sulla terra. A Monaco ho giocato molto bene il primo incontro, poi ho trovato un Gael Monfils in stato di grazia: lui ha risposto benissimo. Io ho giocato aggressivo, ma anche Gael lo è stato, lui conosce più di me i trucchi della terra. A Istanbul ho giocato con tennisti che per la verità non conoscevo tantissimo.Ma sono contento perché ho giocato ogni giorno sempre meglio. A Madrid invece il terreno era veramente molto rapido. Lì ho giocato in maniera molto aggressiva (contro Kyrgios ndr), ma il gioco di fatto si esauriva nella battuta: non abbiamo scambiato poi così tanto. Le due settimane al Roland Garros sono storicamente il momento in cui ho giocato il mio miglior tennis sulla terra. È stato importante giocare tutti questi match, così da trovare le migliori sensazioni e provare un po’ di tutto: aggressività, la risposta, il mio slice, il rovescio. Sono davvero contento di aver provato tutto questo". Sulla semifinale: "Con Stan abbiamo vissuto bellissime sensazioni insieme. La vittoria in coppa Davis, i giochi olimpici vinti in doppio. Ogni match che abbiamo giocato insieme è stato intenso. Gli auguro di avere una buona stagione".

Sono diciassette i precedenti tra Federer e Wawrinka, con il primo in notevole vantaggio per 15-2. Roger s'è imposto una volta sull'erba, a Wimbledon in occasione della finale del 2014, nove volte in altrettanti incontri sul cemento, ben tre volte sulla terra rossa e due indoor. Le due vittorie di Stan sono arrivate entrambe sulla terra di Montecarlo, la prima nel 2011, l'ultima nel 2013. Questo l'unico aspetto che potrebbe dare un filo di speranza al numero 5 del Mondo.